Coronavirus, dal Filadelfia al Museo del Toro: si ferma il mondo granata

Rinviate anche le cene sociali dei club, il mondo granata si attiene alle direttive del Governo

di Marco De Rito, @marcoderito
Filadelfia

In linea con le direttive del governo, si ferma tutto il mondo granata. Non solo la partita tra Torino e Parma, ma anche diverse altre manifestazioni che contraddistinguono la vita sociale dei tifosi del Toro, o istituzioni che sono dei punti di riferimento. Lo stadio Filadelfia, che con l’arrivo di Moreno Longo era cominciato ad essere aperto ai tifosi per seguire gli allenamenti, resterà chiuso per tutta la settimana.

IL MUSEO – Chiude anche il Museo del Toro, che offre ai tifosi una vista gamma di cimeli di storia granata e che è diventato un punto di riferimento per il Mondo legato al Toro, ma non solo: per tutti gli appassionati di sport e storia. Lo comunica il museo attraverso il proprio sito, dove sono stati specificati anche i motivi specifici: “In ottemperanza all’ordinanza urgente n.1 emessa dal Ministero della Salute e dalla Regione Piemonte, il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata comunica che le visite sono sospese e rimarrà chiuso al pubblico fino a domenica 1 marzo 2020 o sino a nuove indicazioni. Le motivazioni dell’ordinanza, a firma del Ministro della Salute Roberto Speranza e del Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, sono di ordine sanitario e connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-2019”. 

Leggi anche: Coronavirus, la richiesta di Lega e FIGC: “La Serie A si giochi a porte chiuse”

LE CENE – Oltre al Museo e al Filadelfia, molte cene sociali dei club di tifosi sono state rinviate. Come quella dei Toro club Settimo, Sauro Tomà e Castiglione (prevista per il 25 febbraio) o quella del Toro Club Saluzzo. Di seguito il comunicato apparso sui social: “A seguito della situazione creatasi per la diffusione del Coronavirus, il direttivo del club ha deciso di posticipare la nostra cena. Programmata il 25 Marzo a data da destinarsi. Questo per senso di responsabilità nei confronti dei nostri soci e tifosi Granata Saluzzesi e come segno di vicinanza alle comunità colpite. Certi di avere la comprensione e appoggio da parte di tutti i nostri soci il direttivo porge distinti saluti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy