Mondonico, i tuoi ragazzi ti ricordano: “Caro mister, eri come un padre”

Mondonico, i tuoi ragazzi ti ricordano: “Caro mister, eri come un padre”

Esclusiva / Da Marchegiani a Fusi, le lettere di alcuni dei giocatori più importanti di Mondonico che ricordano l’allenatore a due anni dalla sua scomparsa: “Avevamo un rapporto speciale”

di Redazione Toro News

MARCHEGIANI 

Caro mister,
A te devo tanto perché quegli anni al Toro sono stati fondamentali; mi hai cambiato la carriera. Per me non sei un ex allenatore come tanti, ma uno dei migliori. Abbiamo sempre avuto un rapporto speciale io e te. Di episodi ce ne sono stati tanti, perché tu eri molto diretto, visto che ci motivavi e ci stimolavi cercando di creare in alcuni casi anche un po’ di conflitto. Io ricordo con grande nostalgia quando arrivavamo in spogliatoio e tu eri già lì cambiato e mentre ci preparavamo iniziavi ad allenarci dal punto di vista motivazionale. Pungolando chi ne aveva bisogno, dando una pacca sulla spalla a chi era più fragile e incoraggiando chi lo necessitava. Non solo lo ricordo con nostalgia, ma ho iniziato a valorizzare quei momenti perché pian piano ho capito l’importanza dei tuoi modi di fare, che non ho trovato in altri allenatori e che sono stati fondamentali per creare quella squadra meravigliosa.

Luca Marchegiani

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14165930 - 4 mesi fa

    Bastano queste parole per comprendere la grandezza di Mondonico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. TMark - 4 mesi fa

    Ciao Mister, quanti bei ricordi. È bello ricordarti attraverso le lettere dei tuoi ragazzi… i giovani d’oggi dovrebbero poter imparare il calcio dalle storie come la tua. Sono contento di aver vissuto quegli anni da ragazzo, felice di averti potuto incontrare in alcune occasioni prima di alcune partite. Non ti dimenticheremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy