Aina: “Restare a Torino? Qui sto benissimo. Mazzarri è un grande allenatore”

Aina: “Restare a Torino? Qui sto benissimo. Mazzarri è un grande allenatore”

Le parole / Il giovane terzino svela alcuni passaggi quando arrivò a Torino: “Per me fu uno shock, ero molto insicuro sulla scelta. Ma è andata meglio di quanto mi aspettassi”

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

INIZIO SHOCK

aina

Il giocatore del Torino Ola Aina ha parlato ai microfoni del quotidiano britannico Independent. Un’intervista molto lunga, in cui ha parlato nel dettaglio della sua esperienza in granata, dagli inizi titubanti, alla felicità di adesso, e i complimenti a Mazzarri e ai tifosi.

Fu uno shock per me”, dice Aina, raccontando di quando gli è suonato il telefono con la chiamata del Toro.

Avevo ricevuto una sola chiamata in cui mi dicevano che il Torino era interessato, cosa pensi? Esitavo un po’, perché un paese completamente diverso, per me fuori di qui non era molto sicuro. C’era una piccola parte di me che era un po’ inquieta. Non ero sicuro di nulla.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. apuano - 5 mesi fa

    Aina è ancora un ragazzo con un potenziale enorme da esprimere.se si applica nel suo lavoro diventerà un grande giocatore spero resti al toro a prescindere di come finisce la stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Temitayo Olufisayo Olaoluwa Aina - 5 mesi fa

    Vai Olaaaaaa! Idolooooo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 5 mesi fa

    La prima cosa che si deve chiedere ad un nostro giocatore è che gli piaccia stare a Torino e nel Torino, che gli piaccia l’ambiente, che “leghi” con la tifoseria.
    La nostra, inutile negarlo, è una squadra diversa dalle altre: io ne sono convinta.
    Aina, con le sue belle parole, un bel balzo in avanti lo ha fatto: penso potrebbe diventare “uno dei nostri”.
    Come calciatore non lo trovo male, ma deve ancora maturare molto: deve e può crescere ed essere più costante.
    Soprattutto deve essere più disciplinato!
    Se poi dovesse tornare in Inghilterra: “Good luck, Mr.Aina!”.
    Sicuramente, a mio avviso, lascerebbe un buon ricordo di sé!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bischero - 5 mesi fa

    Granata si. Meglio hatebor. Ho fatto solo un esempio. Romulo é esploso come esterno a 5 poi ha fatto anche la mezzala stile Ansaldi.quest anno ha giocato in tutti e due i ruoli a Genova. Alla Lazio é andato per fare l esterno. Laxalt con Gasperini giocava sia a centrocampo che alto nel tridente logicamente aina difende meglio ma come Peres potrebbe darci gol e assist che ora non arrivano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bischero - 5 mesi fa

    Sarà più scarso ma ha fatto 3 gol e 3 assist in 24 partite. Ho espresso un parere tecnico in base al ruolo dove non ho detto che é scarso ho detto che per il ruolo gli mancano delle qualità. Giocassimo a 4 dietro sarebbe più utile. Un giocatore che fa il quinto deve saper giocare la palla a mio avviso. Essere incisivo dietro ma anche davanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13963758 - 5 mesi fa

    conti? gosens? gosens nn sa stoppare, secondo me è molto più scarso di aina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granatadellabassa - 5 mesi fa

    Quello che non capisco è se sente la mancanza dell’Inghilterra o meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 5 mesi fa

      Oggi a Londra ci sono 10C e un gran vento, riscaldamento acceso… Se gli manca questo è fesso!
      Buona intervista, spero resti a Lungo, può crescere molto al toro, specialmente se centriamo l’europa!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bischero - 5 mesi fa

    Aina per me é un buon giocatore che fa della potenza fisica la sua arma migliore. Gioca meglio a sinistra ma può all occorrenza giocare a destra. Il modulo a mio avviso non gli si addice al 100% ma con le caratteristiche che ho elencato prima sopperisce le carenze tecniche che sono fondamentali per un fluidificante. Peró come rincalzo in rotazione o a destra o sinistra ci sta. Assomiglia molto a desilvestri per me ma essendo più giovane risulta più continuo avendo meno cali fisici. Con le cifre che girano ora sono 10 milioni ben spesi Vista l età e al primo anno in Italia. Ma la qualità che serve al toro é altra come conti laxalt romulo gosens o similari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata70 - 5 mesi fa

      Secondo me sottovaluti le potenzialità tecniche del ragazzo. Fisicamante e tecnicamente è molto valido sta lavorando molto sulla posizione e gli schemi per ovvie esigenze di un campionato particolarmente attento. Aina per me deve restare assolutamente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tarzan - 5 mesi fa

        Anche secondo me ha margini di miglioramento enormi. Ha fisico, velocità e una discreta tecnica. E carattere, ricordo soprattutto all’inizio una certa sfrontatezza. Può solo migliorare sul piano tattico e soprattutto della continuità. È già un buon giocatore, potrebbe diventare ottimo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 5 mesi fa

      Romolo, se non sbaglio è un centrale. Laxalt a difendere non ce lo vedo assolutamente, Aina è nettamente meglio a difendere. Gosens ? Se devo scegliere prendo Hateboer ma il mio preferito è il mancino Ramy Bensebaini del Rennes, chissà

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Mimmo75 - 5 mesi fa

      Per me Aina deve crescere nella lettura tattica. Non è assolutamente carente dal punto di vista tecnico. Ha ancora delle lacune ma nulla che nom possa essere migliorato. La base c’è e non è niente male considerate età ed esuberanza fisica che deve imparare a disciplinare proprio quando deve controllare palla o dosare il passaggio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy