Inter-Torino 4-2, Conti (vice Giampaolo): “Puniti oltre i demeriti, da manicomio”

Post-partita / Le dichiarazioni del vice allenatore granata al termine della gara: “Se non fossimo stabili di mente, io e lo staff tecnico, sarebbe da andare al manicomio”

di Marco De Rito, @marcoderito

LA PARTITA

conti

Al termine di Inter-Torino ha parlato Francesco Conti, vice allenatore di Marco Giampaolo oggi assente per Covid. Di seguito le sue dichiarazioni ai microfoni di Dazn: “Andiamo via da San Siro con rammarico e rimpianto per il punteggio che, secondo me, ci vede penalizzati oltre ai nostri demeriti. Abbiamo fatto una buona gara interpretandola bene finché la partita è rimasta sull’ordine tattico. Dopo abbiamo dimostrato per l’ennesima volta una fragilità sulla quale bisogna lavorare. Se non fossimo stabili mentalmente noi dello staff questa situazione creerebbe confusione. Invece noi siamo stabili, coscienti del nostro lavoro e partiamo dall’ora di gioco, ma sappiamo che bisogna affrontare i problemi che ci sono in questo momento”.

LE PAGELLE DI INTER-TORINO

67 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. olivia - 7 ore fa

    Se si parla di Manicomio o sono matti tutti i giocatori o e’ matto chi li guida.Cairo svegliati e anziché a pensare quanto vale Singo oggi pensa a dare alla squadra una guida tecnica che sappia valorizzare la squadra.SVEGLIATI!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabricd_14160191 - 8 ore fa

    Amici granata, noi tifosi siamo dei sentimentali e troppo spesso ragioniamo con il cuore, ma se ci atteniamo ai fatti: 8 partite, 5 punti, 5 sconfitte (dopo essere stati spesso in vantaggio nel 2° tempo), 20 gol subiti (peggior difesa del campionato). Urgono rimedi!!! #sempreforzatoro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iard68 - 9 ore fa

    Mancano i cambi a centrocampo, lo diciamo da una vita. Al 70 Rincon non è più lucido e se pressato sbaglia. E così è successo anche ai più giovani Linetty e Meité (ieri ottimo per più di un’ora). Se come sembra, l’allenatore non si fida di Segre, urge comprare qualcuno che, se per questioni economiche non potrà essere il famoso regista titolare, sia almeno in grado di dare il cambio al General nel battagliare a ridosso della difesa. Con Baselli di rientro, dovrebbe bastare per superare il guado. Per obiettivi più ambiziosi c’è tanto tanto da cambiare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. olivia - 18 ore fa

    Abbiamo una rosa da Settimo ottavo posto.Giampaolo ci ha mandato in confusione con questi suoi moduli sballati.Bisogna far giocare i giocatori migliori e adattare il modulo ai giocatori che ci sono.Non e’ un caso che si vada quasi sempre in vantaggio e poi finisca come sappiamo.Giampaolo oltre a essere sfogato ha mandato in confusione i giocatori.Inoltre quando si e’ in vantaggio sbaglia sempre i cambi.L altro anno il Milan lo ha fatto fuori altrimenti finiva in B.Speriamo che se vada il prima possibile.Il Milan senza Ibra sarebbe sesto o settimo.Noi con Ibra e senza Giampaolo saremmo in Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. tric - 18 ore fa

    Già, anche i tifosi rischiano di andare al manicomio! Il problema però, sapete qual’è? Che questo problema da risolvere fa parte dell’ingrato compito degli allenatori. Allora forza: risolvetelo subito o cambiate mestiere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rimbaud - 20 ore fa

    Io credo che a questa squadra serva un giocatore di grande carisma che sappia trascinare la squadra, quello che è stato Ibra al milan per intenderci. La squadra non è malvagia e ci sono anche bravi ragazzi, sono le gambe a tremare.
    Io penso che Naingollan possa essere il profilo giusto, farei di tutto per prenderlo a gennaio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madmax76 - 19 ore fa

      Concordo. Ci vorrebbe qualcuno forte, al quale piacerebbe sovvertire il pronostico con noi. E ci vorrebbe un mental coach.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Emilianozapata - 20 ore fa

    Quando siamo stati in B (non poche volte) speravo di tornare in A come si stava negli anni ’60 primi’ 70: tranquilli, metà classifica, qualche grande battuta, qualche derby vinto… Eh, sognavo in grande, ragazzi! Quando nell’estate 2005 il Toro rischiò di sparire finii (giuro) al Maria Vittoria perché stavo rischiando un coccolone… E mi dicevo: no, sparire no, va bene anche la serie C ma che non mi tolgano il mio Toro…No,un’agonia come questa, fatta di derby sempre persi, di lotte per salvarsi, di società inesistente, di rimonte da pagliacci psicolabii, di gente che sembra giocare per noi come se ci facesse un favore, di maglie da trasferta verde acqua, di allenatori magari bravi ma “sbagliati”, di 7 a 0 con l’atalanta… No, questo non va bene, questo non è neanche più Toro. Poi leggo ‘sto c… di forum e mi rendo che il Toro c’è, ma solo dentro di noi, quasi mai in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Rimbaud - 20 ore fa

    Per un’ora ho visto un bellissimo Toro che non vedevo da tempo. Ripartiamo da lì. Non è tutto da buttare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. claudio sala 68 - 21 ore fa

    L’aspetto psicologico è una scusa, occorre lavorare sugli errori individuali che ci stanno sotterrando. Se vogliamo poi essere precisi dopo il 2 a zero siamo stati a guardare i cambi dell’Inter, un allenatore dovrebbe ridisegnare se serve la squadra, i cambi a 5 minuti dalla fine non servono a nulla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ciscomarco8_14322509 - 21 ore fa

    Prima o poi vinceremo a testa alta
    Ricordiamo che il toro è una grande squadra
    Però ora svegliaaaaaaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 21 ore fa

      Prima o poi potrebbe essere tardi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ciscomarco8_14322509 - 20 ore fa

        Può darsi però man mano si raccolgono i frutti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Fortaleza3 - 21 ore fa

    Guardando i voti delle pagelle dei giocatori del Toro senza sapere il risultato crederesti che il Toro ha vinto.
    Guardate i voti dati ai giocatori della Lazio ieri dopo aver dominato in lungo e largo e poi ditemi se si puo essere ancora credibili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. masochismogranata - 19 ore fa

      3 a NK 5 a Bonazzoli e Rincon e poi davvero non hanno giocato male!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Leo - 21 ore fa

    Bisogna lavorarci su, tutto qui. I giocatori devono sapere ESATTAMENTE cosa fare e COSA NON FARE in caso di: (1)risultato di vantaggio gestibile (esempio 2 a zero); (2) a dieci/venti minuti dalla conclusione del match. Per fronteggiare situazioni specifiche ci vogliono strategie specifiche. E una situazione così particolare (il fine partita con due gol di vantaggio) merita un atteggiamento apposito. La mia impressione è che è che, per queste situazioni, una strategia specifica non ci sia e che la squadra vorrebbe, continuare a giocare COME SE niente fosse. Ma non è così. Spetta all’allenatore stabilire MODALITA’ SPECIFICHE per gestire situazioni del genere. In caso di probabile risposta rabbiosa da parte degli avversari e poco tempo a disposizione devono esistere, a mio parere, posizionamenti tattici, ruoli, espedienti, ecc. per provare a tenere il risultato. Se si debba sostituire le pedine meno lucide, o si debba fare il catenaccio, o si debba buttare la palla in tribuna, o altro non spetta a me deciderlo. A me piacerebbe che ai giocatori (e al mister) si accendesse una lampadina in quel momento: “ah ecco, siamo nella situazione X, dobbiamo comportarci di conseguenza”. Mi chiedo, questo accade?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il Giaguaro - 21 ore fa

      Non esiste uno schema per arrivare al 90 e oltre, se non c’è la convinzione di arrivarci! Cosa credi scatti nella testa di giocatori esperti che in tre minuti buttano via una vittoria? Scatta la certezza che anche stavolta andrà come le precedenti, e questo si avvera. L’alternativa è intervenire sul mercato, o trovando un leader con grande carisma (es. Ibra al Milan), oppure affidarsi ad un bravo tecnico e cambiare almeno quattro/cinque elementi della rosa titolare per rigenerare l’ambiente. E non si venga a dire che l’Inter ha pressato ferocemente, perchè le tre palle perse da Rincon, Meitè e Linetty in un minuto di gioco effettivo, se non te la fai addosso, non si possono perdere in così poco tempo neppure volendolo fare!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 21 ore fa

        Esatto. Ma è meglio mettere la testa sotto la sabbia e continuare a sperare nei miracoli.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. crocian_786 - 20 ore fa

        In realtà c’è una cosa da fare con 7rgenza, invece di cambiare a casaccuo: io la chiedo da 7 anni e più: UN MENTAL COACH

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. giacki - 22 ore fa

    Notizie di Cairo Vagnati e Comi ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fortaleza3 - 21 ore fa

      Guardando i voti delle pagelle dei giocatori del Toro senza sapere il risultato crederesti che il Toro ha vinto.
      Guardate i voti dati ai giocatori della Lazio ieri dopo aver dominato in lungo e largo e poi ditemi se si puo essere ancora credibili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-15014553 - 6 ore fa

      Il primo sparisce sempre,si nasconde per poi apparire al ritorno del sole (quest’anno lo vedremo poco o nulla)…il 2 parla solo di belotti a vita ed il 3 già era inutile da giocatore figurarsi ora

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Emilianozapata - 22 ore fa

    Scherzavo ma mica tanto. Con i 5 cambi le squadre che hanno la rosa più ampia e di qualità possono ribaltare qualsiasi partita. Quanto al ginocchio di Belotti, gli faceva male anche in Nazionale, dove qualcuno l’ha mandato, qualcun altro lo ha menato e un altro ancora lo ha spremuto ben bene. Così gli azzurri sono nelle finali. Gli azzurri… Non me ne frega niente degli azzurri e di tutto ciò che ci sta intorno, agli azzurri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RiccoBello - 21 ore fa

      Boh! Invece io sono contento che il gallo possa giocare anche in Nazionale…
      Penso, ahimè, che per il momento deve essere molto più soddisfacente per lui giocare là, che qua da noi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. GlennGould - 22 ore fa

    Se ci fosse una società seria, ben strutturata, Belotti non sarebbe andato a giocare in nazionale questi due match,e non ci sarebbero queste debolezze mentali.
    La confusione mentale è figlia della confusione che c’è in società. Sarà banale ma è così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pedro - 11 ore fa

      Mi spiace che tu abbia dovuto attendere i risultati disastrosi degli ultimi 18 mesi per scrivere quanto era evidente da tempo. Essendo tu persona intelligente, peraltro anche ben informata, in passato mi sarei aspettato una visione maggiormente prospettica. Pazienza, ci si risente quando l’argomento del giorno sarà la promozione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Emilianozapata - 22 ore fa

    Qualcuno ha già detto che non sono queste le squadre con cui dobbiamo sperare di fare punti? 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dattero - 22 ore fa

      ma cosa vuoi,dai!! contro il Novara si è vinto alla grande,di che ti lamenti? scherzi a parte,leggo di gente che scrive riguardo al cambio mister,alla vendita di alcuni giocatori,pero’ i giocatori scontenti bisogna saperli vendere,bisogna saper impostare trattative anche x un prestito,ma devi poterlo fare,qua non capita xchè un ds imposta ed il proprietario faso tuto mi,ti smentisce.
      poi,ma si,cambia mister,ma se ilcuoco non ha ingredienti,che fa? se vuoi il pesto,ma non hai il basilico,se vuoi la carbonara,ma non hai il guanciale,che si fa? il punto è li

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Torello di Romagna - 22 ore fa

      Infatti era con il Crotone che si doveva vincere e non abbiamo fatto un tiro in porta oltre ad avere avuto un atteggiamento molle e senza determinazione , era con il Cagliari che dovevamo fare punti , era con la viola che si doveva fare punti ….. Parole parole parole … Al gioco del calcio si devono fare punti …. A ridatece W M … Chi si lamentava rifletta … È vero che non si faceva un calcio sfavillante ma avevamo la miglior difesa del campionato e una squadra cazzuta difficile da battere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iard68 - 9 ore fa

        Quella m. di wm portatela a cesena! Se il toro è ridotto così è in gran parte colpa sua!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 22 ore fa

    Questa società è sempre più un corpo avulso e straniero al cuore granata: quante ce ne ha fatte vedere sulle cose veramente importanti per un granata vero quello che è successo per ristrutturare un Fila che non vedrà mai più la A, ai ragazzi cresciuti a pane e Toro che hanno vinto coppe e scudetti di categoria e non giocano per lasciare spazio a mercenari spesso mediocri… ora abbiamo anche un auto nominatosi “maestro” in panchina che sembra prodigare moduli e ruoli ai giocatori come il primo Oronzo Canà. Saremo con un piede in B già a Natale a braccetto col Crotone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Cuore granata 69 - 22 ore fa

    Apro una parentesi sul gallo…quando sento l’intervista del mister e dice era già sofferente col Genoa mi chiedo che caxxo lo avete mandato a fare in nazuonale??? A prendere botte e per non averlo a disposizione spero solo per oggi…cioè Belotti è un patrimonio di questa società se si ha il dubbio che non stia bene non gli si da l’ok per andare come fanno altre squadre quando i loro giocatori hanno un puro e semplice raffreddore…oggi con questa formazione questo modulo che spero venga riproposto mi sarebbe piaciuto vedere il.gallo con zaza..non sarebbe giocato zaza vero..ma avremmo avuto un cambio in più..sta società non ha accontentato il.mister..sta squadra per me può giocare bene come oggi con un 352..Sirigu Singo( i soldi per vojvoda li si poteva risparmiare per altri ruoli se si voleva aiutare Giampaolo..se hai Singo rinnovi a lollo e spendi per sto benedetto play..Rimcon basta da lui solo errori che costano punti e nervoso) Btemer Nkoulou Lyanco Ansaldi Baselli Lukic Linetty( meite’) Belotti Zaza …con un asetto così per me non arrivi tra le prime 10 magari ma li subito dopo visto poi questa partenza..di sicuro non stai li tra le ultime 3…nel calcio non si inventa niente..o hai i giocatori adatti al tuo modulo o se no ti adegui a quello che la società ti ha dato o mon ti ha dato in questo caso..continuare con Rincon play vuol.dire perdere partite punti…non siamo fenomeni ma neanche quelli che meritano sti 5 punti..con un po più di attenzione e meno errori stupidi tra cagliari sassuolo lazio e oggi 4/5 punti in più li potevi avere..ed eri li in mezzo che poi è il reale valore di sta squadra…e basta dare i giocatori in nazionale se non stanno bene..spero di vedere il gallo cooi ciclisti perché se no sarebbe stato un errore grave avere dato lok per nazionale per poi pagare le conseguenze come squadra…FATEVI FURBI CAXXO.Belotti sarà anche un generoso ma è un patrimonio del Toro e se non sta bene sta a casa e recupera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Mario66 - 22 ore fa

    Fino al 2 a 0 la squadra ha giocato bene ed ha giocato bene anche contro Sassuolo e Lazio fino alla ormai consueta perdita di ragione. Questo vuol dire che l’allenatore non ha grandi colpe anzi il contrario. Era una vita che non vedevo la squadra provare a giocare a calcio. Quello che manca è la personalità e la qualità nel ruolo chiave. Rincon è inappropriato. Se a gennaio non si interviene non vedo tanti cambiamenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sirtopau_2886340 - 19 ore fa

      Hai ragione fino al 60′ un buon Toro e non capisco perché dopo, visto che era evidente a Tutti che alcuni erano bolliti, Rincon e Ansaldi Su tutti non si siano fatti dei cambi. Non c’è nessuno in panchina? O CI SONO SOLO DEGLI SCARPONI. Non si può far giocare Bonazzoli per il semplice motivo che non è il suo sport. MA CHI L HA COMPRATO? 1000 VOLTE MEGLIO Millico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. fedy - 23 ore fa

    Questa società merita solo la serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. giacki - 23 ore fa

    Ma non si può mandare Pasquale Bruno negli spogliatoi a prenderli a calci in culo…presidente compreso ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. zaccarelli - 21 ore fa

      Giacki hai perfettamente ragione.
      Oltre a Pasquale Bruno, nel corridoio li farei “accompagnare” anche da Annoni, Policano e il mio idolo Manolo Pestrin.
      Secondo me gli avversari non terrebbero più di un secondo il pallone tra i piedi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Panthers - 23 ore fa

    Mi pare di capire, che se si va in Europa league è perché la squadra che ci precedeva non era in regola, quindi non ci sta bene, se si arriva decimi non ci sta bene, se si perde con il Lecce non ci sta bene, se si rischia la b non ci sta bene, se si gioca male non ci sta bene….se piove vogliamo il sole se c’è il sole fa troppo caldo ecc ecc.
    Credo che se tifi toro e se vuoi bene al toro lo sostieni altrimenti se volete vincere tutte le domeniche tifate per la squadra dei gobbi.
    Stiamo soffrendo giocando un buon calcio, ne usciremo e sapete che vi dico…anche alla grande. Forza toro e a chi ci crede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 22 ore fa

      Tu invece vuoi perdere tutte le domeniche? Perche sta succedendo questo mi pare e anche da un bel po…. mah..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. myriam.patty_10554218 - 23 ore fa

    finalmente si gioca a calcio oggi la Terna arbitrale ci ha messo del suo il primo gol ce un fallo netto il rigore ha parte la cappella di N Koulou e dubbio .loro 3 tiri 3 gol il quarto ormai a partita finita ma almeno giochiamo a calcio mi spiace x noi tifosi finché avremmo questa dirigenza sarà sempre sperare nella buona sorte ma questo resto sempre un tifoso della mia adorata maglia granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Il_Principe_della_Zolla - 23 ore fa

    Siamo mal messi, molto mal messi. Va da sé, è in primis questione di qualità: con gente come Rincon, Verdi, Bonazzoli non vai da nessuna parte. Ma se la truppa ha poche gambe, la testa non ce l’ha proprio. Il disastro è sempre dietro l’angolo. La litania è che ci vuole tempo. Il che può essere vero, ma la situazione di oggi è il risultato non casuale di lustri di disinvestimento, di mediocrità, financo di stupidità applicata al calcio. È tutto da rifondare, Cairo deve evaporarsi, e forse, dico forse, tra cinque o sei anni si ritornerà ade essere una società di calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Ardi - 23 ore fa

    Va beh dai cairo sarà contento, dubito a gennaio prenderà un vero play ecc, però potrà vendere bene bremer e poi in estate il Gallo e se continua così singo. D’altronde se avesse venduto a prezzi accettabili i diversamente utili e avesse completato la squadra, riuscendo magari ad andare in Europa, sarebbe stato più difficile convincere i tre a cambiare casacca. L’obiettivo sono sempre e solo le plusvalenze. Che grande uomo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 23 ore fa

      di questo passo, a gennaio potrebbe essere tardi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. filippo.burdes_10466498 - 24 ore fa

    Anche io sono molto amareggiato per il risultato, ma devo dire che fino al gol di Ansaldi è stata per distacco una delle partite meglio giocate da qui a tanto tempo. Spero arrivino i risultati perchè è evidente che la squadra sia in crescita e sia dalla parte di Giampaolo. Inoltre altro che talebano, si sta dimostrando abile nel cambiare modulo in base agli avversari. Spero gli diano ancora un po’ di tempo perchè son convinto che con lui si possa aprire un bel ciclo. Mi aspetto un po’di insulti per questo mio ottimismo, ma parlo in base a ciò che sto vedendo. Forza Toro e buona serata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 23 ore fa

      il problema che giocare bene, fare spettacolo e prendere 3-4 goal a partita ti porta dritto dritto in B. magra consolazione direi no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FORZA TORO - 23 ore fa

        se vai in B ci vai pure con un altro allenatore

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. fabrizio - 23 ore fa

          certo. I giocatori doveva comprarli il presidente (visto che altri dirigenti, se ci sono, non contano nulla). Meno male che non abbiamo un cimminelli o goveani alla presidenza..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. NEss - 24 ore fa

    Ancora una volta fatta la prestazione giusta nella partita sbagliata.
    Si fosse giocato cosi’ col Crotone sarebbero stati tre punti. Si fosse giocato oggi come si e’ giocato col Crotone non sarebbe invece cambiato niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roland78 - 23 ore fa

      Il problema è che il Crotone applicava un pressing asfissiante, mentrel’Inter, per un’ora, ci ha fatto giocare. Non appena hanno iniziato a pressare, siamo andati in barca.
      Comunque, qualcuno mi spiega perché Hakimi non era considerato in fuorigioco, quando è stato colpito da Nkoulou?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il_Principe_della_Zolla - 23 ore fa

        Perché NKoulou con il suo primo tocco provvidenziale lo ha rimesso in gioco, prima di rifilargli il calcio quando è rientrato e il nostro non se n’è accorto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Roland78 - 23 ore fa

          Ok, grazie. Però mi sembra che il fatto di attaccare in quel modo così veemente, abbia portato all’errore. Cioè, l’errore è stato determinato dal giocatore in fuorigioco. Mi sembra un po’un controsenso.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Il_Principe_della_Zolla - 22 ore fa

            Non è un controsenso perché Hakimi è rientrato in gioco, e non è che fosse così veemente quanto piuttosto è che Nkoulou proprio non lo ha calcolato, ha fatto un controllo approssimativo e subito dopo una caxxata delle sue.

            Mi piace Non mi piace
  28. Mimmo75 - 24 ore fa

    Non ho visto la partita e non la guarderò, non cambia niente. Il problema è a monte, in società. Il campo è lo specchio di una società vigliacca che tira a campare (male) e che non può pretendere dai calciatori ciò che lei in primis non ha e non da come esempio:dignità, amor proprio, rispetto per i colori, convinzione, caparbietà, voglia di arrivare. In campo vediamo entrambe le facce della medaglia:quella tecnica ci mostra una squadra che prova a mettere in pratica i dettami tattici pur avendo limiti tecnici o di attitudine al ruolo in diversi giocatori chiave. L’altra faccia, quella mentale e caratteriale, ci mostra una squadra che si omologa all’andazzo societario seguendone l’andazzo. Fatto il compitino si tirano i remi in barca, come se le partite assegnassero i tre punti a chi segna per primo. È un’analogia con il comportamento visto e rivisto di Cairo: parte con promesse roboanti per poi ripiegare man mano attaccandosi ora a una scusa ora a un’altra fino a concludere con acquisti last second e rivalutazioni entusiastiche di chi già c’è. Giampaolo si sta convertendo alla difesa a tre e questo da il segno di quanto sia stato accontentato in sede di mercato dal punto di vista tecnico tattico. Ma se da questo punto di vista può provare a metterci una pezza facendosi violenza e rinnegando le sue più radicate convinzioni, dal punto di vista mentale può farci ben poco con una società che rema nella direzione opposta e che invece di rifondare in profondità ha cincischiato, dando a giocatori e tifosi l’ennnesima immagine di chi è tutto chiacchiere e distintivo. Lo scorso anno la pagammo cara, a sto giro rischiamo di farci ancor più male se a gennaio non si correrà ai ripari con un repulisti profondo e coraggioso (via N’Koulou, Lyanco, Rincon, Zaza e Verdi) e acquisti mirati e subito pronti a dare un grande contributo. Ma a gennaio costa tutto di più e il nostro eroe è carta conosciuta. Dopo Mazzarri un altro signor allenatore ci lascerà le penne a breve. L’osso Moreno è avvisato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lighthouse - 23 ore fa

      Con questa premessa ‘ Non ho visto la partita e non la guarderò, non cambia niente…’ non sei molto credibile nelle tue critiche

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Gigiotto - 24 ore fa

    Solite frasi, quando andavo a scuola i professori dicevano ai miei si applica ma non ci arriva

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Vit71 - 24 ore fa

    inutile lamentarsi per la più bella partita fatta finora…
    Nkolou è una disgrazia, non per l’ennesimo errore ma per non avere le caratteristiche per stare in questo calcio, cosa che ha dimostrato in tutto l’anno scorso! ma il rigore contro è comunque una porcheria…
    abbiamo dominato e giocato bene tutta la partita, nel primo tempo dovevamo essere in vantaggio di almeno 2 gol… abbiamo preso 4 gol con 3 tiri in porta subiti, incredibile!!! 2 presi con una palla persa nella trequarti, 1 per un rigore inventato, 1 a partita finita…
    io detesto Giampaolo e la società che ha sbagliato anno per fare scelte di buon calcio, vista la contingenza! ma di cosa ci lamentiamo??? era anni che non giocavamo a calcio… rivolete Mazzarri??? ci piace questo???
    abbiamo carenze oggettive di organico e di qualità…
    abbiamo problemi caratteriali imbarazzanti…
    ma oggi proprio abbiamo fatto una grande partita!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Schiffer - 24 ore fa

    Squadra incompleta. Tecnicamente mediocre. Priva di due o tre elementi chiave. Confusa tatticamente. Terribilmente squilibrata caratterialmente e priva di amor proprio e di furore agonistico. Da qui non si esce se non in un modo solo. Andando dritti dritti in B. Col miglior presidente del globo e degli ultimi millemila anni. Salvo il Gallo. Uomo di altri tempi. Un Uomo Vero. Dovrebbe mettersi negli spogliatoi ed iniziare a prendere tanta gente a calci nel culo. Ma non lo farà perché è un Signore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. FORZA TORO - 24 ore fa

    partita che era prevedibile si perdesse,cambia nulla,anzi cambia che ho visto per 60 minuti un buon Toro,naturalmente la serie B continua ad essere probabile SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Guevara2019 - 24 ore fa

    Come ho già scritto,se non si porta a casa almeno un punto da partite del genere marca male.
    Ho visto tanto calcio nella mia vita,ma dei blackout seriali del genere mi mancavano.
    La speranza che migliorino è sempre viva,ma ci dev’essere un cambio psicologico a breve,altrimenti è inutile che lo ribadisca,l’esito finale lo conosciamo tutti quanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Rysz - 1 giorno fa

    L’avevo detto prima della partita “con la difesa a 3 si erano presi 2 gol in venti minuti per ben due volte”. Oggi se ne sono presi 4. Errare è umano, ma perseverare….
    Se è dal primo giorno di ritiro che si prova la difesa a 4 e poi improvvisamente si cambia…., mi sa che qualcuno non ha le idee chiare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. ddavide69 - 1 giorno fa

    Caro Conti , è un anno che ci sono problemi mentali. E prima non è che si siano raggiunti chissà quali risultati . Non vi passa per l’anticamera del cervello che mancano almeno un paio di giocatori???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. come un pugno chiuso - 24 ore fa

      dovrebbe, anzi, avrebbe dovuto passare nell’antibagno del cervellino della società però loro, avallando certe scelte, in particolare quella di Rincon come play, si sono messi sullo stesso piano della stessa, un piano terra, forse più un seminterrato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. NEss - 24 ore fa

      Non e’ la mancanza di giocatori che ti fa prendere N-mila goal in 3 minuti gara dopo gara.
      A meno che tu non intenda che servono giocatori che non si facciano prendere dal panico, ma non credo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. come un pugno chiuso - 23 ore fa

        servono giocatori di una certa qualità in mezzo al campo Ness, che in uscita sappiano tener palla, mettere ordine, tranquillizzare la difesa e ispirare il contrattacco, giocatori che non abbiamo da anni ma che questa indecente società non ritiene a tuttoggi indispensabili

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Nero77 - 1 giorno fa

    Sconfitta meno amara con Conti in panca..Sentire l ennesime scuse del maestro sarebbe stato peggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. luizmuller - 24 ore fa

      Ma quando mai si è scusato? Dopo la partita con la Lazio, per esempio, era incazzato nero, altro che scuse. Forse qui ci si dimentica delle conferenze-stampa del suo predecessore (e non parlo di Longo).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. abatta68 - 1 giorno fa

    …pensa se non lo si fosse riusciti a gestire… bravi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy