La moviola di Roma-Torino 3-1: disastro Abisso, l’espulsione a Singo rovina la partita

Moviola / Arbitraggio a dir poco discutibile. E il protocollo VAR andrebbe rivisto

di Silvio Luciani, @Silvio_Luciani

Una svista, un abbaglio (forse più di uno) che costa un’intera partita al Torino di Giampaolo, già di suo in netta difficoltà. Parliamo, in particolare, dell’espulsione per doppia ammonizione di Wilfried Singo al 14′ con un secondo giallo inesistente. Da lì in poi una direzione confusa, disordinata: per cercare di mantenere lo stesso errato metro di giudizio, Abisso ha estratto quattro cartellini gialli in 24 minuti, sette nel conto finale di una partita distrutta sul nascere a causa di un abbaglio. Non aiuta neanche il protocollo VAR, che andrebbe ritoccato per permettere la review in casi come questo e non soltanto per le espulsioni dirette.

LEGGI ANCHE: Roma-Torino 3-1, Giampaolo: “Un messaggio per tutti: noi passiamo, il Toro resta”

LA CRONACA – Gli episodi controversi sono tre, tutti decisivi. Il primo, appunto, è il secondo giallo rifilato a Singo, abbastanza semplice da valutare: duello sulla fascia, Singo tocca il pallone e poi tocca il piede di Spinazzola in un normale contrasto di gioco. Non ci sono neanche i presupposti per il fallo, a maggior ragione per una seconda ammonizione per di più al quarto d’ora. Giallo per Singo, ma neanche fallo su Belotti al minuto 24, nell’azione del primo gol romanista: Mancini (già ammonito) mette giù il Gallo prima di concludere e sulla ribattuta Mkhitaryan realizza. Neanche in quest’occasione Di Bello richiama Abisso al VAR. Poi il rigore per il contatto tra Bremer e Dzeko: c’è un primo tocco fuori area, poi un minimo incrocio tra le gambe in area. Anche in questo caso resta più di qualche dubbio.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toroperduto - 1 mese fa

    Si vabbè ma nel caso di singo non è questione di var o non var, un arbitro normodotato fischia fallo richiama il giocatore alla calma e stop, non c’è bisogno di var in questi casi sono le basi del calcio e dell’arbitraggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iugen - 1 mese fa

    Comunque nessuno ne ha parlato perché l’errore arbitrale su Singo è molto più marcato, però il fallo di Bremer su Dzeko avviene FUORI AREA (e non di poco), per cui non era rigore. Non è semplice da vedere, però il VAR dovrebbe servire proprio a quello, no? Perché quando c’è da prendere una decisione a nostro favore dormono sempre tutti in sala VAR?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mp63 - 1 mese fa

    E’ un dato di fatto che l’arbitraggio è stato scandaloso. Questo signore ci ha anche aiutato quando era al var. Non dobbiamo però valutare che la rose della Roma è di un altro livello. Si poteva perdere visti i valori in campo ma non si può perdere in questo modo. Capisco l’ironia dei tifosi della Roma che criticano le lamentele dei dirigenti e tifosi del Toro ma è per tutta la parte di campionato giocata che il Toro subisce dei torti.
    Spinazzola e Dzeko ( gran giocatore ) sono stati furbi. I nostri dei polli, come al solito. Spinazzola urlava come se si fosse rotto su un fallo di avversario già ammonito. Il comportamento di un uomo di valore.
    Ma questa è la vita di oggi. Se trovi qualcuno in difficolta non sei obbligato a favorirlo od aiutarlo ma non lo devi far affogare nella merda. Ottimo attore e cascatore. Scuola calcio di prima scelta. La Roma ha meritato di vincere. Spinazzola e l’arbitro due grandi uomini. Esempio per i giovani calciatori e arbitri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. co_riv_637 - 1 mese fa

    No lo proporrei neanche per la terza categoria.Vergognoso con atteggiamento sprezzante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il_Principe_della_Zolla - 1 mese fa

    Moviola: classifica dei ‘favori’ arbitrali su Tuttomercatoweb: il Torino è ultimo, con 0 favori arbitrali e 5 decisioni contro. CVD.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. GRANATORO - 1 mese fa

    ABISSO, LA RUOTA GIRA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. MAgo - 1 mese fa

    L’urlo straziante di quel disonesto di spinazzola (minuscolo come l’uomo che é) lo abbiamo sentito a 500 km di distanza. Scuola juve se non ricordo male…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. altoro - 1 mese fa

    Direzione di gara assolutamente scandalosa quella di ieri sera del pessimo arbitro siciliano Abisso, evidentemente anche lui piegato a novanta gradi al servizio dei poteri forti romani che da sempre proteggono entrambe le squadre della Capitale. La sua direzione di gara mi ha ricordato quella dell’ex arbitro veronese Sguizzato, il quale nella partita che sanciva la fine della sua carriera, nel Giugno 1993, sempre allo Stadio Olimpico di Roma, concesse tre rigori alla Roma, due dei quali assolutamente inesistenti nel tentativo di contribuire alla rimonta della Roma in occasione della finale di Coppa Italia di quella remota edizione, ultimo trofeo in bacheca della Società granata. Infatti la doppietta di Silenzi fece saltare i piani strategici del Palazzo capitolino… . A mio parere, l’esperienza mi insegna che troppi arbitri, facenti parte dell’AIA (Associazione Italiana Arbitri) la cui Sede è ubicata nella Capitale, sono convinti che una direzione di gara “assistenziale”, quindi in assoluta e consapevole malafede, alle squadre romane possa arrecare benefici alla loro carriera personale. Ieri sera allo stadio Olimpico di Roma, il secondo giallo, assolutamente assurdo in quanto non commette neppure fallo, comminato a Singo che costringe il TORO all’inferiorità numerica per oltre 75 minuti di gioco e l’evidente fallo su Belotti non fischiato in occasione della rete del vantaggio della squadra giallorossa documentano in modo oggettivo la pessima direzione di gara dell’arbitro siciliano. Inoltre ritengo assolutamente da rivedere con estrema urgenza la modalità specifica di utilizzo dello strumento tecnologico del VAR, il quale non interviene ad esaminare le situazioni specifiche che hanno causato un doppio giallo, ma , il cui eventuale consulto è attualmente permesso esclusivamente nel caso di espulsione diretta. A questo proposito ritengo che il protocollo del VAR è semplicemente sconcertante !!! Infine, in base alle sopracitate considerazioni personali, ritengo che entro un paio di anni Abisso sarà promosso arbitro internazionale in quanto da ieri sera egli è in rampa di lancio per una fulgida carriera personale. Purtroppo nell’animo provo profonda amarezza a vedere il Vecchio Cuore Granata in fondo alla classifica e, di fronte a tali enormi torti arbitrali, soltanto un pò di sano sarcasmo prova a lenirla. Amen. Comunque, aldilà della pessima classe arbitrale nazionale e dei poteri forti romani che governano il calcio nazionale, sempre e soltanto Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. DaveLeg - 1 mese fa

    Aggiungo: ma che fine ha fatto la vicenda Lazio-Immobile positivo al Covid?
    Qualcuno ha notizie? Abbiamo ricorso? Una iniziativa giudiziale fuori dalla (in)giustizia sportiva? Niente, come sempre?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paulinStantun - 1 mese fa

      Io non ho nessuna notizia e non so niente, ma la conclusione sono certo di saperla: nulla di fatto!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mp63 - 1 mese fa

      Toglieranno i punti al Toro. Dovevamo vedere dallo sguardo di Immobile che non era del tutto a posto. Poi dicono che il campionato non è falsato. Vengono a Torino e bruciano l’erba pur di vincere. Poi in casa con una concorrente del Toro perdono malamente. Strano.
      Poi con il Toro gli hanno dato 8 minuti di recupero. Erano supplementari e non lo si sapeva? Forse il Toro sta sulle balle a qualcuno…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. DaveLeg - 1 mese fa

    Siamo da B, ma siamo anche “segnati” per la B…
    Con una società inesistente, che non prende una cazzo di posizione nemmeno venisse l’apocalisse, questi arbitraggi sono il minimo che c’è da aspettarsi.
    Un plauso al duo Cairo-Vagnati, i soliti muti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. altoro - 1 mese fa

      Nel dopo partita ai microfoni di SKY il Direttore Sportivo Vagnati ha elencato gli enormi torti subiti dal TORO ieri sera allo stadio Olimpico di Roma a causa della premeditata e scandalosa direzione di gara del pessimo arbitro siciliano Abisso. Purtroppo la storia del calcio nazionale documenta in modo oggettivo che la valenza politica della Società TORINO F.c. presso i poteri forti del Palazzo romano che governa lo stesso è pari allo zero assoluto, tuttavia il legittimo e pubblico reclamo del dirigente granata restituisce, a mio parere, agli occhi del popolo granata un minimo di dignità alla stessa Società di via Arcivescovado. Alè TORO !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. paulinStantun - 1 mese fa

        Il fatto che “la società si deve fare sentire” è una scusa per attaccarla a prescindere. Tra le tante colpe che si possono dare a Cairo e soci questa è inesistente: se sei il Toro (e tante altre squadre Atalanta compresa) e subisci un torto a favore di strisciate, roma lazio, napoli che ti lamenti o che non ti lamenti non cambia un cavolo!!!!
        Sono quasi 40 anni che vedo che va così, non vedo cosa potrebbe cambiare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. leggendagranata - 1 mese fa

    Il Toro ci mette del suo, ma la Roma doveva salire in classifica a così è stato, il palazzo le ha dato una mano. Scandaloso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy