Torino, Belotti: “In Ungheria come se fossimo sullo 0-0. Io icona granata? Sì, lo voglio”

Torino, Belotti: “In Ungheria come se fossimo sullo 0-0. Io icona granata? Sì, lo voglio”

Diretta TN / Dalla sala Conferenze dello stadio Olimpico Grande Torino le parole del capitano granata

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

VERSO DEBRECEN

Sport Calcio Europa League: Torino-Debrecen
Paolo Pavan Photographer
Nella foto: Belotti

10.49 Ancora Belotti, sulla partita: “Sarà una partita molto difficile, il mister l’ha preparata con ancora più attenzione di quella di andata. Lui è un perfezionista e anche sul 3-0 non si rilassa. Il calcio ha dimostrato che a volte con uno svantaggio di 3-0 è possibile ribaltare le sorti del turno. Stiamo preparandola nel migliore dei modi con il pensiero di dover vincere là, come se la partita di andata fosse finita 0-0. E’ il modo per diventare ancora di più una squadra perfetta”. 

10.51 Così Belotti: “L’atmosfera quando ci alleniamo e giochiamo non è quella di una squadra di calcio ma di una famiglia, spesso ci vediamo anche fuori dal campo per mangiare a cena, per questo ho usato il termine famiglia”. Su Zaza: “Io l’ho sempre considerato un grandissimo attaccante. L’anno scorso ha trovato qualche difficoltà anche perchè si era ormai abituato a un calcio diverso come quello spagnolo. Quest’anno è partito col piede giusto e vi posso dire in tutta sincerità che quest’anno sta dimostrando il suo valore, non solo nel finale contro il Debrecen ma anche negli allenamenti: è un esempio per tutti i giovani”. 

10.53 Nella scala delle soddisfazioni personali dove colloca Belotti l’esordio in Europa con gol? “Un posto molto alto. Si tratta della mia prima competizione europea per club. Per me sicuramente raggiungere l’Europa è un sogno; non a caso mi sono ridotto le vacanze per arrivare il più pronto possibile. Ora vogliamo arrivare ai gironi e giocarci qualcosa di importante”.

33 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ValerioneDiCesare - 2 mesi fa

    Gallo ti voglio bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fede Granata - 2 mesi fa

    Grande Capitano anche noi ti vogliamo a vita….io non riuscirei mai a nominarti con una maglia di un altro colore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iard68 - 2 mesi fa

    Grande Gallo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Madama_granata - 2 mesi fa

    Bene, molto bene se i giocatori sono affiatati in campo, uniti e coesi come veri amici al di fuori del gioco.
    Merito di Mazzarri, che ha instaurato un buon clima nel gruppo ed evitato che si creassero invidie e dissapori.
    Ma se Mazzarri lavora bene e in serenità, e se gli viene data fiducia e libertà di espletate al meglio il suo non facile compito, chi bisogna ringraziare?
    Io credo il Presidente Cairo:.colui che ha voluto questa squadra e le ha permesso di svilupparsi ed evolversi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SubComandante - 2 mesi fa

      Slap slap che godimento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. starrynight - 2 mesi fa

        non e’ una leccata..semplicemente una constatazione

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. maxx72 - 2 mesi fa

        Come sei furbo caro subcomandante dei miei stivali.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

        Un subcommento da subdotato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dattero - 2 mesi fa

    mai una parola fuori posto,scusatemi,senno’era veramente la minchiata del giorno x distacco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dattero - 2 mesi fa

    di solito si dice di persone cosi,”mai un gesto fuori posto”,io direi anche mai un gesto fuori posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Garnet Bull - 2 mesi fa

    Ho finito le parole per descrivere questo magnifico giocatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Paul67 - 2 mesi fa

    Temevo un po’ l’ esordio nei preliminari ma la squadra ha risposto alla grande, è un segnale rassicurante, ora la palla passa al pres. che deve rinforzare ed implementare la rosa e lo si deve fare comunque sia che si va ai gironi o meno. Per ora solo chiacchiere da Cairetto, che sono il piatto della casa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ardi - 2 mesi fa

    Oltre ad essere un gran giocatore sei prima di tutto un grande uomo. Grazie, ti sono grato di onorare la nostra grande maglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14287754 - 2 mesi fa

    sponsor o non sponsor so solo una cosa abbiamo un magnifico capitano penso che nessuno abbia un capitano come il nostro… grazie andrea!!! FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mimmo75 - 2 mesi fa

    Daje Capitano: mi rappresenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Toro Nel Cuore - 2 mesi fa

    Mi fanno molto piacere le parole del nostro capitano , che sia una grande stagione per tutti!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Gianluca - 2 mesi fa

    Io vorrei che qualcuno con le palle, a tu per tu con il signor Beretta, gli chiedesse perché si ostina a mettere il suo logo in rosso sulla seconda maglia. Domanda semplice, secca… vorrei vedere cosa risponde. Una vergogna, visto che è un tifoso del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 2 mesi fa

      Ciao, sei il Gianluca che scriveva su Toro.it?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

      Non c’è bisogno delle palle per queste cose, te lo spiego io. Tu hai misto un logo della Coca Cola in rosso su fondo bianco? Si chiama identificazione, storia, tradizione di un’azienda che normalmente si racchiudono nel logo o marchio di fabbrica. Il logo di Beretta e così e cambiarlo comunica un messaggio alterato, seppur di poco, all’esterno. Infatti il commendatore ha detto che si sono sacrificati con piacere per la prima maglia visto che a chiedergli il fondo granata sono stati sia il Toro che Suzuki.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

        “mai visto”, naturalmente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Gianluca - 2 mesi fa

        Ciao, leggiti il regolamento della Galleria Vittorio Emanuele a Milano. “Secondo il regolamento comunale, gli esercizi, storici e non, devono presentare le scritte delle insegne di color oro su sfondo nero: a quest’obbligo dovette ottemperare anche McDonald’s negli anni in cui ebbe la licenza di apertura di un fast food”. Il Toro è un’istituzione come la Galleria e deve avere regole, se si vuole apporre il marchio sulla maglia. Avrò soddisfazione ad andare in Europa League, dico nei gironi, perché dai gironi Beretta sparirà dalla maglia e tutte le altre patacche, Suzuki, a parte, pure. Poi Beretta faccia come vuole, io rinuncerò al suo prodotto finché non cambierà idea anche per la seconda e terza maglia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

          Secondo me fai un paragone che non regge, sono due cose distinte e separate. Cosa c’entra l’insegna all’esterno di un edificio storico con una “sponsorizzazione” che, per definizione, deve produrre frutti? Hanno tutto il diritto di chiedere di essere rappresentati al meglio. Poi, fosse per me, non so cosa darei per vederci solo il Toro sulle maglie del Toro, ma questa è un’altra storia.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Gianluca - 2 mesi fa

            Allora studiati le nuove (da un anno) sponsorizzazione sulle maglie NBA. I Lakers hanno “Wish” e Wish ha un logo azzurro. Sulle maglie dei Lakers è diventato ovviamente giallo-viola. Nel calcio conta solo la maglia e bisogna proteggerla. Addirittura a un club come il Toro farebbe comodo che non ci fossero sponsorizzazioni sull amaglia, perché è chiaro che è un modo facile per i grandi club di aumentare il disavanzo. Se togliessimo entrambi gli sponsor dalle maglie, il divario di fatturato fra noi e La Juve si ridurrebbe un bel po’, no?

            Mi piace Non mi piace
    3. user_13544470 - 2 mesi fa

      Il Commendator Beretta ha sempre messo un sacco di soldi nel settore giovanile aiutando la rinascita dello stesso dopo il fuggi fuggi el 2005, un gran tifoso che merita solo di essere elogiato,per me può mettere tutti gli sponsor del colore che vuole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gianluca - 2 mesi fa

        Bene, prostituiamoci. Giochiamo con la maglia bianconera se ce lo chiede il commendatore (che ringrazio per il contributo, non certo per il modo in cui ci impone il suo marchio).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. FORZA TORO - 2 mesi fa

    per quanto riguarda la partita è giusto che lui dica e facciano così,anche la mentalità va allenata,mi piace questo modo di fare,comunque non credo avremo grandi problemi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 2 mesi fa

      Sgrat, Sgrat, Sgrat…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

    Bella la stima che dimostra per Zaza.
    Speriamo davvero che quest’anno dia un grande contributo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

      Se li avessi visti a Bormio…vivono praticamente in simbiosi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. starrynight - 2 mesi fa

        verissimo
        Uno faceva gli autografi e l altro scappava in albergo…
        A parte questo episodio e’ vero che erano sempre insieme ed il Gallo sempre ad incitare Zaza

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

    Giustamente lui fa la conferenza con quelli di Joma e voi mettete una foto dello scorso anno con la maglia Kappa!
    Quando si dice attenzione per i dettagli, proprio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

      Io vedo lo sfondo 2019-20, con gli sponsor giusti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

        Eh, l’hanno cambiata!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy