Lotta Europa League – Il confronto: punti di forza e punti deboli delle concorrenti

Lotta Europa League – Il confronto: punti di forza e punti deboli delle concorrenti

Approfondimento, parte 3 / Dalla difesa del Torino a Quagliarella che fa la differenza in termini di gol segnati: si accende la corsa per il sesto-settimo posto

di Redazione Toro News

TORINO

Frosinone Calcio v Torino FC - Serie A

Dopo il confronto tra i calendari e la panoramica sullo stato di salute delle squadre, chiudiamo l’approfondimento sulla corsa per l’Europa League, che vede protagonista anche il Torino quest’anno, mettendo a confronto punti di forza e punti deboli delle squadre in lotta per il sesto-settimo posto (che porterebbe ai preliminari di Europa League se la Coppa Italia andasse a una delle prime sei classificate). Partendo ovviamente dal Torino.

PUNTO DI FORZA: La difesa. A parte la sbandata con il Bologna, i granata di Mazzarri sono la squadra più solida del lotto. Con 26 gol subiti, alla pari, del Milan, solo le prime tre della classifica hanno fatto meglio. Sirigu ha raggiunto quota 599 minuti di imbattibilità ed è il secondo portiere con più clean sheet del campionato (12) dopo Handanovic dell’Inter (13). Una difesa da Champions League, quella del Torino, frutto della preparazione di Mazzarri ma anche della qualità degli interpreti.

PUNTO DEBOLE: La produzione offensiva. I relativamente pochi gol degli attaccanti (Belotti è a quota 10, Falque a 4, Zaza a 2) sono frutto di una manovra corale che poche volte ha veramente convinto. I granata raramente hanno messo sotto gli avversari sul piano del gioco, seppure prima del Bologna si era visto qualche miglioramento, e – salvo sporadici casi – non hanno un giocatore in grado di spezzare l’equilibrio con una giocata.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13758358 - 6 mesi fa

    papillon, non hai capito che la coppa italia libera l’ottavo non il settimo
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13967438 - 6 mesi fa

    In pochi, però, hanno capito che se il vincitore della coppa nazionale è già qualificato alla Europa League per classifica di campionato, NON libera il settimo posto utile.
    Le qualificate sarebbero in tal caso SEI e non sette.
    Se ad aprile il Milan non va in finale perché ci va la Lazio, il secondo canale del settimo sarà in butplug H24.
    Sapevatelo.

    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Jaja - 6 mesi fa

    Cairo è il miglior presidente degli ultimi trent’anni o forse più ,merita riconoscenza non avevamo più niente lui ci ha ridato tutto e se arrivasse un altro cimmi o i genovesi .Ma veramente vi siete dimenticati tutto?Cairo ha ricostruito squadra identità e immagine ,abbiamo un settore giovanile di primissimo ordine ,e una prima squadra altrettanto buona ,a marzo possiamo lottare per L ‘Europa e abbiamo buone possibilità di farcela .Sostenete la squadra e non rompete i così detti altrimenti tifate bianconeri .sempre che non lo facciate già……….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Immer - 6 mesi fa

      Forse non ti è chiaro ma prova a ragionare lui è il nostro presidente senza futuro è venuto per acvompagnarci alla fine e su questo è lui il migliore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. vittoriogoli_13370477 - 6 mesi fa

      Cambia tabaccaio la erba che ti vende non é di buona qualità

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy