Napoli-Torino 5-3: salvata la faccia, non la partita

Napoli-Torino 5-3: salvata la faccia, non la partita

Triplice fischio / I granata reagiscono, ma ormai è troppo tardi: segnano Belotti, Rossettini e Iago Falque su rigore

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Finisce 5-3 una partita pazzesca al San Paolo, un match che il Torino è andato anche vicino a poter riaprire in qualche frangente, senza però aver mai davvero la forza e la possibilità di ribaltare un match a tratti dominato dal Napoli. Dopo un primo tempo troppo brutto per essere vero, i granata ritornano sul terreno di gioco per dare a questa partita almeno una parvenza di senso. Mihajlovic, che certamente si sarà fatto sentire negli spogliatoi, dà anche un segnale all’esterno: il giovane Lukic prende il posto di Valdifiori in mezzo al campo. I ritmi non sono quelli della prima frazione – per fortuna del Toro, verrebbe da dire – ma le occasione comunque non mancano: nei primi 10 minuti, prima Ljajic e poi Insigne provano a far male ai rispettivi avversari.

Iago rileva De Silvestri, e al 13′ il Toro si sblocca: è il solito Belotti a far rialzare la testa ai suoi, arrivando sul un pallone sul secondo palo dopo una bella iniziativa di Benassi. Il Napoli sembra sedersi sugli allori: peccato per i granata che Ljajic serva troppo in profondità Iago Faqlue, facilitando l’uscita di Reina. Mihajlovic inserisce anche Maxi Lopez al posto di Baselli (passano al 4-2-4), mentre Sarri risponde con Diawara per Jorginho. Al 25′ un contropiede di Napoli chiude definitivamente il match: Mertens apre per Callejon che taglia l’area con un pallone che Chirices – in proiezione offensiva – deve solo spingere dentro. Non è il più il ciclone partenopeo della prima frazione, ma tanto basta per spegnere ogni sogno di rimonta granata. Al 28′ Allan rileva Zielinski, poco dopo è il turno di Giaccherini per Insigne.

Al 31′ Ljajic butta un pallone in area su punizione, Reina non trattiene e Rossettini è un rapace a depositare in rete: i granata trovano così la prima rete di un difensore in campionato. È poi lo stesso Rossettini a confezionare, insieme ad Hart, un complicatissimo salvataggio su un contropiede azzurro. Ma non c’è verso di fermare il Napoli, e non c’è verso di fermare Dries Mertens, che al 35′ si inventa un pallonetto ad incrociare che sigilla il suo poker personale. Quattro minuti dopo, Rossettini viene abbattuto in area, guadagnando un rigore che Iago Falque realizza sotto l’incrocio. Passano pochi secondi e Ljajic si guadagna un pallone che poi scaraventa verso la porta di Reina: sfera di poco alta. Il Toro, perlomeno, dimostra di avere reagito con orgoglio ad una situazione disperata sin dal 22′ del primo tempo. Non basta per i punti, ma almeno Belotti e compagni salvano la faccia, inchinandosi di fronte ad un grande Napoli e ad un fenomenale Mertens.

40 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Akatoro - 4 anni fa

    Se sei più forte la vinci facendo un gol più degli avversari, se sei meno forte provi a vincerla subendo un gol meno degli avversari.
    Riprendendo i post sotto, oggi non era la stessa squadra che ha perso coi gobbi. Coi gobbi siamo passati in vantaggio, siamo stati in partita fino a quasi la fine è rischiato più volte di fare il 2-1 per noi, oggi tutta partita sotto di 3 gol. In merito a mertens oggi gli è girato tutto bene ma se non stavano sopra di 3 gol non sarebbero usciti neanche i nostri di gol. Oggi loro ci hanno preso a pallonate e noi abbiamo fatto 3 gol in modo abbastanza casuale. Forza toro sempre e comunque ma oggi pessima gara. Secondo me bisognerebbe avere l’umiltà di ammettere la superiorità degli avversari e magari preparare partita consapevoli di questo. Ciò non significa partire come vittime sacrificali ma giocare cercando di avere prima la copertura e poi, vista la qualità che abbiamo davanti cercando le ripartenze o sfruttando al meglio qualche occasione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. jon1_399 - 4 anni fa

    mihahilovici non avrebbe colpe? ma siete seri?

    contro una banda di funamboli ha messo uno schema mai provato e moretti con de silvestri che non giocavano da secoli e non stanno in piedi….ha tolto iago e quindi il nostro punto di forza senza mettere un metodista pura come acquah ha fare legna…poi nel finale quando stavamo giocando ha messo 4 punte e tolto un centrocampista…non a casa il 4-1 che ha ucciso la rimonta possibile è arrivato su una ripartenza…

    domenica scorsa idem…1-1…smantella tutto…3-1
    con l’inter? pareggio tranquillo…4 punta…spariamo dal campo 2-1
    udinese 1-1…..4 punta fr aun po’ la perdiamo..
    lazio uguale sopra
    atalanta 1.-1 4 punta persa

    continuo?
    ripeto primi tempi secondi …finale 10emi…fate sedere lombardo in panchina e tenete questo schizofrenico a casa.-

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 anni fa

      Io sono un estimatore di mihailovic. Ma mi sa che le ultime due le ha ciccate in pieno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alberto Fava - 4 anni fa

    Per come l’ho vista io, Mertens l’ha vinta da solo, o quasi.
    4 gol + assist per il 5*.
    Porco boia, mai una volta che ci giri bene, con noi si svegliano tutti i fenomeni.
    Su Sky addirittura l’hanno paragonato a Diego, e visto cosa ha fatto…..
    Bah, FVCG sempre e comunque ! ( malgrado Mertens)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bertu62 - 4 anni fa

    Fratelli e sorelle granata…..
    ABBIAMO FATTO 3 GOL AL NAPOLI!!! IN CASA LORO!!!
    Questa è la notizia! Questa è la cosa positiva da guardare!!
    Abbiamo perso? CI STA’! Abbiamo preso 5 pere? CI STA’! NESSUNA ILLUSIONE!!
    Siamo la stessa squadra che ha perso il derby per 3 a 1 all’80ntesimo, dopo aver giocato alla pari con l Rubentus! Siamo la stessa squadra che ha fatto 5 gol a Bologna, 5 gol al Cagliari, ha vinto 3 a 1 con la Roma e 3 a 1 con la Fiorentina….Non eravamo “FENOMENI” prima e non siamo “BROCCHI” adesso!!!
    Infatti sia Sinisa che Cairo ad inizio stagione parlavano di EUROPA per l’anno prossimo…..L’ANNO PROSSIMO!!! MICA QUESTO!!! Siamo stati noi tifosi che ci siamo “esaltati” vedendo alcune prestazioni!! Siamo stati noi a crederci a gridarlo a volerlo a sognarlo!! Infatti il buon Sinisa lo disse “..Se giochiamo da Toro, possiamo giocarcela con chiunque..”….SE GIOCHIAMO DA TORO!! La questione è che NON ABBIAMO 22 TITOLARI!!! NON ABBIAMO MANCO FORSE 11 TITOLARI, figuriamoci se abbiamo ANCHE la panchina!!! C’è chi tiene DYBALA in panca 80 minuti, chi tiene TOTTI, chi tiene MAKSIMOVIC….E noi? NOI ABBIAMO PADELLI BOVO MORETTI OBI ACQUAH,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Djordy64 - 4 anni fa

      Bravo Bertu pero 6 ingeneroso con i ns panchinari. Specie Bovo Moretti e Acquah x determinazione e militanza meritano rispetto..Certo Moretti e Bovo sono a fine ciclo con noi ma hanno dato molto e meritano di nonnessere considerati brocchi. Lo stesso vsle x Vives.Non lo hai menzionato tra i brocchi meno msle..Poi sui titolari x me ne sbbiamo almeno 13 includendo Boye e Acquah che a me piace. E credo che pure Lopez puo essere considerato un quasi titolare . Gennaio comunque e alle porte ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 4 anni fa

      Si ma la colpa di chi è? C è chi tiene totti in panchina è chi tiene quaranta milioni di euro in banca

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Rombo - 4 anni fa

    Che tristezza questo commento…sempre con MIHA !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ospunda - 4 anni fa

    Jason e De Silvestri giocano in ruoli diversi. Però concordo che lo svedese si poteva tenere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Jerry - 4 anni fa

    Napoli di un’altro pianeta. In questo momento ha una forma psico- fisica impressionante. Con un Mertens che ha segnato 7 gol in una settimana. Noi abbiamo salvato la faccia, ma per cercare l’Europa, c’è bisogno di ben altro, soprattutto in difesa è centrocampo…… delle tre sconfitte consecutive è quella contro la Doria che ha peso, perché perdere contro i gobbi, e vesuviani ci poteva anche stare. È ora sotto con il Genoa, altra partita tosta che non dobbiamo assolutamente perdere, se no addio sogni europei……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 anni fa

      Neanche pareggiare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. roby.1974 - 4 anni fa

    Il prossimo anno 100 cucuzzoni per Cairo , assicurati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. brago99 - 4 anni fa

      vero per renzi ma lascia stare cairo dai!!!!
      a 100 chi non vende belotti su……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 4 anni fa

      Mi sa che hai ragione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 anni fa

    Solo Belotti.
    Grazie Gallo, a combattere fino alla fine.
    Difesa disastrosa.
    Centrocampo misero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 anni fa

      Un figurone

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. FVCG'59 - 4 anni fa

    Il Toro odierno si salva solo e se pressa attaccando: guai a temporeggiare o rintanarsi in difesa perché ci asfaltano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. VG - 4 anni fa

    Braccino, cerca di aprire il portafogli e non pensare alle plusvalenze se vuoi fare l’imprenditore figo!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 anni fa

      Esatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Mazede70 - 4 anni fa

    ritorniamo sulla terra !!
    troooppa differenza tecnica, di personalità, tra i giocatori delle due compagini !!
    Un bel bagno di umiltà che con i proclami non si va lontano ! Mancano tanti interpreti al mosaico per quella che dovrebbe essere l idea di Miha di fare calcio! Oggi poi mi vengono tanti dubbi anche sotto il profilo atletico, abbiamo provato a fare qualcosa solo quando di fronte rallentavano… Comunque sia, anche se gli avversari sono capitati nel loro momento di forma migliore, resta il fatto che c é davvero troppa differenza, almeno mezza squadra e siamo ancora larghi !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ToroSardo - 4 anni fa

    Vergogna, abbiamo 3-4 giocatori veramente scarsi,e indisponenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. abatta68 - 4 anni fa

    Contro avversari cosi forti tecnicamente devi avere la capacità di non farli giocare quando sono freschi e di colpirli quando i ritmi si abbassano e la tecnica individuale conta meno… oggi la partita l’abbiamo persa cosi, dando 3 goal di vantaggio all’avversario. Io sono d’accordo con Sinisa, bisogna giocare per vincere, ma sono anche dell’idea che per vincere possono bastare anche 10minuti, quelli giusti (vedi la ggiuve contro di noi), magari giocando un primo tempo di botte e palloni sparacchiati in tribuna e che, male che và, riesci a chiudere sotto di un goal, non di 3…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 anni fa

      …giocando cosi poche settimane fà il Sassuolo si è portato a casa il pari dal San Paolo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mazede70 - 4 anni fa

      ottima analisi !!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. The Mtrxx - 4 anni fa

      vero fose un acquah/obi dall’inizio a falciare un po’ di gambe (e un ajeti in difesa) sarebbero stati una scelta migliore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. brago99 - 4 anni fa

        condivido oggi male il centrocampo piu’ che la difesa. Abbiamo preso 3 gol su palle laterali dei ns centrocampisti. Spiace ma Moretti non centra piu’ De silvestri in evidente difficolta’ fisica belotti in calo. ci servono cambi piu’ validi in mezzo, almeno due un centrale e un’ala rapida per cambiare ljaiic quando e’ evanescente come domenica e oggi. Adesso occhio al genoa perche’ oggi abbiamo speso tantissimo fisicamente e si deve vincere a tutti i costi.
        Certo gira il culo perdere contro de laurentis che ride in tribuna.
        Ragazi dobbiamo ricordarci della sua faccia al ritorno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. abatta68 - 4 anni fa

        …forse… ma ho come l’impressione (più che fondata) che ci manchino proprio quei 3 giocatori, tra difesa e centrocampo, con le stesse identiche caratteristiche di grinta e forza fisica che ti fanno tenere botta in trasferte difficili come quella di oggi, dove dovrebbe essere normale tornare a casa con una valanga di cartellini gialli e qualche avversario acciaccato che chiede il cambio. Uno come Mertens oggi non ha preso un calcio che fosse uno…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. The Mtrxx - 4 anni fa

          Vero, i tacchetti a mertens bisognava farglieli tastare, BONOBI ANNONI TRICARICO BRUNO, gente non certo di qualita’ eccelsa ma si facevano valere la dietro.

          MANCA UN PICCHIATORE

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. brago99 - 4 anni fa

          vero bravo se vogliamo il lato piu’ negativo e’ proprio l’assenza di reazione fisica di contatto di grinta poi certo sei a napoli con un arbitro come doveri contro una squadra di cascatori e’ difficile e noi siamo giovani ma certo un paio di calcioni o un po’ provocazione verbale dovevamo farla.
          certo che sfiga ha sempre giocato gabbiadini oggi sto pirla 4 tiri 4 gol
          solo noi resuscitiamo cadaveri cosi!!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. ddavide69 - 4 anni fa

          Certo, poi questo gioco di mihailovic è molto dispendioso
          . Vediamo che cosa vuol fare la società

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. ex calciatore - 4 anni fa

    Oggi ha messo squadra difensiva ne ha presi 5,10 gol in 3 partite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. The Mtrxx - 4 anni fa

      quello poteva evitarselo, si sa quali sono gli 11 da far giocare, e guai a fare cambi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. VG - 4 anni fa

    Ma anche no che le partite da vincere sono altre, che mentalità abbiamo in questo caso? Il Napoli ha dimostrato di essere battibile, deve ringraziare che ha trovato in stato di grazia quel Mertens che se dovesse riprovare a fare cosa ha fatto oggi non gli riuscirebbe manco in due vite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. The Mtrxx - 4 anni fa

      sei sicuro? i portiere ci ha regalato un goal, l’arbitro un altro. quello di belotti non l’ha visto nessuno visto il blackout delle telecamere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. VG - 4 anni fa

        So solo che il Sassuolo ha pareggiato e qualcun’altro, contro il napule in casa, una via di mezzo c’è sempre, non siamo così brocchi, manca la difesa stop

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. brago99 - 4 anni fa

          bisogna anche considerare la forma fisica.
          il napoli di un mese fa’ camminava e noi correvamo. oggi il napoli vola e noi camminiamo. conta il momento in cui incontri le squadre. non e’ la stessa cosa. oggi poi giuornata di culo mondiale di martens. consideriamo anche quello.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. The Mtrxx - 4 anni fa

            Anche l’anno scorso si correva le prime 4/5 giornate poi niente..

            Temo non sia colpa del preparatore tecnico

            Mi piace Non mi piace
        2. ddavide69 - 4 anni fa

          Esatto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 4 anni fa

        La colpa è di chi ha tenuto quaranta milioni di euro in banca e ha preso mihailovic che ha un gioco di questo tipo senza essere supportato da centrocampo e difesa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. The Mtrxx - 4 anni fa

    Le partite da vincere sono altre, meglio non farsi venire il fegato marcio, quelle da vincere sono Genova e Sassuolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy