Parma-Torino 3-2, Mazzarri e le mosse con i suoi in dieci: il pari stava per maturare

Parma-Torino 3-2, Mazzarri e le mosse con i suoi in dieci: il pari stava per maturare

Serie A / Per la terza volta il toscano non è riuscito a vincere contro l’allenatore dei crociati, rovinandosi il suo 58esimo compleanno

di Andrea Calderoni

Terzo incontro tra Roberto D’Aversa e Walter Mazzarri, terzo risultato utile di fila del tecnico crociato. Il 3 a 2 del “Tardini” di ieri sera ha regalato a D’Aversa la seconda vittoria contro il collega e ha rovinato il 58esimo compleanno di Mazzarri. È stata una partita ampiamente condizionata dagli episodi, soprattutto da uno: la doppia ammonizione di Gleison Bremer con conseguente calcio di rigore, poi parato da Salvatore Sirigu. Il Toro si è ritrovato in 10 uomini per i restanti 70 minuti (compresi i recuperi) e l’inferiorità numerica alla lunga, nolenti o volenti, si è fatta sentire. Anche Mazzarri ha dovuto cambiare la propria strategia.

ANSALDI TERZINO – La conseguenza più grave per il Torino dell’espulsione di Bremer è stato l’abbassamento sulla linea difensiva di Cristian Ansaldi che nella prima mezz’ora in posizione da esterno alto sulla destra era stato letteralmente immarcabile ed imprendibile. Mazzarri con l’uomo in meno è passato al 4-4-1 fin da subito allargando Meité come esterno di centrocampo con Verdi sull’altra fascia. Dopo poco più di dieci minuti della ripresa è stato poi inserito Laxalt al posto di un Verdi in calo fisico: l’uruguaiano è andato a sistemarsi come esterno sinistro di centrocampo. In generale, il Torino con l’uomo in meno non è dispiaciuto. Ha tenuto bene il campo, è passato in vantaggio salvo poi rimettere in carreggiata il Parma a causa dell’ennesimo errore a livello difensivo con la retroguardia schierata. Mazzarri cambia gli interpreti ma in questo avvio di stagione il risultato non si modifica: il Toro in difesa è notevolmente più fragile rispetto al primo anno e mezzo del suo corso. Altra riflessione che un Mazzarri espulso, anch’egli per doppio giallo, si sarà portato a casa dall’Emilia riguarda l’approccio iniziale. Impresentabile il Torino dei primi 80 secondi e clamorosamente antitetico rispetto a quello del restante primo tempo. Inoltre, troppo in difficoltà il Torino dei primi 5 minuti della ripresa, salvato da un Sirigu mostruoso e da una chiusura perfetta di Ansaldi.

L’INGLESE D’AVERSA Dal canto suo proprio il Parma ha cercato di sfruttare nel migliore dei modi la superiorità numerica, ma per larghi tratti della gara non c’è riuscito. Ha rischiato seriamente di capitolare a pochi minuti dalla fine sulla mischia in area che ha coinvolto Andrea Belotti ed Armando Izzo. I crociati si sono accesi a tratti, soprattutto grazie al giocatore di maggior estro: Gervinho. D’Aversa è stato bravo a decifrare la sfida e ha apportato le modifiche corrette. Ha tolto un Riccardo Gagliolo in costante affanno e poi ha aumentato il peso offensivo gettando nella mischia Roberto Inglese. La scelta dell’ex Chievo ha pagato, anche perché la maggior concentrazione di uomini in area di rigore negli ultimi minuti ha reso più complessa la difesa del Torino. Le energie granata sono scemate, dopo un match di sacrificio, e il Parma allargando il gioco ha capitalizzato, vincendo la sua seconda partita consecutiva e riagguantando proprio il Torino in classifica. D’Aversa, perciò, può sorridere al termine di questa settimana ricca di impegni. Si è chiusa, invece, nel peggiore dei modi per Mazzarri: espulso, sconfitto e con tante domande a cui deve trovare una risposta il prima possibile.

44 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granatissimo1973 - 3 settimane fa

    Bravo Federico Granata, meno male che qualcuno che sa mantenere calma e lucidita’ di giudzio c’e’ ancora in mezzo a tanta caciara vociante e insulsa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. PiazzistaDiSeggiolini - 3 settimane fa

    Scusate la domanda, ma Calderoni, Sartori, Costantino, Sardo e compagnia bella hanno lo stesso monitor di “Mazzarri nel paese delle meraviglie” quando guardano la partita…???

    Perchè, se così fosse, ne vorrei uno anch’io…tanto per illudermi che quest’anno vinceremo il Campionato…!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Federico Granata - 3 settimane fa

    io vorrei ricordare a tutti che l’Atalanta lo scorso anno, dopo i preliminari di EL, aveva 8 punti dopo 6 partite.
    E noi avevamo 6 punti dopo 6 giornate.

    E che se lo scorso anno siamo arrivati 7°, con Mazzarri allenatore, non vedo perché quest’anno non si possa arrivare dal 6° posto in su, con la stessa squadra e con un Verdi in più.

    Diamo tempo al Mister di recuperare la squadra dalla preparazione estiva appena accennata, di rimettere le cose a posto in difesa (che ha perso Nkoulou e Moretti, cioè 2 su 4 (Sirigu e Izzo i superstiti).

    E vi dirò di più, quest’anno vinciamo il derby

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 settimane fa

      Mi sa che vivi in un altro pianeta.
      Beato te

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Il Giaguaro - 3 settimane fa

      Federico Granata, concordo con te…Abbiamo metà squadra con una preparazione atletica da non poter giocare neanche in serie C. Dobbiamo arrivare alla sosta per la Nazionale ed utilizzare quei 15 giorni per rimettere le cose a posto sul piano fisico

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Federico Granata - 3 settimane fa

    Mazzarri ha gestito l’inferiorità benissimo.
    Il Parma è stato pericoloso solo nei primi 5 minuti del secondo tempo, con i nostri ancora alle corde dopo il gol allo scadere del primo.
    Per il resto in 11vs11 stavamo dominando.

    Il terzo gol è una disattenzione di Nkoulou e Laxalt su Gervinho e di Rincon – Djijdi in area.
    Ma di questo non possiamo incolpare Mazzarri

    Ripeto, per l’ennesima volta, sono I GIOCATORI che devono darsi una svegliata.
    Perché degli ultimi 4 gol presi (sbracciata di De Silvestri, Izzo che si fa bruciare da Gervinho, Izzo e Aina che dormono su Cornelius e l’ultimo gol di ieri, Mazzarri ci può far poco)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 3 settimane fa

      straparli, la squadra è in andata in vantaggio e lo ha mantenuto fino alla fine del primo tempo solo grazie ad un immenso Sirigu ed alla cazzimma del Gallo, poi ha preso un goal da polli, nel secondo tempo siamo riusciti a ripartire forse due volte e basta facendo un unico tiro in porta (Izzo), che partite guardate?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 3 settimane fa

    Gli unici che non maturano sono certi nostri giocatori..
    E, mi spiace dirlo, Mazzarri, che si ostina a puntare su di loro e a procurar loro degli alibi assurdi.
    Bremer, Aina, Meité, e temo anche Lyanco.
    Distratti, lenti, avulsi dal gioco, superficiali, disinteressati al risultato e alle conseguenze delle loro scellerate scelte.
    Ma cosa importa a questi giocatori del Torino Calcio, o meglio del Toro?
    Del prestigio, dei valori, della dignità, della Memoria, dell’orgoglio granata?
    Corre lo stipendio??
    Sì, corre.. E allora tutto bene! Avanti così!
    Che sarà mai qualche distrazione in campo…!
    D’altro canto Nkoulou ha fatto da “apripista”, da esempio..
    Ed ha insegnato loro cosa “conta” e come ci si deve comportare!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 3 settimane fa

      Madama, raramente son d’accordo con le cose che scrive ma questa volta lo sono al 100%, se i giocatori entrano in campo molli e non sanno cosa fare del pallone, e non sanno gestire un pallone a 30 secondi dalla fine di un tempo la colpa loro quanto del mister! ormai ho capito che si allenano a porte chiuse per non far vedere ai tifosi cosa fanno (mica agli avversari)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 3 settimane fa

    All’87’ con il gallo esausto e con il pari da portare a casa il “genio” invece di sostituirlo con un difensore/centrocampista decide di inserire Zaza.
    Esattamente dopo 1′ abbiamo preso il gol xké NESSUNO ha raddoppiato su Gervinho.
    Solo questa mossa (ce ne sono altre che ometto) basterebbe per mandarlo via a pedate.
    Xké insistere con questo farneticatore?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 3 settimane fa

      scommetto che se avesse tolto il Gallo per un difensore avresti detto detto che avrebbe sbagliato,perchè senza nessuno da marcare in avanti il parma era stato facilitato,facile parlare dopo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

        Stavo per scrivere la stessa cosa..mi hai anticipato …..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Simone - 3 settimane fa

        A 3′ dalla fine e 1 in meno non è più tempo x attaccare.
        Si DEVE portare a casa il punto che tanto si è cercato di ottenere.
        Non è difficile da comprendere.
        Una cosa è certa: Zaza non c’entrava un caxxo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-14052178 - 3 settimane fa

    Beh anche il cambio laxalt per Verdi mi pare una immensa cazzata!!! Piuttosto togli meitè con de silvestri, e Sima per laxalt !!! Ottieni lo stesso risultato con esterni di ruolo e mantieni in campo un po’ di più Verdi che potrebbe risolvertela anche con una punizione dal limite!!!! Ciao Robbi granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Luciano gem - 3 settimane fa

    Mi chiedo perché Cairo continui a buttare quasi 2 milioni l’anno netti per Mazzarri quando qui ci sono millanta super tecnici, super amministratori, super tutto che per miserrimi 5 o 6 mila euro lordi al mese saprebbero fare molto ma mooolto meglio.
    Qualcuno avvisi Cairo che, braccino come è, non si lascerà certo scappare l’occasione.
    Comunque sono deluso, amareggiato e incazzato!
    FVCG sempre!|

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Cecio - 3 settimane fa

    Che ci sia un problema di prestazioni scadenti penso sia chiaro a tutti.
    Le prestazioni scadenti sono sia individuali (vedi Bremer e Izzo ieri, Lyanco a Genova ecc..) che collettive (Lecce e Samp).
    Detto questo, mi chiedo come si possa non dare delle responsabilità (non tutte sia chiaro) all’allenatore che comunque è colui che dovrebbe tirare le fila e dare un’impronta a questa squadra.
    Mi pare chiaro che le sconfitte con Lecce e Samp siano molto più sul piano collettivo che su quello individuale, mentre ieri la cagata di Bremer ha condizionato non poco la partita…perchè nel primo tempo a me il Toro è piaciuto (se si escludono i primi 3 minuti e gli ultimi 2).
    Detto questo, Mazzarri le sue colpe le ha eccome e chi continua a difenderlo a spada tratta lo fa a discapito della propria credibilità.
    E lo dice uno che ha lodato pubblicamente Mazzarri lo scorso anno per l’impronta che era riuscito a dare alla squadra. Quest’anno (per ora) evidentemente non è riuscito a trasmettere i messaggi giusti e la squadra va in campo senza sapere bene come approcciare ogni gara.
    Boh…se non ci sarà una netta inversione di tendenza vedo una stagione “grigia” dove ci toccherà stare a guardare gli altri combattere per un qualunque obbiettivo.
    P.S.: ad oggi ci sono 7 squadra che sono decisamente superiori a noi, più un altro paio più o meno alla pari….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. morassut.maur_9001655 - 3 settimane fa

      Anche più di 7 per quello che si è visto finora.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. FORZA TORO - 3 settimane fa

    non avendo visto praticamente tutta la partita ho visto ora un po’ con calma le immagini,non credo si possamo addebitare a Mazzarri i gol presi,inoltre va bene le colpe a Bremer,ma nkoulou che sul secondo tiene in gioco l’avversario?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 settimane fa

      La colpa sul secondo è di izzo.
      L’hanno detto tutti compreso wm.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Granatissimo1973 - 3 settimane fa

    Ed ecco un commento tecnico da vero intenditore che mandando a fare in culo allenatore e vice ha appena toccato il culmine della sua giornata…bravo, tanto di cappello e tranquillo…qui sei in ottima e affollata compagnia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. d.e.rossi200_14333691 - 3 settimane fa

    Via Mazzarri e FRUSTALUPI e dentro un allenatore con le palle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. morassut.maur_9001655 - 3 settimane fa

      Non servirebbe con una squadra con un centrocampo così scarso. Ricordarti che è in mezzo la causa primaria dei nostri mali perché il centrocampo non da copertura alla difesa che crea x l’attacco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Granatissimo1973 - 3 settimane fa

    Stessa squadra e stesso allenatore dell’anno scorso, anno scorso quarta miglior difesa del campionato.

    Quest’anno la difesa non va, troppi errori spesso di attenzione o concentrazione individuale.

    Ma se si prende troppi goal è colpa di Mazzarri Walter subentrato questa estate a Walter Mazzarri e che, a differenza del suo predecessore, non sa schierare bene i giocatori in difesa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

      Ti dimentichi anche che avevamo l’undicesimo attacco con appena un gol in più dell Empoli retrocesso… vedi tu, se quest’anno anche la difesa non va…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 3 settimane fa

      e quindi la colpa è mia , tutti i giocatori sono diventati imbecilli improvvisamente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Granatissimo1973 - 3 settimane fa

    Ragazzi domenica è la vostra occasione, con Mazzarri e Frustalupi squalificati andate voi in panchina e fateci vedere quanto siete bravi invece di perdere tempo su una tastiera, lo dico senza ironia sia chiaro ci mancherebbe…qui tutti sanno benissimo e meglio di Mazzarri chi e come deve giocare per vincere sempre…quindi coraggio geni, domenica è la vostra occasione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 settimane fa

      Infatti vince sempre…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

        Quello che vorrebbe dire è che senza Mazzarri avremmo perso anche le altre, capisci? È lui che ci tiene a galla.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 3 settimane fa

          ma ci crede solo lui e pochi altri. Col milan abbiamo avuto un culo così e con l’atalanta pure.

          Solo col sassuolo eravamo davvero superiori e , credimi su 6 partite anche io e te ne avremmo vinta almeno 1

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

            Sì però, adesso a parte gli scherzi, il culo fa parte del bagaglio “tecnico” che questo mister si porta appresso. Io non ho mai visto così tanto culo alle nostre latitudini come da quando è arrivato lui…

            Mi piace Non mi piace
    2. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

      Però quel 1973 non indica il tuo anno di nascita. Vero?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 3 settimane fa

      ah . dimenticavo.. per sti risultati di merda … con rispetto della persona ovviamente … io costavo molto meno di 2 milioni l’anno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. d.e.rossi200_14333691 - 3 settimane fa

      Se la squadra non vince chi bisogna dare colpa? A noi tifosi che sosteniamo sempre la nostra squadra o di quel incapace che tu difendi che regala punti a tre squadre bollite come Lecce Samp e Parma?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. d.e.rossi200_14333691 - 3 settimane fa

      Ah, quindi la colpa non è di Mazzarri se non arrivano i risultati. E di chi sarebbe? Di noi tifosi che lo critichiamo e diamo il massimo supporto alla squadra, tanto di essere andati a due grandi città come Bilbao e Zenit per vedere le partite? Oppure di quell’incapace di allenatore che tu difendi che riesce a regalare 9 punti a tre squadre bollite come lecce, Samp e Parma?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. suoladicane - 3 settimane fa

      commento di una inutilità pari alle dichiarazioni del mister

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. suoladicane - 3 settimane fa

    bah, continuando a schierare in ruoli non loro i centrocampisti è una follia; hai comprato Verdi per ricoprire due ruoli l’esterno alto a sx ed il trequartista, poi vai a Parma a giocare non con una corazzata e metti il solito schema inutile con due mezzi trequartisti di cui uno è Meitè? la smetti di far giocare i ns. fuori ruolo? dopo 20 mesi di lavoro il testadighisa dovrebbe aver capito che l’unico che può giocare in più ruoli è Ansaldi, forse Verdi (ma ala sx o trequartista, non seconda punta) gli altri devono giocare nei loro ruoli naturali, sono quasi tutti giocatori di livello medio, solo i campioni dove li metti giocano lo dirò fino ad avere la gola secca……….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 settimane fa

      Infatti verdi è un esterno alto. ma non gioca lì.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. GranaSiempre - 3 settimane fa

    Il tema dell’approccio ci sta capitando non troppo raramente e come ha detto il Mister è un problema perchè poi pregiudichi le partite.
    Peccato perchè 11 vs 11 abbiamo dominato e in 10 vs 11 tenuto bene il campo.
    Letteralmente sanguinoso il 2-2 preso in qual modo dopo una punizione a nostro favore sulla metà campo avversaria a 30 secondi dalla fine del primo tempo…
    Bisogna ritrovare brillantezza fisica, fame e umiltà: a tratti sembra che qualche giocatore si senta in dovere di dimostrare poco per quello che si è fatto lo scorso anno, ma se ritroviamo l’abbrivio giusto e lo stato di forma ottimale dei migliori sono convinto che si possa far bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke69 - 3 settimane fa

      Scrivere un articolo per difendere l’indifendibile , ovvero Mazzarri, denota come ci sia una sorta di malafede da parte vostra cara redazione.
      Se la squadra non entra in campo concentrata e svogliata , vedi meitè ed ola ina che sono di un irritante pazzesco, la colpa è solo di come prepara la partita il Mister. punto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 3 settimane fa

      se l’approccio non è buono e prendiamo spesso gol nei primi minuti anche da squadre di m… , come pensa il nostro allenatore di risolvere il problema , visto che è con noi da quasi 2 anni?

      Non è che abbiamo tutta la stagione per riprenderci.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Follefra Granata - 3 settimane fa

    Con il senno di poi Mazzarri ha sbagliato l’undici iniziale. Quando siamo rimasti in 10 ha fatto cambi tardivi e Meite è stato schierato nel ruolo che poteva essere di Berenguer (che stavolta è rimasto in panchina). Togliere poi due colonne come il Gallo e Ansaldi ha fatto arretrare i nostri fino alla debacle finale. Continua a ripetere gli stessi errori e francamente ha dimostrato di avere un gioco noioso e prevedibile. Avremmo dovuto vedere la fase offensiva quest’anno, e invece dobbiamo ritrovare solidità dietro. Inutile cambiare ora, ma sarei dispiaciuto di un suo rinnovo contrattuale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 settimane fa

      meitè non andava proprio scherato … ma da almeno 2 mesi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 3 settimane fa

        anzi.. posso dire… andava venduto per prenderne uno buono davvero

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 3 settimane fa

          È da luglio che lo vado dicendo.
          Vendere al più presto!

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy