Rosati, arriva la chance da titolare: contro il Bologna un meritato riconoscimento

Rosati, arriva la chance da titolare: contro il Bologna un meritato riconoscimento

Verso il match / Il portiere effettuerà l’esordio con la maglia granata, dopo essersi rivelato uomo spogliatoio del Toro avrà anche lui la sua occasione, che potrebbe essere l’ultima

di Marco De Rito, @marcoderito
rosati

“A Bologna però opterò per fare giocare Antonio Rosati dal 1′. Questo perché è un ragazzo che se lo merita”, ha rivelato Moreno Longo nella conferenza stampa pre Bologna. Al portiere ex Napoli sarà concessa per la prima volta una chance dal primo minuto Un riconoscimento per il ruolo prezioso che ha avuto al Torino, nonostante non sia ancora sceso in campo.

Leggi anche: Longo pre Bologna-Torino: “Vorrei lanciare i giovani, ma Millico non ci sarà”

QUALITÀ UMANE – L’estremo difensore era stato scelto da Walter Mazzarri per il ruolo di terzo portiere e nonostante non fosse mai sceso in campo, l’anno scorso gli è stato rinnovato il contratto, scatenando le ironie dei compagni nel ritiro di Bormio. Sempre in modo benevolo ovviamente, perché Rosati è ben voluto dai suoi compagni e noti sono i suoi siparietti dietro le quinte con le imitazioni di Celentano che spesso e volentieri divertivano il resto della squadra. Non è un caso che, nonostante fosse stato scelto da Mazzarri per il ruolo che attualmente ricopre, Rosati è stato sin da subito apprezzato anche da Longo che nella trasferta di Bologna lo farà giocare dal 1′.

Leggi anche: Torino, la conferenza in tre punti: “Pretendo che si dia sempre il 110%”

L’ULTIMA PARTITA – Sarà un partita speciale che per Rosati che non vede il campo dal 16 dicembre contro il Bari, quando indossava la maglia del Perugia in Serie B. In Serie A l’ultima partita risale al 18 maggio 2014, una data che i tifosi granata non ricordano volentieri. In quell’occasione il portiere giocava tra le fila della Fiorentina e la Viola giocava contro il Toro che poteva centrare il rientro storico in Europa League. Nel finale Rosati neutralizzò un rigore ad Alessio Cerci che spense le speranze europee della squadra di Giampiero Ventura. Alla fine, viste le difficoltà economie del Parma, i piemontesi accedettero lo stesso in Europa, ma questa è un’altra storia. Giocando contro il Bologna questa sera alle 20.45 Rosati chiuderà un’esperienza importante della sua vita, durata due anni e lascerà un bel ricordo nella società granata.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 2 mesi fa

    Qualcosa mi dice che purtroppo non vedremo più il grande Sirigu difendere la nostra porta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luigi-TR - 2 mesi fa

    mi sembra il minimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy