Torino-Brescia 3-1, Longo: “Rimonta con personalità. Inter? La vittoria con una big ci manca…”

Torino-Brescia 3-1, Longo: “Rimonta con personalità. Inter? La vittoria con una big ci manca…”

Le voci / Le dichiarazioni dell’allenatore nel post-partita: “Sono contento per Verdi, questo dev’essere l’inizio per lui. Siamo consapevoli che oggi è stato fatto un passo che andava fatto”

di Marco De Rito, @marcoderito

LA PARTITA

TURIN, ITALY – JULY 08: Torino FC head coach Moreno Longo reacts during the Serie A match between Torino FC and Brescia Calcio at Stadio Olimpico di Torino on July 8, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Al termine della gara tra Torino e Brescia ha parlato Moreno Longo. Di seguito le sue dichiarazioni.

A Sky al tecnico viene chiesto cosa ha detto ai giocatori al termine della partita, quando li ha radunati a centrocampo: “Di solito lo facciamo nello spogliatoio. Abbiamo preferito farlo in campo, stavolta. In quel momento mi sentivo di dire delle cose ai ragazzi, ci sono dei momenti in cui devi esternare ai ragazzi delle cose in particolare e mi sono sentito di fare così. Ci tenevo, perché sapevamo l’importanza per noi di questa partita. Sono gare trappola, come il Brescia l’ha dimostrato con l’Hellas Verona. Loro non avevano niente da perdere al contrario nostro. Siamo passati in svantaggio in maniera sfortunata, e a quel punto la strada si può complicare. Ci poteva stare non mantenere lucidità e freddezza ma comunque ci siamo organizzati per reagire; non era scontato nè facile. Poi abbiamo recuperato con personalità e quindi complimenti ai ragazzi. Nel secondo tempo c’è stato un approccio importante, i ragazzi sono entrati in campo con il piglio giusto e l’hanno ribaltata”.

Longo ha avuto paura di perdere questa partita? “Anche in svantaggio non ho avuto paura. L’1-0 era bugiardo, la squadra aveva approcciato bene la partita. Nei primi 10′ avevamo già tirato in porta 4 volte, la squadra stava creando sin da subito. Prendere quel gol di Terragrossa ci ha scosso ma poi abbiamo creato i presupposti per recuperare. Organizzandoci bene”.

LEGGI: Le pagelle di Torino-Brescia 1-3

A Torino Channel il tecnico aggiunge: “Sapevamo che a sinistra Sabelli avrebbe avuto più campo, la nostra idea era quella di far virare le loro azioni su Martella. Oggi non potevamo tenere Verdi trequartista perché loro lavoravano con due mediani quindi avrebbero messo in mezzo il nostro giocatore nel due contro uno. Belotti doveva togliere il passaggio tra il difensore centrale e Sabelli, in modo da permettere ad Ansaldi di scivolare sul terzino. Nel caso in cui ciò non fosse accaduto, doveva scivolare Rincon con Meité diventava vertice e Verdi mezzala. Era una cosa che sapevamo che avremmo gestito e non avrebbe dovuto creare problemi. Nel momento in cui avevamo palla avevamo la possibilità di ripartire nel due contro due con Zaza e Belotti, con questo modo di giocare c’erano più spazi a disposizione”.

48 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Il Vittoria - 2 mesi fa

    Non mi pare che Moreno Longo meriti troppe critiche, almeno adesso.

    Ieri abbiamo battuto il Brescia, poca cosa, è vero. Ma in questa situazione, vincere una partita recuperando un goal assurdo, frutto di un rimpallo fortuito, non mi sembra un aspetto da sottovalutare.
    Alcuni aspetti, secondo me, importanti.
    Ieri sera Longo ha sicuramente lavorato bene nell’intervallo. I giocatori sono entrati motivati e con le idee un po’ più chiare (non era scontato).
    Da 2 partite il Mister ha trovato una collocazione corretta per Verdi, che può esprimersi al meglio e che ieri ho visto anche andare a recuperare palloni sulla nostra linea difensiva.
    Ieri sera, forse per la prima volta, Belotti e Zaza hanno giocato insieme senza pestarsi i piedi. Un piccolo risultato che magari, nelle prossime partite, può trasformasi in una qualche intesa.
    Meité pare ritrovato su livelli accettabili, anche se in mezzo al campo continuo a preferire Lukic. Il centrocampo ha comunque provato a giocare e qualche palleggio interessante lo si è pure visto (ad un certo punto della partita, nel secondo tempo, si è sentito distintamente il Mister urlare “lavora la palla!”, monito ai ragazzi a non avere fretta, a far girare il pallone e a cercare le migliori soluzioni di gioco).
    La difesa è stata abbastanza attenta e la continuità di impiego di Lyanco fa ben sperare per il futuro, vista anche la sua qualità nel far partire l’azione.
    Il gruppo mi sembra unito e questo è anche merito di Longo.
    Infine, la partita mi sembra che sia stata preparata bene, dal punto di vista tattico. Anch’io, come hanno scritto alcuni, mi aspettavo l’inserimento di 2/3 giocatori una decina di minuti prima. Retsa il fatto che la squadra non dava evidenti segni di cedimento e manteneva, comunque, un suo equilibrio anche oltre il ’70. Parlare di errori/ritardi nei cambi mi pare eccessivo.

    A me pare che Longo stia facendo mediamente bene, in una situazione piuttosto complicata, e di questi tempi mi pare già molto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 2 mesi fa

      analisi lucida che condivido

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. grammelot - 2 mesi fa

      Il semplice fatto che stia recuperando Verdi e che abbia trovato la giusta collocazione del giocatore nella squadra (e ieri si è visto eccome) costituisce già un grande merito.

      Alla faccia dell’avvinazzato di Livorno, la cui unica abilità era quella di snaturare i giocatori e di farli diventare brocchi, oltre a rubare l’ingaggio.

      Doveva essere preso a calci nel sedere molto prima: a quest’ora avremmo certamente già raggiunto la salvezza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Aca Toro - 2 mesi fa

    portaci lontano dal fango e stop. dobbiamo fare almeno altri 6 punti non mi interessa con chi. abbiamo vinto con il Brescia… squadra in evidente difficoltà. prima di dire qualcosa io aspetterei ancora qualche giornata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Roland78 - 2 mesi fa

    Comunque fa piacere leggere di tattica e non solo di cuore Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. toro52anni - 2 mesi fa

    abbiamo vinto contro il modestissimo Brescia….non illudiamoci.
    Ed eravamo pure sotto (per rimpallo sfortunato), poi una volta pareggiato(con deviazione fortunata) abbiamo incominciato a giocare.
    Se si prova a osare un po’ di più giocando, qualcosa sembrerebbe venire fuori.
    facciamo sti benedetti punti che ci mancano alla salvezza e poi vediamo di pianificare il prossimo campionato.
    Longo intanto a resuscitato Verdi e Meitè e non è poco……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Luigi-TR - 2 mesi fa

    che sofferenza…3 punti importantissimi non aggiungo altro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. maxx72 - 2 mesi fa

    Longo volare basso, hai poi solo battuto il Brescia quindi hai fatto il minimo sindacale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 2 mesi fa

      Max più passa il tempo e più ti inacidisci :p

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

        Il buon Maxx72 sta diventando come quelle vecchie zitelle inacidite. 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. TOROPERDUTO - 2 mesi fa

          Dici che è l’età???

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

            È più giovane di me…
            Però sai non tutti si invecchia allo stesso modo e in questo forum ne abbiamo di esempi…
            L’annata 62 ad esempio se per il barolo è considerata eccellente….per altre cose meno… Non vorrei che ogni 2 lustri si ripetesse… Il quel caso per il fratello Maxx72 si preannunciano tempi grami.
            Se poi tra qualche post inizia a scrivere qualche parola in maiuscolo….bhe mi preoccuperei

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 2 mesi fa

            No dai…ho solo 47 anni…

            Mi piace Non mi piace
        2. maxx72 - 2 mesi fa

          Ciao Fratelli avete ragione, però quest’anno mi sono proprio stufato di vedere sti pippari che ballavano per il campo senza buttare l’anima e la storia è andata avanti fino alla fine del primo tempo di ieri. E non fraintendetemi,io voglio bene a Longo però ha battuto poi l’Udinese e il Brescia quindi certe frasi sulla partita con l’Inter deve risparmiarsele, perché se non facciamo attenzione quelli ci demoliscono poche balle. Anche mia moglie mi ha detto che sono una zitella inacidita…vorrà pur dire qualcosa allora…Ahahah

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

            Maxx72 tua moglie è insensibile!
            Cosa ha al posto del cuore un cassonetto dell’immondizia?

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 2 mesi fa

            Per carità Baci è la donna più buona del mondo a sopportarmi soprattutto quando gioca il toro, però tornando sui lustri pensa se le annate storte si ripetessero ogni 1 lustro…conosci per caso qualcuno nato nel 1967?

            Mi piace Non mi piace
          3. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

            Maxx72 possiamo fare come per i vini la verticale…
            1962
            1967
            19721

            Mi piace Non mi piace
          4. maxx72 - 2 mesi fa

            Ahahah Ahahah si è vero e siamo in buona compagnia..

            Mi piace Non mi piace
          5. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

            Ottima compagnia, manca però come sempre la gnocca!
            Provo ad invitare per la verticale la co-tifosa Vittoria Castagnotto

            Mi piace Non mi piace
  7. Rimbaud - 2 mesi fa

    Capitolo sostituzioni, anche io al 70esimo in concomitanza con il doppio cambio del Brescia ho pensato che necessitavamo forze fresche. Però onestamente non avrei saputo chi togliere o chi mettere, zaza e Belotti stavano tengono su la squadra e non hanno una controparte, verdi migliore in campo(lo sostituivate con edera o berenguer?Forse ancora qualche minuto perchè se stanco), sulle fasce erano stanchi ma chi metti Aina(peggio della grandine) o berenguer(Ti sbilanciavi senza necessità), in mezzo avevi lukic (unico cambio decente), ma comunque più leggero di meite e rincon. In difesa non voglio manco parlare…Per farla breve tutti i cambi dovevi sperare che non ti rimpiangessero di averli fatti entrare più o meno, abbiamo davvero poche soluzioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 2 mesi fa

      avrei tolto Zaza perchè ammonito…non avrei tolto Verdi…DjiDji non lo avrei fatto entrare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 2 mesi fa

        guarda ti dico, pur rispettando il tuo punto di vista, io non lo avrei tolto, sia lui (nonostante i soliti falli irritanti) sia il gallo giocando isneieme riescono a trattenere i tanti lanci lunghi e far salire la squadra, infatti entrato berenguer per il gallo abbiamo fatto fatica ad andare avanti. Purtroppo con la stanchezza e la mancanza di raffinatezza a centrocampo il lancio lungo è una soluzione solo se hai giocatori fisicamente grossi davanti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. verarob_701 - 2 mesi fa

      Scusa, ma se sei un allenatore di serie A ( ma anche dei dilettanti), non puoi pensare di aver paura di fare i cambi….tanto non saprai mai come andrà a finire, tutte le partite ormai si giocano sulle energie rimaste,il Brescia ieri al 60esimo sul 1 a 2ha tolto Tonali per buttare un ragazzino del 2000 con 150 minuti giocati in serie A, e tu anche sull’ultimo cambio, sul 3 1 con 8 o 9 minuti da giocare ti bruci una sostituzione e non togli ad esempio Meitè che ha 3 ammonizioni e alla prox entra in diffida, e butti dentro Adopo, o Singo….ed è per quello che dovevi arrivare a dopo l’Inter con nessuno in diffida….E’ proprio quello che manca a Longo, la lettura della gara e la convinzione nelle decisioni…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 2 mesi fa

        Si però cosa fai, sul 2 a 1 in una partita così importante metti adopo o singo? E se fanno cappelle su una partita di tale importanza che può costarci la serie A cosa fai? Ti immagini le critiche (meritate)? Secondo me troppa pressione per dei ragazzi che li vedo bene in campo meglio nella prossima per esempio con meno pressione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. verarob_701 - 2 mesi fa

          Non ho detto che li devi mettere sul 2 a 1….ma sul 3 a 1 a 7 o 8 minuti dalla fine non usi anche il terzo cambio rimasto e togli Meitè? al 70esimo, Lukic per Rincon era uno scandalo?
          A Cagliari eri 0 3 al primo del secondo tempo e cambi al 60esimo?

          Dopo il lockdown in 6 partite il Toro non ha fatto cambi nella prima ora di gioco, sola squadra in Italia oltre al Napoli (che però ha sempre fatto tutti e 5 i cambi), ..per fare esempi a noi vicini la viola 6, udinese 5 Genoa 9 …abbiamo fatto 22 cambi in 6 gare, la Doria che li fa tardi come noi ne ha fatti 27,la viola e il genoa 25 con una partita in meno….
          Speriamo che le energie tengano, o che la matematica ci aiuti presto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Rimbaud - 2 mesi fa

            sicuramente deve migliorare nella gestione dei cambi, è indubbio, anche se tutto sommato ti dico fino al 70esimo mi sembrava la squadra stesse andando bene, però la panchina non è che offra un granchè a essere onesti, questo il senso del mio intervento

            Mi piace Non mi piace
  8. Rimbaud - 3 mesi fa

    COnsiderando che oramai tutte le squadre sono allo stremo persino chi ha 24 giocatori, io non ho visto la squadra così male, fisicamente c’è una maggiore tenuta, ho visto scampoli di bel gioco, un verdi rinato, un tentativo di attaccare con tanti uomini cosa che non vedevo da un po’, mi preoccupano gli svarioni difensivi (Aina da prendere a calci nel culo), ma per il resto non mi sento di criticare longo. Vedremo da qui alle ultime partite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. verarob_701 - 3 mesi fa

    …A a chi continua a criticare il livello di questa squadra, e del centrocampo nello specifico, PUR ESSENDO TOTALMENTE D’ACCORDO, su limiti evidenti dei singoli ricordo la classifica del girone di ritorno dello scorso anno, ESATTAMENTE CON QUESTO CENTROCAMPO.
    Atalanta 41 juventus 37 Milan 37 TORINO 36.

    Evidentemente dei limiti ci sono, ma non cosi decisivi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. maxgemelli - 3 mesi fa

    “Vincere contro una big, ci manca..” ma quando la finirai di dire cazzate…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 mesi fa

    Io non criticherò mai ferocemente Longo, che ha preso una squadra in una situazione psicologica disastrosa e ama il Toro ed è del Toro e da allenatore Primavera ha dato tanto al Toro.
    Certo, deve imparare a leggere bene le partite in corso e a effettuare i cambi al momento giusto e facendo uscire chi non sta combinando nulla di buono (ieri Rincon e con i gobbi Aina, ad esempio ) ma può ancora crescere e va supportato fino alla fine.
    Mi permetterei solo di ricordargli che non con lui ma jn questo campionato 3 big le abbiamo battute :
    Atalanta (seconda in classifica ) 3 a 2 fuori casa
    Roma (quinta ) Torino 2 a 0 fuori casa
    Toro Milan (settimo ) 2 a 1
    Con lui però la vittoria con la Big manca, ma fino a pochi giorni fa mancava la vittoria e anche il pareggio con chiunque ….prima o poi ce la farà …
    Auguri Moreno ! Cresci bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. verarob_701 - 3 mesi fa

      Temo proprio, soprattutto per lui, che Longo non crescerà.
      A me è simpatico, e probabilmente lavora molto bene in settimana, ma è completamente in bambola quando deve leggere la partita, e non ha il minimo senso di una gestione generale.
      A Cagliari, contro un centrocampo a 3 decisamente valido, invece che contrastarlo come ha fatto contro la Lazio, ha lasciato Rincon e Meitè a ballare in inferiorità, e invece di buttare dentro Ansaldi per sfruttare (finchè ne aveva) la superiorità sulle fasce, ha giocato con un De Silvestri che era senza benzina da subito, e ci siamo trovati sotto 0 3.
      Contro la Lazio, trovato la sistemazione, sul 1 a 1 , ha tolto prima De Silvestri (abbastanza cotto), e tenuto Aina che da 10 minuti si tirava le gambe, ha lasciato Ansaldi di fronte a un Lukaku che lo massacrava fisicamente, e invece che cambiargli fascia buttando dentro Singo o Djidji,con la squadra che non riusciva ad alzarsi più, contro una Lazio che premeva ma non combinava un granchè, e con in campo Belotti ormai allo stremo e Berenguer invece che mantenere la struttura inserendo forze fresche da combattimento, ha messo Edera per Ola Aina, e abbiamo beccato il gol.
      Contro la juve ha tolto Verdi, che era probabilmente il migliore, e che si vede che in questo momento fisicamente sta bene, ieri ha aspettato fino all’ultimo per fare ogni cambio.
      E per chiudere, le tabelle servono a poco, ma un minimo di senso lo danno, se a Cagliari giochi e hai Izzo Rincon Lukic e Zaza diffidati e Meitè a 2 ammonizioni dalla squalifica, avendo Lazio e juve, chiedi a 2/3 di loro di farsi ammonire…non ci va molto, invece tieni Izzo in panca con la Lazio tutta la partita, e quando rientra ovviamente prende la squalifica (poteva stare in tribuna ed essere pulito), Rincon fuori con la juve tutta la partita (idem come sopra), adesso arrivava l’Inter e ieri facevi prendere a Lukic l’ammonizione che lo ripuliva, e ti trovavi al filotto Genoa Fiore Hellas Spal Roma Bologna con la squadra a posto….adesso o tieni fuori Rincon e Lukic con l’Inter o speri di non perderli per la sfida decisiva contro il Genoa….non credo che sia molto difficile fare questi ragionamenti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Il Vittoria - 3 mesi fa

    Rispetto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. bertu62 - 3 mesi fa

    Come scrissi in altro post:
    comunque andranno le cose, ci saranno sempre:
    quelli che tanto è colpa di Cairo
    Quelli che tanto è colpa di Mazzarri
    Quelli che tanto è colpa di Longo
    Quelli che tanto è colpa dei giocatori
    Quelli che tanto è colpa di tutti quanti quelli sopra
    ——–
    Alla fine la colpa sta sempre nel mezzo, non è mai tutta da una parte
    Alla fine l’Italia è una Nazione di Allenatori, di Direttori Sportivi, di Presidenti di Club, di giornalisti che fanno gli insegnati e danno i voti
    —-
    Alla fine, Longo ha diretto il Toro in 9 partite finora, e se togliamo partite contro Milan Gobbi & Napoli abbiamo poi perso contro Samp e Cagliari, vinto contro Udinese e adesso Brescia, pareggiato contro il Parma, 7 punti su 27, pochi ma alla fine non così malaccio considerando appunto la difficoltà delle 3 squadre menzionate sopra che, onestamente, qualitativamente stanno un paio di spanne sopra di noi…
    Adesso ci aspettano ancora 7 partite, di cui, onestamente appunto, solo Inter e Roma possono rappresentare avversari di livello superiore, mentre Genoa Spal e Fiorentina, assieme a Bologna e Verona, sono decisamente più abbordabili, quindi:
    testa bassa, zero proclami euforici e/o vittoriosi di salvezza raggiunta ma, allo stesso tempo, CONSAPEVOLEZZA che Longo “conosce i Suoi polli” e se fa (come effettivamente LE FA..) determinate scelte di formazione o di “cambi-giocatori” li fa perché sa bene COME e CON CHI fare i punti che servono…
    FV♥G!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 3 mesi fa

      9 gare. 7 punti. Se per te è sufficiente siamo proprio ridotti male. In poche parole che ci frega della serie b…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 3 mesi fa

        Ci mancava la parafrasi del grandissimo Enzo Jannacci.
        Grazie di esistere professor Bertu62.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 2 mesi fa

          Jannacci era un grande. Punto.
          E dico sul serio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bacigalupo1967 - 3 mesi fa

      Longo non può fare delle scelte grazie a ciò che il presidente che lei tanto difende fino ad arrivare al punto di definire scarafaggi bianconeri coloro che hanno affisso uno striscione per contestarlo, ha dato a lui in mano. Longo è come un giocatore di briscola con in mano il 2 di picche, il 2 di quadri, il due di fiori e la briscola è a cuori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. verarob_701 - 2 mesi fa

        Smettiamola di raccontare storielle….1 Longo è un allenatore a cui A MERCATO CHIUSO è stato proposto di prendere il Torino, se ci credi lo prendi, altrimenti declini l’invito. 2 La squadra che ha in mano Longo ha fatto 63 punti lo scorso anno ( 36 nel ritorno) e 27 quest’anno all’andata, con gli stessi giocatori meno Laxalt, perchè Iago Falque in tutta l’andata ha giocato 98 minuti. 3 Essendo un allenatore che ha sempre lavorato con i giovani, e detto che devono avere più spazio nelle rotazioni avrebbe almeno Millico e Singo da utilizzare, oltre almeno ad Adopo, le alttre squadre non stanno avendo problemi a utilizzare in giocatori come Papetti Viviani Carboni Juwara Baldurrson Adekanje Tunjov Felippe Martello…ecc

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

        Sono storielle che se Longo si gira vede in panchina Adopo e Singo che sono praticamente retrocessi in primavera?
        Sono storielle che se avesse Laxalt farebbe rifiatare De Silvestri?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Gallochecanta - 3 mesi fa

    Misterino ne capisce poco. Decisivo sarà lo scontro a Genova con un occhio al cammino del Lecce.
    Speriamo di salvarci e poi arrivederci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

      Il Genoa è in casa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luigi-TR - 2 mesi fa

        e non è cosa da poco…anche se senza pubblico la differenza si assottiglia di molto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

        Ho visto il Genoa contro il Napoli, è una squadra in salute e viva. Non sarà semplice.
        Firmerei per un pareggio in modo da tenerli a distanza poi 3 punti con la Spal e uno tra Bologna e viola. In tutto 5 punti in 7 partite si arriva a 39 e ci si salva, senza onore ma ci si salva

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Granata227 - 3 mesi fa

    Io non capisco davvero perché non si prova a giocare un po’ di più. A me sembra che le pochissime volte che si tenta di muovere la palla a terra riusciamo ad eludere il pressing avversario, e magari anche proporci nell’altra metà campo. Quando invece lanciamo lungo è quasi sempre palla persa. Io capisco che ci sono lacune tecniche evidenti, ma anche quando il palleggio ha funzionato e un centrale o un centrocampista o un esterno ha tempo di alzare la testa e continuare a giocarla la prima opzione è sempre un lancio lungo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

      Perchè non abbiamo un centrocampo all’altezza e se poi ci metti che gli unici giocatori tecnici che abbiamo sono Baselli ,fuori causa, Verdi e Ansaldi che vengono da due infortuni che ne hanno limitato la preparazione la risposta è bella che servita. Oggi ci siamo riusciti perchè Verdi sta cominciando a carburare e Ansaldi sta recuperando condizione ma davanti avevamo il Brescia, Quando abbiamo la Juve o la Lazio non è più così semplice e allora ci si affida al lancio lungo a scavalcare il centrocampo avversario ,questo fa sì che il 90% dei lanci diventano preda della difesa avversaria.Nel calcio non si inventa nulla ,tu puoi proporre lo schema più efficace che vuoi ma alla fine saranno sempre gli uomini a fare la differenza…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata227 - 2 mesi fa

        Sì ma la questione non è solo tecnica, sembra proprio una questione di scelte anche quando si ha spazio e tempo per fare diversamente. E non sto ovviamente parlando delle partite con lazio e juve, che sono ovviamente un’altra storia rispetto alla maggioranza del campionato. Comunque io parlo da casa, se longo impone delle scelte avrà le sue motivazioni, giuste o sbagliate.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luigi-TR - 2 mesi fa

      hai ragione…ma non è il momento…la squadra psicologicamente è a terra…speriamo che questa vittoria serva a ridare un pò di entusiasmo e morale a tutto l’ambiente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Nero77 - 3 mesi fa

    Grazie Moreno

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy