Torino-Fiorentina 0-0: Vlahovic e Zaza, un legno per parte

Al 45′ / Partono meglio gli ospiti, poi i granata prendono le distanze e la gara si fa più equilibrata. Sospetto rigore su Lukic

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Al termine dei primi 45 minuti tra Torino e Fiorentina è 0-0. Un legno a testa: il primo preso da Vlahovic in avvio e il secondo da Zaza. In generale, una partita molto equilibrata. Meglio la Fiorentina nella prima metà, poi il Torino prende le misure sugli ospiti e inizia a macinare gioco.

Nicola rispetto alla partita cambia pochissimo. Obbligata l’assenza di Izzo, che si sta riprendendo dal trauma cranico subito a Benevento. Al suo posto dentro Bremer, che forma il terzetto difensivo insieme a Lyanco e Buongiorno, che prende il posto di Rodriguez. Per il resto la formazione, impostata con il 3-5-2, è la stessa della partita di Benevento. A centrocampo Singo e Ansaldi sulle fasce, Lukic, Rincon e Linetty centrali. In avanti confermata la coppia Belotti-Zaza.

Il primo tiro è del Torino: sponda di Zaza per Lukic che si accentra e calcia con il mancino. Conclusione debole e parata comoda per Dragowski. Si tratta di un fuoco di paglia, però. In avvio la Fiorentina prende in mano la partita. I granata patiscono la posizione sulla trequarti di Ribery, perché Rincon sale a prendere Amrabat e lascia un vuoto in mezzo. Al 10′ la Viola sfiora anche il vantaggio. Ribery riceve sulla trequarti e serve in profondità Vlahovic, che a tu per tu con Sirigu prende clamorosamente il palo. A sinistra, Singo – che non pare nella sua miglior serata – fatica a contenere Biraghi.

Ma passano i minuti e il Torino riesce a prendere le misure. I granata  crescono con il passare dei minuti, mentre gli gli ospiti iniziano a non trovare più le giuste giocate. Al minuto 38 episodio molto sospetto in area viola: una triangolazione Zaza-Belotti libera Lukic, che tocca di testa sull’uscita di Dragowski. Il portiere viola tocca la sfera e sullo slancio rifila una manata al centrocampista granata. Un episodio che a molti ricorda il contatto Sirigu-Lapadula che a Benevento portò al rigore per i campani, ma Di Bello lascia correre e il Var non lo richiama. Però è il Toro adesso ad avere in mano le operazioni; al 40′ i granata sfiorano il gol del vantaggio. Bella imbucata di Belotti per Zaza che a tu per tu con Dragowski cerca il tiro di potenza e prende in pieno la traversa. Poco dopo prova a rifarsi sempre il lucano con un’improbabile rovesciata e infatti non trova lo specchio. Allo scadere brivido per il Torino. Dalla sinistra crossa Ribery e Bonaventura si inserisce. Sul colpo di testa del fiorentino è bravo Lyanco a respingere due volte e a salvare i compagni. All’intervallo si arriva sullo 0-0.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Doc.Falstaff - 4 settimane fa

    La storica sfiga del nostro Toro si conferma con l’ottima prova di Zaza contro il Benevento che gli vale la riconferma dopo anni imbarazzanti da schifo come questa sera e con molta probabilità nel proseguo del campionato.
    Arbitro scandaloso, se era fallo da rigore quello di Dirigi lo era anche questo su Lukic, anzi molto più vistoso.
    Dare il giallo a Lyanco su un fuori gioco fischiato contro la Fiorentina dimostra la malafede arbitrale ma anche un totale silenzio dei nostri dirigenti verso i continui torti arbitrali a nostro sfavore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Doc.Falstaff - 4 settimane fa

      Quello di Sirigu a Benevento, scusate ma il correttore automatico lo ha storpiato in “Dirigi”.
      Pardon.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Max63 - 4 settimane fa

    Rigore come a Benevento.
    Ammonizione a Lyanco e loro falli a ripetizione 0. Zaza sta giocando un ottimo match ben integrato con Belotti, finalmente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Doc.Falstaff - 4 settimane fa

      Ben integrato con Belotti?
      Zaza sta giocando un ottimo match?
      Scusa Max, io sto vedendo il solito arruffone anche se si da da fare.
      Come ho scritto sopra, noi abbiamo la solita sfiga, Zaza era ora di riuscire a cederlo e lui a Benevento ha giocato la migliore partita da quando è al Toro.
      Così facendo si è beccato la riconferma.
      A noi un casinista così non serve.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. AustraliaGranata - 4 settimane fa

    Perche` non ha fischiato rigore su Lukic? Il portiere va a cercare il contatto e lo colpisce. Zaza bastaaaaaaaaaaaa!!. Poi magari (SPERIAMO) segna e molti a dire super Zaza…Stanno giocando solo per lui e lui che fa? Falli stupidi ed inutili, non sa girarsi palla al piede e la passa dietro! FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy