Calcio, si riparte? Gli aggiornamenti del 15 maggio / Serie B, allenamenti solo con protocollo applicabile

Diretta TN / Tutti gli aggiornamenti di giornata dal mondo dello sport

di Redazione Toro News

Di seguito i principali aggiornamenti di venerdì 15 maggio, sulla situazione del Covid-19 in Italia e all’estero, relativi al mondo dello sport.

21.34 – Alle perplessità di Gravina ha replicato in serata il ministro dello sport Spadafora evidenziando che “la quarantena di squadra in caso di una positività può essere rivista” (LEGGI QUI)

20.30 – Si è ufficialmente chiuso oggi il campionato di calcio in Belgio, fermato a causa dell’emergenza Coronavirus. A deciderlo è stata l’Assemblea generale della Pro League, dopo gli incontri con l’Uefa avvenuti nei giorni scorsi. A vincere il titolo per la 16esima volta nella sua storia la capolista Bruges, con 70 punti dopo 29 giornate, 15 in più del Gent, mentre retrocede in seconda divisione il Beveren ultimo a quota 20.

18.04 – I vertici delle società di Serie B si sono riuniti in videoconferenza nel pomeriggio odierno per un aggiornamento sull’emergenza Coronavirus. L’Assemblea all’unanimità ha deliberato che “in ragione dell’assenza al momento di un provvedimento governativo di autorizzazione alla ripresa degli allenamenti in forma collettiva, nonché del relativo protocollo, si ritiene necessario, all’esito dell’eventuale pubblicazione di tale provvedimento e previa valutazione circa l’applicabilità del protocollo stesso da parte dei club, il decorso per la ripresa degli allenamenti in forma collettiva di un periodo di 10 giorni dalla sua emanazione per esigenze organizzative e gestionali”. Una nota a margine anche del Presidente Mauro Balata. “La Lega Serie B sta lavorando quotidianamente in un quadro emergenziale, per elaborare le migliori soluzioni possibili e tutelare i club in ogni settore di competenza. Per questo abbiamo istituito un coordinamento che possa aggiornare ma anche fornire servizi alle società riguardanti questa gravissima emergenza e, inoltre, collaborare con Figc e Governo per rendere possibile la ripartenza del campionato”.

16.42 – Le società della quarta serie inglese (League Two) hanno deciso di chiudere qui la stagione, e sono in attesa di ricevere l’approvazione da parte di EFL e FA. Le prime tre della classifica – Crewe, Swindon e Plymouth – dovrebbero venire promosse e nessuna squadra dovrebbe retrocedere. In sospeso resterebbero soli play-off per la quarta promossa in League One, da far disputare ad Exeter, Cheltenham, Colchester e Northampton. La soluzione sarebbe in parte simile a quella della nostra Lega Pro con l’eccezione per la quarta promossa.

16.00 – È da escludere che il Napoli possa ritrovarsi lunedì e iniziare gli allenamenti collettivi. L’obbligo del ritiro costringerà il club a rivedere le intenzioni iniziali. S’era pensato, in un primo momento, che la struttura alberghiera adiacente il centro sportivo di Castel Volturno potesse ospitare la comitiva napoletana. Ma l’hotel è chiuso da oltre due mesi e per la riapertura ha bisogno di almeno una decina di giorni per fare la manutenzione e la sanificazione dell’ala della struttura che sarebbe destinata al Napoli.

15.43 – La nota della Lega Serie A sull’incontro odierno tenuto con medici e Figc sulle modifiche da apportare al protocollo di sicurezza sanitaria (LEGGI QUI)

15.35 – E’ tornato ad allenarsi difensore dell’Atletico Madrid Renan Lodi. L’esterno sudamericano si è allenato da solo. Lodi era risultato negativo al tampone dopo aver trascorso alcuni giorni confinato a seguito di un iniziale risultato positivo.

15.10 – Si va verso il rinvio della finale di Coppa di Svezia in programma il 1° giugno. Il protocollo presentato dalla Federcalcio svedese ha infatti ricevuto un parere negativo dall’autorità sanitaria nazionale. La decisione sarà presa martedì. Questo quanto si apprende da La Gazzetta dello Sport.

14.27 – Riprenderà il 21 giugno il campionato di calcio russo sospeso da oltre tre mesi a causa della pandemia di Coronavirus. La Lega russa intende far disputare otto turni in poco più di un mese per finire il 22 luglio. La finale di Coppa di Russia si disputerà il 25 luglio.

13.50 – Il vertice tra Lega Serie A, Federcalcio e medici è terminato da poco. La Lega ha comunicato alla FIGC che il protocollo studiato dalla Federcalcio per la ripresa degli allenamenti dovrà essere rivisto in tre punti: dovrà essere data particolare attenzione alle modalità della quarantena in caso di calciatore positivo, alla modalità del ritiro e al grado di responsabilità dei medici. Nel pomeriggio si terrà un nuovo confronto tra Gabriele Gravina, presidente della FIGC, e il ministro dello sport Vincenzo Spadafora.

13.45 – Secondo il ds del Borussia Dortmund, Michael Zorc: “Se qualcuno non se la sente è libero di non giocare”. Domani riprenderà la Bundesliga dopo oltre due mesi di stop a causa dell’emergenza coronavirus e il dirigente giallonero ha dichiarato: “Se qualcuno fosse preoccupato o spaventato, ci occuperemmo di lui e alla fine lo lasceremmo andare, è una cosa ovvia. La mia impressione è però che tutti non vedano l’ora di giocare nuovamente e di tornare a fare il proprio lavoro”

12.40 – Riunione Lega-FIGC ancora in corso. È iniziata poco dopo le 10 la riunione tra i vertici della Federcalcio, quelli della Lega Calcio e il Dr. Nanni, rappresentante dei medici della Serie A. Le decisioni che verranno prese verranno poi presentate al governo e al CTF, anche se la data non è stata ancora stabilita.

12.05 – Come riportato da La Gazzetta dello Sport, il calcio australiano ha una data per la ripresa, è l’11 giugno. Da lunedì si ricominciano gli allenamenti senza contatto, il 25 quelli di squadra. Tutti i giocatori e gli staff saranno testati per il coronavirus due volte a settimana.

10.40Dopo i dubbi espressi nella giornata di ieri dall’AIC e da molti club di Serie A riguardo al protocollo precedentemente approvato, la ripresa del campionato e gli allenamenti collettivi tornano ad essere in dubbio. Nella giornata di oggi è dunque previsto un nuovo vertice tra Lega Calcio, Figc e i Ministeri dello Sport e della Salute per arrivare ad una soluzione.

10.23 – Come riportato da Gianluca Di Marzio l’allenatore dell’Augsburg, Heiko Herrlich, ha violato le norme imposte dal protocollo di sicurezza della Bundesliga e ha deciso così di autosospendersi, saltando di fatto il nuovo esordio della propria squadra contro il Wolfsburg (sabato 16 maggio alle ore 15.30). La partita sarebbe stata la prima sulla panchina dell’Augsburg per Herrlich, cui la squadra era stata affidata tre giorni prima della violazione. Queste le parole dell’allenatore: “Ho fatto un errore lasciando l’albergo. Anche se ho seguito tutte le misure di igiene all’uscita e al mio rientro, non sono stato d’esempio per la mia squadra e il pubblico. Sarò quindi coerente e pagherò il mio errore”.

9.32 – Premier League, come riportato da La Gazzetta dello Sport, il Segretario alla cultura, Oliver Dowden, in una riunione di giovedì in cui ha dato il via libera per riprendere le partite purché sia sicuro farlo. “Il governo sta aprendo le porte al calcio per tornare in sicurezza a giugno”, ha detto Dowden che poi ha concluso: “Però dovrà essere aumentato il numero di partite mostrate in chiaro”

9.30 – Apriamo la diretta riprendendo le dichiarazioni del presidente UEFA Ceferin, che riguardo alla conclusione di questa stagione ha commentato: “Penso che la maggioranza delle leghe europee, diciamo l’80%, finirà la stagione. Chi non lo farà, scelta autonoma, dovrà giocare le qualificazioni se vuole partecipare alle prossime competizioni Uefa”.

Bentrovati amici di Toro News: in questo articolo troverete tutti gli aggiornamenti, minuto per minuto, e tutte le dichiarazioni sulla possibile ripresa del calcio (e altri sport) in Italia e non solo. Lo sport è stato fermato in tutta Europa, con svariati campionati di diverse discipline che sono stati interrotti fino a data da destinarsi. Già rinviati anche Euro 2020 e le Olimpiadi di Tokyo 2020.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy