Torino femminile, le fuoriquota salutano in prestito: dentro le nuove leve

Femminile / In totale le tesserate sono 180 e i gruppi sono 8, 4 nel settore giovanile e altrettante nella Scuola calcio

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Il Covid ha fermato sul campo le squadre femminili del Torino, ma non il processo di creazione di un movimento. Confermati i numeri della passata stagione e questa è una buona notizia. In totale le tesserate sono 180 e i gruppi rimangono 8 (dall’Under 19 in giù). La novità della stagione riguarda proprio la categoria affidata a Tatiana Zorri.

LEGGI ANCHE: Biasin (Libero): “Inter senza turnover. Sul Toro ho fatto un ragionamento…”

FUORIQUOTA – La Juniores ha salutato tutte le ragazze classe 2000, quelle che avevano sfiorato il titolo Nazionale due anni fa perdendo in finale contro il Perugia, perché ormai fuoriquota e quindi hanno iniziato il loro percorso altrove. Il Torino non ha ancora la sua prima squadra, quindi per non perdere le ragazze la società le ha mandate tutte in prestito altrove, così che possano continuare il loro percorso. Quest’anno, dunque, Tatiana Zorri si baserà principalmente sul biennio 2001-2002, anche se – come si è visto negli anni passati – la porta è aperta anche per le annate inferiori.

LEGGI ANCHE: Torino, Sirigu e quel confronto con Hart: a San Siro per tornare super

GRUPPI – Il Toro, d’altronde, dall’Under 19 in giù ha tutte le annate, sintomo di un movimento che sta crescendo. Sono 4 in totale le squadre nel Settore giovanile, oltre alla Juniores, ci sono anche Under 17 e due gruppi di Under 15 (non esiste la categoria Under 16 nel femminile). Fin qui anche sul campo i risultati sono stati ottimi. Dall’Under 17 all’Under 15 sono arrivate solo vittorie (l’Under 19 non ha ancora iniziato il campionato). Buoni numeri anche per i gruppi della Scuola calcio, che sono 4. Le più grandi (l’Under 12) sono state iscritte al campionato Esordienti del maschile. La decisione è arrivata di comune accordo tra la Lega Dilettanti piemontese e le società. L’Under 12 è una manifestazione regionale e per consentire meno spostamenti alle società vista la situazione legata all’epidemia di coronavirus, è stato deciso di aggregare le squadre al torneo maschile, che invece è provinciale.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 4 giorni fa

    Questa società è sempre più un corpo avulso e straniero al cuore granata: abbiamo un Torino Women che ha indetto una campagna di aiuto per non chiudere e questi che non sanno dove mandare le ragazze fuori quota… tutto ciò sommato a quante ce ne ha fatte vedere sulle cose veramente importanti per un granata vero quello che è successo per ristrutturare un Fila che non vedrà mai più la A, ai ragazzi cresciuti a pane e Toro che hanno vinto coppe e scudetti di categoria e non giocano per lasciare spazio a mercenari spesso mediocri… ora abbiamo anche un auto nominatosi “maestro” in panchina che sembra prodigare moduli e ruoli ai giocatori come il più famoso il primo Oronzo Canà

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy