Toro, Giampaolo rassicurato dalla squadra: “Trasmette fiducia per il modo in cui lavora”

Le parole / Così il tecnico nel presentare la sfida all’Udinese: “Ho detto che la mia cartina di tornasole sono loro, che se io parlo con fiducia è perché me la trasmettono per il modo in cui lavorano”

di Alberto Giulini, @albigiulini
Giampaolo

La squadra sta con l’allenatore. Questo il concetto che Giampaolo ha voluto ribadire ancora una volta alla vigilia della gara contro l’Udinese. I risultati mancano, ma questo non sarebbe dunque dovuto ad una scarsa applicazione da parte dei giocatori stando alle parole del tecnico.

GENOA, ITALY – NOVEMBER 04: Marco Giampaolo head coach of Torino FC before the Serie A match between Genoa CFC and Torino FC at Stadio Luigi Ferraris on November 4, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

CON L’ALLENATORE – Sul tema Giampaolo è stato infatti chiarissimo: Il mio riferimento sono i calciatori. Per come si allenano, per l’affidabilità e per la fidelizzazione che dimostrano. Alla vigilia del derby, prima di scendere in campo, alla squadra ho detto che la mia cartina di tornasole sono loro, che se io parlo con fiducia è perché me la trasmettono per il modo in cui lavorano”. La squadra crede in quello che sta facendo, dunque, nonostante i risultati stiano arrivando con il contagocce. E questo rappresenta una fondamentale base su cui lavorare per uscire da una situazione difficile.

LEGGI ANCHE: Giampaolo pre Torino-Udinese: “Lavorare tanto e parlare poco. Segre? Imparerà”

CONFERME DA VAGNATI – Parole, quelle di Giampaolo, che trovano conferma anche in Vagnati. In più occasioni, davanti alle telecamere, il dt granata ha tenuto a sottolineare il grande lavoro svolto in settimana dai giocatori. “I ragazzi sono disponibili e recepiscono quello che gli insegna lo staff” aveva osservato l’ex Spal prima della gara contro la Sampdoria. Non un caso isolato, come confermato anche dalle dichiarazioni in occasione dell’incontro con l’Entella: “Ci sono delle cose da mettere a posto, ho grande fiducia perché vedo come si allenano i ragazzi durante la settimana. Seguono le direttive. Sono fiducioso”.

LEGGI ANCHE: La probabile formazione del Torino: torna la difesa a 4. C’è Lukic sulla trequarti

GRUPPO COESO – Nonostante le difficoltà di un avvio di stagione decisamente difficile, le possibilità di un esonero di Giampaolo non sembrerebbero così alte. Certamente servirà un cambio di rotta, perché a fine stagione si contano i punti e non le prestazioni, ma la gara di questa sera contro l’Udinese non rappresenterà un’ultima chiamata per il tecnico. Del resto l’unione del gruppo è emersa anche martedì in occasione della contestazione. Il gruppo squadra, guidata da capitano, allenatore e direttore tecnico, non si è sottratta al confronto ma si è anzi presentata unita al cospetto dei tifosi. Un aspetto sicuramente fondamentale per il rilancio, ma che ora andrà dimostrato sul campo anche con i risultati.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. lake - 1 mese fa

    L’udinese è in un buon momento,squadra di buoni mestieranti in cerca di riflettori e con grande fisicità.Speriamo basti la fiducia..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. marcelmusi_14075351 - 1 mese fa

    Io più leggo le sue dichiarazioni e più lo stimo. Forza Toro, sempre, contro tutto e tutti, in direzione ostinata e contraria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ddavide69 - 1 mese fa

    Pensate se non avesse trasmesso fiducia…quanti punti avremmo avuto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      Sii mettete i meno. Tanto ragionate col c…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Messere Granata - 1 mese fa

    C’è un’atmosfera surreale. La quiete prima della tempesta? Tè Ati, la forza dei nervi distesi? Indecifrabile. Tra frasi suggestive, e propositi da Boys-Scout, ci giocheremo la permanenza in A. Speriamo che sia sufficiente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mimmo75 - 1 mese fa

    Giampaolo si sta dimostrando prima di tutto un uomo con solidi valori. Non parla mai a vanvera, non alza cortine fumogene, non mostra i muscoli, non alza la voce, non fa il ruffiano, ci mette la faccia, difende la squadra e financo l’indifendibile società. Si è caricato il Toro sulle spalle e si sta violentando pur di metterlo al sicuro. Mi basta questo per stimarlo e rispettarlo, non mi servono bel gioco e risultati che se ancora latitano è per responsabilità a lui ascrivibili solo in via residuale. Abbiamo una persona seria in panchina, teniamocela stretta perché ciò che lo circonda è scandalosamente, pervicacemente e irrimediabilmente esiziale per il Toro. Giampaolo è l’ultimo appiglio che ci rimane per non sprofondare nell’abisso della serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      Comunque le frasi : rincon è il nostro regista e il mercato da 10 e lode , non giocano a suo favore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 1 mese fa

        E che avrebbe dovuto dire? Ho una squadra di merda? Così neanche i pochi punti che abbiamo avremmo a quest’ora e lui sarebbe già esonerato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 1 mese fa

          E quindi ? Bisogna sempre dire si padrone? Penso che non sarebbe morto si fame se avesse detto la verità. Come fai a dire che il mercato è da dieci e lode?? Continuate a dormire e a mettere i meno , tanto la capacità critica è pari a quella di un criceto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Mimmo75 - 1 mese fa

            Ti ho messo un like, se ci tieni tanto. Il 10 e lode al mercato era un messaggio alla squadra, ne più ne meno di quelli che continua a mandare per dargli autostima e infondere fiducia. È un modo per dire “sono con voi e di tutto il resto non m’importa”. È così che fai gruppo.

            Mi piace Non mi piace
    2. Il_Principe_della_Zolla - 1 mese fa

      Bravo Mimmo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Minin2001 - 1 mese fa

        Pieno di psicologi qui….io sto con davide. 1 – Il toro non ha una rosa da B: se siamo dove siamo le responsabilita il Mister ce le ha tutte. 2 – Nessuno lo ha costretto ad allenarci se il progetto tecnico non lo convinceva. A fine mese ci arrivava uguale. 3 – Mercato da 10 e lode e Rincon regista non si puo vedere ne sentire. ci va integrità e coerenza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LeoJunior - 1 mese fa

    C’è un modo molto semplice per tramutare le parole in fatti: giocare 90 minuti come fossero l’ultimo minuto di una finale. Con foga e cattiveria agonistica. A prescindere si come poi finisca.
    Ecco, questo noi tifosi saremmo in grado di valutarlo, percepirlo e apprezzarlo.
    Se non vediamo quello e vedremo giochicchiare la solita amichevole incolore….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abedinpele - 1 mese fa

      Caro Leo Junior concordo in pieno, che peso ha quel nick! Personalmente l’ho più volte criticato perchè penso che tre mesi siano sufficienti a dimostrare qualcosa, non dico giocare a memoria ma almeno qualcosa. Se stasera vedessi ciò che hai descritto sarei il primo a ricredermi nei suoi confronti e anche a scusarmi se l’ho ingiustamente criticato. Quanto avrei voglia di farlo per il bene del TORO… FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tommydado - 1 mese fa

    Dalle tante chiacchiere e inchiostro speso si devince che siamo al bivio per il mister o si vince o il panettone non lo mangia a Torino

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy