Diritti TV, slitta la decisione: 9 club assenti alla riunione, manca anche il Toro

Aggiornamento / Non è ancora stato raggiunto un verdetto per gli accordi riguardanti il triennio 2021-2024

di Redazione Toro News

Si dovrà ancora attendere per vedere mettere un punto alla questione riguardante i diritti televisivi della Serie A. In corsa per assicurarsi gli accordi validi per il triennio 2021-2024 restano Sky e Dazn, con quest’ultimo che ha presentato un’offerta ritenuta interessante anche dal presidente del Torino Urbano Cairo, che recentemente ha dichiarato: “Reputo che l’offerta vada valutata con attenzione, considerando pure che sarà supportata da una telco. Sarà poi l’assemblea di Lega a decidere. Servono rassicurazioni tecnologiche” . Al momento Dazn è in vantaggio, ma non tutti i club sono convinti.

Nella giornata di ieri, Atalanta, Fiorentina, Inter, Juventus, Lazio, Napoli e Verona hanno inviato al presidente di Lega Paolo Dal Pino una richiesta formale per organizzare la votazione decisiva. Alla riunione prevista per stamane, sono ben 9 le società – che spingono per stringere nuovi accordi con Sky – non pervenute e tra queste c’è anche il Torino. L’assenza di Benevento, Bologna, Crotone, Genoa, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Spezia e, appunto, il club granata ha reso impossibile il raggiungimento del numero legale (14 componenti minimo) per procedere alla votazione.Le offerte proposte fino a questo momento da Sky e Dazn valgono fino al 29 marzo.

In ogni caso, il Tribunale di Milano ha imposto a Sky, che aveva chiesto uno sconto per via della situazione Covid, di pagare per intero l’ultima rata, pari a 131 milioni, dei diritti TV della stagione 2019/2020.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paul67 - 1 settimana fa

    Troppa grana in mano a personaggi discutibili, i presidenti delle società di serie A.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granata - 1 settimana fa

    L’articolo è monco. Manca la spiegazione del perché i 9 club non si sono presentati. Sembrerebbe che gli assenti vorrebbero la riapertura del dialogo con i fondi interessati ad acquisire il 10% del sistema calcio ( sono stati offerti per il 10% circa 1,7 mld€ !!!) . I fondi, è necessario ricordare, vorrebbero però ridistribuire i proventi in modo equo per alzare il livello e di conseguenza il valore. Inoltre vorrebbero impedire la nascita della super lega. Adesso è chiaro il quadro ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Benzorogranata - 1 settimana fa

      Meno male : è da 4 giorni che stavo aspettando, qua dentro, un post di concetto ….. grande bro …. FT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 1 settimana fa

        Grazie @Benzo, speriamo aumentino i contenuti da parte di tutti 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy