Primavera, Inter-Torino 0-2: i granata ai playoff con un colpo da big

Primavera, Inter-Torino 0-2: i granata ai playoff con un colpo da big

Finale a Sesto San Giovanni / Belkheir e Rauti giustiziano i nerazzurri: a Sesto San Giovanni i granata tornano a convincere

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Sesto San Giovanni sorride ancora una volta al Torino Primavera. I granata di Coppitelli, sul campo dove a febbraio avevano alzato la Supercoppa, vincono per 2-0 contro l’Inter e blindano la qualificazione ai playoff con due giornate di anticipo. Di Belkheir e Rauti le reti che testimoniano il ritorno su ottimi livelli dei giovani granata. E’ un segnale importante: il Torino Primavera può arrivare alle fasi finali con rinnovata ambizione.

Coppitelli deve fare a meno dell’infortunato De Angelis ma non deroga alla sua mentalità offensiva: punta sul 4-3-3, rilanciando Belkheir dal primo minuto con Rauti e Millico con Kone mezzala. Singo è per la prima volta terzino della difesa a quattro: buona gara, sta entrando nei meccanismi della squadra e il suo peso si sente in tutti i sensi. E’ tutta la squadra che nel primo tempo gira molto bene. Millico sta tornando al meglio e questo probabilmente dà sicurezza e coraggio a tutta la squadra. Il Toro impone il proprio gioco e al 25′ trova il vantaggio: da corner sbuca Rauti che impegna Dekic, sulla ribattuta il più lesto è Belkheir che insacca il classico gol dell’ex. L’Inter prova ad alzare i ritmi del pressing, ma i granata rispondono colpo su colpo. Là dietro Ferigra e Sportelli chiudono ogni varco e l’unica vera occasione per i padroni di casa è su palla inattiva: al 39′ da corner Gavioli svetta e di testa manda di poco alto. Ma prima dell’intervallo, ecco il raddoppio degli ospiti: sventagliata grandiosa di Millico che pesca Belkheir in profondità. L’algerino protegge palla e scarica su Rauti, che arriva e calcia di prima intenzione: il tiro sul primo palo beffa il portiere nerazzurro, probabilmente coperto da un suo uomo, e porta a due le marcature granata. All’intervallo è 0-2: una delle migliori versioni del Torino Primavera di quest’anno.

Ad inizio ripresa l’Inter reagisce e prende in mano il pallino del gioco. Un’incursione di Zappa costringe Gemello al grande intervento. Coppitelli cambia: fuori i “tecnici” Isacco e Belkheir, dentro i “cursori” Gilli e Cuoco con il Toro che si riorganizza con un 4-4-2. Millico in ripartenza ne salta tre e si inventa un gran pallone al centro, ma Gilli non ci arriva. I cambi sembrano efficacissimi: proprio a destra il Toro sfonda con Gilli che arriva sul fondo. Dekic con due miracoli si oppone ma poi stende Millico. E’ calcio di rigore al 64′, dal dischetto va proprio il numero 11 granata che però si fa ipnotizzare da Dekic mancando l’appuntamento con il 25° gol stagionale.

Il Toro non la chiude e l’Inter prova a riversarsi in avanti con fiducia rinnovata. Ma davanti i vari Salcedo, Colidio e Schirò si scontrano contro una retroguardia finalmente solida, che non concede nulla. Non ci sono grandissime occasioni per i padroni di casa di Madonna, e nel finale è il Toro che va vicino per due volte al terzo gol con Millico e Onisa. Il tris non arriva, ma dopo quattro minuti di recupero Carrione di Castellammare può fischiare la fine delle ostilità: sì, il Torino Primavera ora è tornato.

INTER-TORINO 0-2

Marcatori: 25′ pt Belkheir, 45′ pt Rauti

Ammonizioni: 19′ st Pompetti, 21′ st Vergani, 23′ Rizzo

Inter: Dekic, Zappa, Corrado, Ntube, Pompetti (37′ st Burgio), Rizzo (37′ st Van Den Eynden), Roric (9′ st Vergani), Gavioli (27′ st Gianelli), Salcedo, Schiro’, Colidio. A disposizione: Pozzer, Cirenei, Grassini, Colombin, Attys, Demirovic, Mulattieri. Allenatore: Madonna

Torino (4-3-3): Gemello; Singo, Ferigra, Sportelli, Michelotti (36′ st Ambrogio); Kone, Onisa, Isacco (15′ st Cuoco); Belkheir (12′ st Gilli), Rauti (36′ st Petrungaro), Millico. A disposizione: Trombini, Marcos, Potop, Ghazoini, Portanova, Buonavoglia, Fasolino. Allenatore: Coppitelli

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 7 mesi fa

    Se Millico torna l’attaccante di razza che ha dimostrato di essere prima dell’infortunio, con Rauti e Belkheir ai playoff avremo il trio delle meraviglie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy