Torino Primavera, con il Carpi segnali di crescita totale: e adesso il Viareggio

Torino Primavera, con il Carpi segnali di crescita totale: e adesso il Viareggio

Giovanili / I granata hanno dimostrato una netta maturazione, creando molto e subendo davvero poco: nel girone di ritorno, reti incassate solo su calci piazzati

di Federico Bosio, @fedebosio19

Serviva una vittoria per tenere il passo delle dirette avversarie, ma ieri pomeriggio il Torino Primavera non si è limitato ad ottenere i tre punti: l’ha fatto in grande stile, attraverso una prestazione di altissimo livello. Le statistiche relative al 3-0 inflitto dai granata ai pari età del Carpi raccontano una partita interamente dominata dai padroni di casa, mai davvero in pericolo e completamente padroni del gioco e del pallone: un successo fondamentale in particolar modo considerando che è arrivato in coda a quello esterno sul campo del Sassuolo e che ha nuovamente avvicinato il Toro alla vetta; ma andiamo con ordine. Il match disputato sul terreno amico ha messo in rilievo due fondamentali aspetti, sui quali è bene riflettere: la ormai rodata stabilità difensiva, e la finalmente trovata concretezza sotto porta ma più in generale nei pressi dell’area di rigole avversaria, con i granata che hanno saputo creare un numero ben più ampio rispetto al solito di occasioni da rete.

QUI IL COMMENTO DI TORINO-CARPI

QUI LE PAGELLE DEI GRANATA

QUI LE DICHIARAZIONI DI COPPITELLI

QUI LA CLASSIFICA DEL GIRONE B – PRIMAVERA

Lo stesso Coppitelli si è detto assolutamente soddisfatto della prestazione ed ha sottolineato questi due parametri: “Tolti gli scontri diretti, oggi è stata secondo me la vittoria migliore, quasi sempre attenti ma soprattutto tante occasioni create: sapevamo che era un punto debole finora non creare tanto, ma oggi avevamo tanto entusiasmo. Altro aspetto di cui tenere conto: noi nel ritorno abbiamo preso gol solo su calcio piazzato. Abbiamo cercato di inquadrarci e questo dato è bello ed importante. Possiamo dire di aver fatto dei passi avanti, e ora siamo qui per giocarci tutto” Una vittoria quindi al sapore di maturità, una prestazione che ha davvero messo in mostra i progressi maturati dalla compagine granata nelle differenti situazioni di gioco, frutto di un allenamento costante e di una semina cominciata ad inizio stagione. Si tratta inoltre di un successo che era fondamentale cogliere non soltanto per il morale ‘sul momento’ ma anche e soprattutto per altri due aspetti di massima importanza. Per prima cosa, la classifica: la Juventus capolista era crollata a sorpresa in casa del Chievo (3-0) nella giornata di venerdì, mentre il Sassuolo aveva trovato la vittoria sul campo dell’Empoli ed il momentaneo sorpasso proprio agli uomini di Coppitelli.

Torino Primavera, Coppitelli

Con i tre punti di ieri invece ecco che non soltanto la Primavera granata si è riportata alla terza posizione – a pari punti con i neroverdi ma in vantaggio per gli scontri diretti – ma ha anche visto diminuire la distanza dalla prima posizione occupata dai bianconeri, che adesso resta a sette punti. Era una vittoria necessaria per tenere il passo ed approfittare dell’errore avversario. Il secondo aspetto è invece il morale ‘sul lungo periodo’ ovvero la carica di fiducia e grinta che questa partita ha inevitabilmente iniettato ai giocatori granata, in vista del Torneo di Viareggio: l’importante competizione comincerà lunedì ed il Torino ha una recente tradizione negativa che è chiamato ad invertire. Questo successo rappresenta la miglior porta d’accesso al torneo toscano, tanto più che le intenzioni sono state già definite dallo stesso Coppitelli, al di là del fatto che i granata avrebbero preferito anticipare l’incontro di ieri per potersi preparare meglio all’esordio nella competizione ma questo non è stato possibile: “Il Viareggio? Vogliamo giocarlo per vincere”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy