I prestiti del Toro: Sportelli, alla Pro Vercelli da gennaio aspettando ancora l’esordio

I prestiti del Toro: Sportelli, alla Pro Vercelli da gennaio aspettando ancora l’esordio

Focus on / Una sola presenza stagionale con la Primavera da fuoriquota, quindi il prestito nel mercato di gennaio

di Alberto Giulini, @albigiulini

Non si può certamente definire una stagione fortunata quella vissuta da Moris Sportelli. Pochissimo, infatti, lo spazio trovato dal centrale classe 2000, che è partito con la Primavera per poi trasferirsi in prestito nel mercato di gennaio.

LEGGI: I prestiti del Toro: Savini, un avvio da rivelazione prima dell’infortunio

UNA DA FUORIQUOTA – In granata, agli ordini di Marco Sesia, Sportelli ha totalizzato una sola presenza stagionale. Dopo aver giocato per intero la prima partita di campionato, il centrale non ha più preso parte ad alcuna gara. A frenarlo lo status di fuoriquota: tantissimi quelli a disposizione del tecnico, che in distinta poteva però inserirne solamente cinque. E così, nel reparto arretrato, la scelta è ricaduta soprattutto su Buongiorno.

LEGGI: I prestiti del Toro: Rauti, col Monza subito in gol. Poi la concorrenza lo frena

IL PRESTITO – Nel mercato di gennaio è quindi arrivata l’occasione di compiere il salto nel mondo dei professionisti. Ad accogliere Sportelli è stata la Pro Vercelli, che lo ha prelevato con la formula del prestito secco. Ma il momento dell’esordio, complice anche lo stop dei campionati, non è ancora arrivato: il centrale ha svolto poche settimane di allenamenti con i nuovi compagni, andando in panchina nelle prime tre gare in cui era a disposizione. E così, ad oggi, il bilancio complessivo rimane di una sola presenza. Una stagione decisamente sfortunata.

LEGGI: I prestiti del Toro: Oukhadda, a Siena la stagione della consacrazione in C

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy