Bosnia-Italia 0-3: per Belotti assist e gol, è una serata perfetta

Bosnia-Italia 0-3: per Belotti assist e gol, è una serata perfetta

Nazionale / Prestazione perfetta degli azzurri guidati dal loro attaccante che ha raggiunto Rossetti a quota 9 gol in Nazionale

di Andrea Calderoni

L’Italia domina in lungo e in largo contro la Bosnia e trionfa 3 a 0. Decima vittoria consecutiva per gli azzurri con Roberto Mancini che abbatte il precedente record di Vittorio Pozzo. L’Italia è ancora a punteggio pieno nel girone di qualificazione ad Euro 2020: nove partite giocate, 27 punti raccolti. Gli azzurri saranno testa di serie per i sorteggi del prossimo Campionato Europeo. Meraviglioso protagonista della notte bosniaca il capitano granata Andrea Belotti: gol, assist e nuovo traguardo raggiunto.

PRIMO TEMPO – L’Italia gioca con personalità la prima frazione di gioco e si porta sul 2 a 0. Primo gol in Nazionale di Acerbi grazie ad un movimento da attaccante e raddoppio di Insigne su assist di Belotti. Il “Gallo” gioca dal 1′ e lo fa molto bene. Come sempre si comporta in maniera molto generosa, spendendosi per la squadra. L’assist è la ciliegina sulla torta della sua prima frazione. Recupera un ottimo pallone e lo destina in area di rigore quasi con la punta del piede ad Insigne, che pesca l’angolo e segna il secondo gol azzurro in Bosnia Erzegovina. Pochi istanti dopo il capitano granata va addirittura vicino al tris: botta potente parata dal portiere padrone di casa.

SECONDO TEMPO – L’Italia esce dagli spogliatoi con lo stesso spirito dei primi 45 minuti e domina anche la ripresa. La contesa viene chiusa da Belotti, che dopo l’assist sforna il suo nono gol in carriera con la casacca azzurra. Perla del capitano del Torino che da fuori area inventa una grande conclusione. Per lui è quarto posto all-time tra i marcatori azzurri del Torino: raggiunto Rossetti. La formazione di Mancini abbassa il ritmo e fa quello che vuole nella restante mezz’ora. La Bosnia scompare dal campo e rischia di capitolare nuovamente sotto i colpi di Belotti e compagni. Ad un quarto d’ora dalla fine la notte della Bosnia (e in parte della Juventus) si oscura ancor di più: infortunio muscolare per Pjanic, costretto ad uscire. La notte dell’Italia (e in parte del Torino) è, invece, luminosa: 0 a 3 molto convincente con un Belotti superstar, tra assist, gol e tante belle giocate.

 

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro Forever - 8 mesi fa

    Belotti è un ragazzo fantastico. Ha un “candore” di altri tempi. Con le sue caratteristiche temperamentali e tecniche, impersona il perfetto “prototipo” del giocatore del Toro. Questo ragazzo merita una Squadra più forte e vorrei che lo diventasse, finalmente, il Torino. Bravo Andrea e forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GlennGould - 8 mesi fa

    Un calciatore come Belotti, aimè, in una società senza ambiziosi, senza organigramma; è un miracolo che sia ancora da noi.
    Ma Quest’anno Cairo ha mostrato la reale indifferenza che ha verso il Toro, e anche il Gallo, come tanti, lo ha compreso.
    A giugno andrà via. E, purtroppo, ciò è comprensibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 8 mesi fa

      Però fratello Glenn, lo dico senza polemica, Belotti sarebbe già dovuto andare via dal TORO già quelle 50 volte. Per esempio l’anno dei 26 gol il TORO fece 53 punti ed è rimasto. Io ritengo che visto che è ancora con noi (e se non sbaglio aveva rinnovato ancora per un anno) un motivo ci sarà…i conti facciamoli alla fine. Tutto li.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 8 mesi fa

        Ciao Max.
        Come sai, amo il toro, e non è mia consuetudine polemizzare con la società. Tuttavia, la realtà e determinate cose che ho saputo mi han fatto prendere atto di alcuni aspetti.
        Il mio sogno e che il prox anno, il gallo resti perché motivato da un progetto importante, e sorretto da una società sufficientemente strutturata.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 8 mesi fa

          Grazie per la risposta fratello Glenn, se hai motivo per scrivere certe cose perché le sai io mi fido di te. E quoto quello che hai scritto nelle ultime righe…anche a me piacerebbero queste cose. E lo sai: il mio difetto e di essere ottimista. Buon weekend FVCG

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paul67 - 8 mesi fa

    Da noi di palle in verticale come quella di Barella le può solo sognare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 8 mesi fa

      Le palle in verticale sono una sindrome che sta colpendo noi tifosi… fino a toccare terra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mestregranata - 8 mesi fa

    Gallo un grande,come sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FVCG - 8 mesi fa

    Ecco un motivo per cui essere orgogliosi
    Un giocatore dell’Italia che gioca nel Toro e che il presidente ha saputo convincere di rimanere
    Non ė sempre tutto da buttare

    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio sala 68 - 8 mesi fa

    Adesso a riposo contro l’Armenia, non vorrei mai si pigliasse.qualche calcione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Antoniogranata76 - 8 mesi fa

    E intanto il Gallo la butta sempre dentro, grande Capitano

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy