Genoa-Torino, altra prova della verità: ai granata servono punti per non sprofondare

Genoa-Torino, altra prova della verità: ai granata servono punti per non sprofondare

Campionato / Inizia oggi la preparazione alla gara di sabato a Genova, dopo la batosta contro l’Inter

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Inizia oggi la preparazione alla gara di sabato a Genova (fischio d’inizio ore 18) tra un Torino in crisi di risultati ed un Genoa che – in attesa dell’importante Monday Night contro la Spal – è ancorato alla terzultima piazza del campionato. I granata sfidano il Genoa consci del fatto che d’ora in avanti non sarà più possibile permettersi black out difensivi e sconfitte.

Le tre sentenze di Torino-Inter 0-3: difesa disattenta, Zaza non è Belotti

FORMA – Le due squadre stanno attraversando un momento molto poco esaltante, dal momento che nelle ultime 5 hanno raccolto lo stesso numero di punti, solo quattro (una vittoria e un pareggio), pur trovandosi in due posizioni differenti. Il Torino fatica a trovare il goal e la forma, è decimato dagli infortuni – su tutte è da monitorare la situazione relativa al Gallo Belotti – ed al momento pare senza identità, scosso peraltro dal clima di rabbia e delusione che si percepisce attorno alla squadra, inevitabile conseguenza dei risultati deludenti.

Torino, i tifosi non ci stanno più: la contestazione è totale, nessuno escluso

CLASSIFICA – Il Genoa peraltro naviga nella parte bassa, bassissima, della classifica: è terzultimo, in attesa della gara di oggi contro la Spal, ad un punto dal Lecce (che deve ancora giocare contro il Cagliari). Questo lunedì sicuramente cambierà le cose nella zona rossa della classifica, ma a prescindere da questo sarà un Genoa che arriverà alla gara di sabato affamato di punti salvezza. Il Grifone è partito in affanno e subisce moltissimo in fase offensiva (così si spiegano le 26 reti subite a fronte delle 14 segnate). La gara di Marassi dovrà servire al Toro per dare risposte: servono prestazione ma soprattutto punti, per evitare di rimanere inaspettatamente impelagati in zone di classifica che non competono al club granata.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alex71 - 10 mesi fa

    A genova con Zaza unica punta e con tutte le occasioni che il nostro centrocampo creera’ per lui sara’ na passeggiata de salute….Ho gia’ i brividi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maver - 10 mesi fa

    Purtroppo al TORO manca un impianto di gioco che consenta di arrivare al tiro con una logica, manca la capacità di costruire ed avere alternative, manca una qualsiasi idea di come sviluppare un calcio da fermo.. Quello che un allenatore dovrebbe dare ai suoi ragazzi.. oh, scusate parlavo di allenatore, figura che al TORO manca… AGONIA VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Innav - 10 mesi fa

    Ma che prove volete ancora? Il titolo dovrebbe essere: Potra’ la nostra armata con Brancaleone al comando, portare a casa almeno un punticino?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav - 10 mesi fa

      Brancaleone mi sembra troppo, riferito al coniglio: Brancapecoradighisa e’ piu’ indindicato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 10 mesi fa

    La verità lampante è che ci meritiamo la posizione in classifica attuale.
    Non vedo l’ora di leggermi sartori e rampanti.
    spero che quest’ultimo abbia un po’di dignità e onestà, è ora di parlare di Mazzarri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MondinoFabbri - 10 mesi fa

    Feve furb e piantela li cun ‘sti ariculi dle bale.

    Cun tuti sti asu an camp e fora, suma bele che ‘rivà a la fin dla strà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Antoniogranata76 - 10 mesi fa

    Veramente siamo già sprofondati, secondo me Vittoria facile Genoa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. suoladicane - 10 mesi fa

    le prove della verità questa squadra, già lo scorso anno, le ha fallite tutte.
    Speriamo di invertire questa tendenza, vincerà chi saprà superare la paura della classifica e della contestazione, attaccando con grano salis.
    Se mancherà il Gallo per noi sarà difficilissimo, già sabato la squadra ha dimostrato che senza di lui sa poco cosa fare. Speriamo di vincere! in caso contrario spero che urbanetto apra gli occhi, e licenzi testadighisa una volta per tutte
    MAZZARRI VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy