#IoRestoACasa con Toro News – Rossetti: “Lavoro per meritarmi il Toro”

L’intervista / Matteo Rossetti ospite del nostro Nicolò Muggianu nella nona puntata del nuovo format di Toro News

di Nicolò Muggianu

Nasce #IoRestoACasa con Toro News, il format pensato da Toro News per intrattenere e informare i suoi lettori in questi difficili mesi di quarantena forzata. Ogni settimana nuovi ospiti, nuove interviste e nuove storie da raccontare. Non solo calcio tra i temi trattati, ma anche gli hobby, gli interessi e le passioni dei protagonisti; che vi aiuteranno a conoscere meglio tutti i personaggi legati al Torino FC che interverranno.

Ospite esclusivo del nostro Nicolò Muggianu nella nona puntata di #IoRestoACasa con Toro News, Matteo Rossetti.

#IoRestoACasa con Toro News – Ferrante: “Con Longo e Asta un Toro più granata”

Ciao, come stai passando la quarantena, sei a casa?

Sì, sono a Cavour, sono tornato a casa“.

Come ti stai allenando?

Abbiamo il preparatore che ci manda un programma giornaliero con cosa fare. Fortunatamente ho una stradina dove posso allenarmi e correre vicino casa, mi alleno sempre la mattina per 2 ore o 2 ore e mezza per mantenere un ritmo settimanale“.

Cosa fai nel tempo libero?

Non mi era mai successo di dover rimanere a casa così tanto tempo senza calcio: la mattina mi alleno, poi sto con la famiglia, poi studio economia e commercio, sto preparando degli esami, ho preso 29 nell’ultimo. Poi guardo serie tv su Netflix, ormai appuntamento fisso, e dopo cena gioco a Call of Duty con amici“.

Quali serie tv ti piacciono?

Preferisco La Casa de papel: sono appassionato di rapine, prigioni, per cui anche Prison Break“.

Sei del Torino ma in prestito all’Avellino in Serie C, sai quando ricomincerà il tuo campionato?

No, purtroppo non si sa nulla, ogni tanto se ne parla ma non ci sono certezze. Aspettiamo ci venga detto qualcosa. Abbiamo tutti voglia di ricominciare ma ci sono cose più important a cui pensare“.

Ad Avellino stavi facendo bene, era il tuo anno della consacrazione…

Questa è stata un’annata importante, Avellino è un’esperienza bella: mi trovo benissimo con compagni, società e  tifosi. Con il primo mister ero sempre titolare e soddisfatto, quando sei ambizioso vuoi dimostrare quanto vali; con mister Capuano ho continuato a giocare ma non le ho fatte tutte da titolare. A livello complessivo è un’esperienza positiva e formativa“.

Parlaci del tuo percorso nel calcio professionistico.

Uscito dalla Primavera ho avuto difficoltà, volevo impormi ad Alessandria ma non ho avuto la fortuna di giocare con continuità, per un ragazzo che punta in alto non giocare te la fa vivere male. Col Renate ho avuto continuità e quest’anno a livello di prestazioni sono migliorato tanto. Unico neo i tanti goal sbagliati, ho quasi sempre creato occasioni ma sfortuna e pali mi hanno fermato: ho fatto un sono goal. In Primavera feci 6 goal, poi ho giocato quasi mai, il rapporto con il goal è un fattore che devo migliorare: da una mezzala ci si aspetta i goal“.

#IoRestoACasa con Toro News – Vives: “Longo mi voleva nel suo staff ma…”

Com’è trasferirsi al Sud?

Sicuramente è un’esperienza che ti fa crescere tanto, vivi un calcio più vero che ti prepara meglio al calcio professionistico. Al Nord è più freddo, non c’è molto pubblico a vedere le partite ed in città si sente poco la partita. Al Sud il calcio è un elemento importante e i tifosi te lo fanno capire. Già durante le prime partite ed i primi allenamenti c’era tanto tifo: ti riconoscono, ti vengono a parlare: ti fa capire che è diverso e sei più vicino a scenari di Serie B e A“.

Quali sono state le emozioni legate al tuo primo goal tra i professionisti?

Il goal è stato fortunato, ci provo spesso da fuori ma non viene sempre, lì mi è venuto un bel goal: venivamo da una brutta sconfitta col Catania ed avevamo creato dispiacere tra i tifosi. Poi abbiamo vinto 1-0 grazie al mio goal“.

Parliamo del futuro, dove ti vedi il prossimo anno?

Le mie ambizioni sono sempre alte, il sogno di ogni ragazzo è serie A. Io spero di ricominciare la stagione, al futuro non ci sto pensando per ora. Spero di ottenere buona posizione nei playoff, e poi in estate far le valutazioni. Dopo 3 anni di Lega Pro sarebbe bello fare il salto in B“.

Parliamo di Toro: che ricordi hai della Primavera?

Ho vissuto l’anno più bello a livello di soddisfazioni in una squadra giovanile. Avevamo fatto un importante percorso nel Viareggio come in campionato. Ho avuto fortuna di andare in prima squadra con Miha, grazie a quei momenti sono cresciuto e mi sono avvicinato al calcio dei grandi. Mi è dispiaciuto aver saltato per squalifica lo spareggio per le semifinali“.

Dacci il tuo giudizio su Coppitelli e Mihajlovic. 

Ho avuto la fortuna di far allenamenti con Mihajlovic, mi ha portato spesso con la prima squadra, dire che ho lavorato con lui però è esagerato: è un allenatore di carisma e personalità col quale bisognava rigare dritto, ti dà una gran carica. Coppitelli mi ha dato tanta fiducia, mi ha preparato benissimo per salto nei grandi e lo ringrazio“.

Com’è l’esperienza del ritiro? 

La vivi benissimo. Il primo anno avevo praticamente fatto vacanza, arrivavo dalla maturità, ed è stata una esperienza incredibile. Vivi tutti i giorni cosa significa essere in un club di Serie A trattato da giocatore di Serie A, c’è molta cura di dettagli e attenzione ai difetti, capisci che significa essere professionista“.

#IoRestoACasa con Toro News – Willie Peyote: “Berrei una birra con Ferrini e Mondonico”

Che ci dici di Mazzarri?

“Con lui non mi aspettavo di andare in ritiro, è stato bello. Grazie alla preparazione per l’Europa League avevamo iniziato presto la preparazione, è una cosa che ti avvantaggia. Mazzarri è un bravo allenatore, ha alle spalle una grande carriera“.

Quest’anno eri in ritiro, quindi ce lo potrai dire: com’è nato il 10 a Falque?

“Era partito tutto un po’ per scherzo, ma di sicuro Iago quando c’era era uno tra i più tecnici. Quello di quest’anno è sicuramente un bel gruppo, ti diverti, scherzano molto e ti senti subito parte integrante“.

Qual è il compagno che ti ha impressionato di più?

Belotti. Ha una grande forza, quando va a contrasto sembra di sbattere su un muro. Per il mio ruolo dico Baselli, ha tanta eleganza“.

Chi è pronto dei giovani per la prima squadra?

Vincenzo Millico si vedeva avesse qualità importanti in ritiro. Sono tutti bravi, Jacopo Segre sta dimostrando molto al Chievo, spero gli diano un’opportunità“.

Quali sono gli stadi più suggestivi nei quali hai giocato?

Lo stadio del Bari, è stato entusiasmante per via del grande tifo; poi quello del Catania e ovviamente il nostro“.

Cosa ti manca per grande passo in A?

Maggiore forza fisica e nelle gambe. Ci sono step da fare e non tutti arrivano in A, nel mio caso spero di fare step by step e migliorare dove serve, spero mi venga data l’opportunità e che possa sfruttarla al meglio“.

Passiamo al nostro gioco “chi vuol essere cittadino onorario?”  Sono dieci domande, 5 su Torino e 5 su Avellino alle quali devi rispondere vero o falso.

Domande su Torino. Piazza Vittorio è intitolata a Vittorio Emanuele, vero o falso? vero (falso). Il Torino FC è nato il 3 dic 1906? vero. Nella bagnacaoda ci sono acciughe? vero. Fai cisti significa far qualcosa di nascosto. vero. Il bicerin è una tipica bevanda analcolica torinese? falso. Domande su Avellino. Per la maccheronara al tartufo si usa una specie di spaghetto? falso (vero). Avellino calcio non è mai stato in A? falso. Il San Simone è un amaro tipico di Avellino? falso. Avellino è più vicina a Benevento che a Napoli? vero. La regione della provincia di Avellino è l’Irpinia? vero.

Ti saluto, grazie per essere stato con noi.

Speriamo di vederci presto in campo e fuori“.

RIGUARDA L’INTERVISTA IN DIRETTA

#IORESTOACASA CON TORO NEWS: IL PRIMO EPISODIO CON ANDREA ZACCAGNO

#IORESTOACASA CON TORO NEWS: IL SECONDO EPISODIO CON LUCA GEMELLO

#IORESTOACASA CON TORO NEWS: IL TERZO EPISODIO CON LEONARDO CANDELLONE

#IORESTOACASA CON TORO NEWS: IL QUARTO EPISODIO CON WILLIE PEYOTE

#IORESTOACASA CON TORO NEWS: IL QUINTO EPISODIO CON GIUSEPPE VIVES

#IORESTOACASA CON TORO NEWS: IL SESTO EPISODIO CON MARCO FERRANTE

#IORESTOACASA CON TORO NEWS: IL SETTIMO EPISODIO CON VITALIE DAMASCAN

#IORESTOACASA CON TORO NEWS: L’OTTAVO EPISODIO CON MANISCALCO E ALLOA 

SEGUICI TORO NEWS SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy