L’analisi dei gol di Torino-Parma 1-1: la rete di Kucka parte da un errore di Zaza

L’analisi dei gol di Torino-Parma 1-1: la rete di Kucka parte da un errore di Zaza

Analisi / I granata sfruttano bene la situazione da calcio piazzato, ma Zaza perde un pallone sanguinoso. Sul tiro di Kucka Berenguer e Rincon sono in grande ritardo

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

La Serie A è ricominciata, proprio con la partita tra Torino e Parma, dando vita ad una seconda parte di stagione senza dubbio differente ma che per le tinte granata, potrebbe essere qualcosa di migliore rispetto al passato. Il Toro è infatti anche tornato a segnare, dimostrando grande iniziativa e margini di miglioramento sui quali lavorare. Andando ad analizzare proprio le reti di ieri sera, partiamo dalla zuccata di Nkoulou.

Ottimo lo schema da calcio d’angolo strutturato dal Torino: molto bene dalla bandierina la battuta di Alex Berenguer, che con il suo destro ha dipinto un’ottima traiettoria. A centro area, bravo Nkoulou a smarcarsi e i suoi compagni a portargli via gli uomini.

Con quest’ottima preparazione, il salto di Nkoulou è stato pressoché perfetto: imperioso, è andato in alto ed ha impattato molto forte il pallone. Nulla ha potuto Sepe, a cui sono state piegate le mani da quella conclusione.

Invece il gol del Parma è arrivato esattamente un quarto d’ora dopo, a causa di piccole disattenzioni. Il primo errore sull’azione del gol di Kucka è stato di Zaza. L’azione del Toro è andata in fumo a causa di un errore dell’attaccante, che ha perso la palla. Dopodiché il gioco del Parma si è spostato sulla destra.

Cross al centro verso Kornelius, che ha fatto sponda verso l’interno dell’area di rigore. Ma a rimorchio non c’era nessuno dei suoi compagni.

Nkoulou, con grande prontezza di riflessi ha rilanciato via il pallone in scivolata. Però la sfera è finita tra i piedi di Gervinho, che si è subito lanciato verso il fondo del campo.

De Silvestri non è riuscito a contenere la furia dell’ivoriano, che ha spedito il pallone in maniera arretrata. Come si vede dall’immagine, tutta la retroguardia del Torino è sulla stessa linea di Gervinho, lasciando un buco intorno al dischetto del rigore.

Troppo facile per Kucka avventarsi sul pallone e scaraventare un tiro potentissimo contro Sirigu: nell’immagine si vedono distintamente Rincon e Berenguer stare a distanza. Se avessero marcato il mediano crociato, l’azione sarebbe stata interrotta. Inutile il tentativo di Edera, per quanto coraggioso in scivolata.

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pupi - 3 mesi fa

    È Berenguer che sta vicino a Kucka e mentre gervinho fa il cross Kucka si stacca mentre Berenguer si schiaccia indietro inutilmente visto che c’erano altri compagni. Ha fatto istintivamente un movimento da attaccante come se fosse il Toro in avanti. Sarebbe bastato che stesse vicino a Kucka ed il gol non lo beccavamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Esatto !!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. christian85 - 3 mesi fa

      Allora Longo non ha sbagliato a togliere Berenguer ? 🙂 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 3 mesi fa

        Per me lo doveva togliere prima. Dopo il gesto lo lascerei in panca con una multa salata.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. InvincibiliGranata - 3 mesi fa

          Eccome no: lo spogliatoio è già una polveriera, la considerazione dei giocatori per Longo vale quanto un’unghia incarnita e manca ancora che gli facciano la multa salata e lo mettano in panca.

          Tanto il nostro organico e pieno zeppo di sostituti!!!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 3 mesi fa

          @Invincibili, non bisogna permettere questi atteggiamenti. Punto. Sarà sicuramente multato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. InvincibiliGranata - 3 mesi fa

            Tanto un problema in più, accatastato nella montagna di problemi già esistente, cambia di poco la situazione finale.

            Mi piace Non mi piace
          2. Granata - 3 mesi fa

            @Invincibili, il gruppo deve contare più del singolo. Ha mancato di rispetto a tutti. Dalla maglia a Moreno a chi è subentrato. Non si può tollerare perché si è in pochi. Deve pagare e pagherà.

            Mi piace Non mi piace
          3. InvincibiliGranata - 3 mesi fa

            Come dice quel vecchio proverbio: “chi rompe paga, e i cocci sono suoi”.

            Faranno il solito buon viso a cattivo gioco, tanto per salvare le apparenze.

            Mi piace Non mi piace
  2. Granata - 3 mesi fa

    Non sono assolutamente d’accordo sul goal preso. Zaza sbaglia ok, il rilancio di NKoulou è buono ? Poi mi spiega qualcuno cosa ha fatto Berenguer ? Perché si trova li ? E qual’era il suo compito ? Se rivedete l’azione,
    doveva andare lui a chiudere preventivamente su kucka e non Rincon che è arrivato in ritardo. Berenguer sulla fascia di competenza non riusciva a fare la fase di contenimento e per questo è stato cambiato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 3 mesi fa

      Granata………..
      va benissimo tutto quello che dici, ma intanto a 1 cm dal portiere non puoi sbagliare quel gol.

      Sei un professionista di Serie A… non dell’oratorio; a 1 milione mezzo l’anno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 3 mesi fa

        Trovo più grave non essere li. I tiri si possono sbagliare. Non esserci vuol dire aver sbagliato concetto/schema/ordine.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. InvincibiliGranata - 3 mesi fa

          In molte altre occasioni non “era nemmeno li”.

          Eppure cosa non si farebbe/direbbe per sostenere uno sturacessi bianconero che sta facendo impallidire anche le “prestazioni” di Niang.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 3 mesi fa

          @Invincibili, ho commentato un episodio della partita con il Parma. Tu allarghi il discorso. Non è la stessa cosa. Aggiungo che io sostengo sempre chi veste la maglia, non solo Zaza. Non mi interessa dov’era prima e dove andrà. Chi indossa la maglia va sostenuto/criticato non insultato, per me.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. InvincibiliGranata - 3 mesi fa

            La Maglia di cui tu parli e che tanto ti piace citare, appartiene al passato.

            Questa maglia è solo un prestesto per rifiutare la realtà e la mediocrità di 17 anni di gestione bracciamozze.

            In quanto allo sturacessi bianconero è dall’inizio della stagione che disonora la “tua maglia”, dunque nessun sostegno per un mercenario zebrato.

            Mi piace Non mi piace
    2. christian85 - 3 mesi fa

      Ma poi scusa Granata,
      il rilancio di Nkoulou e’ buono ? Ma non e’ un rilancio, e’ un salvataggio, se poi nella deviazione del salvataggio la palla capita proprio a Gervinho cosa ci puoi fare? Ha fatto il possibile in quell’occasione per difendere il passaggio pericoloso di testa di Cornelius, e stai sereno che se N’Koulou non fosse intervenuto era un gol sicuro, ma quello di N’Nkoulou non e’ un tiro/passaggio voluto.

      Non puoi dire che non e’ vero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Come un pugno chiuso - 3 mesi fa

    ci sono fior di attaccanti, anche non ancora affermati, in giro per il mondo e noi chi andiamo a prendere ? un pagliaccio ex-strisciato, tecnicamente imbarazzante, capace solo di fare sceneggiate continue, prendere cartellini a iosa e mancare gol elementari…anche da questo si vedono la grande competenza le grandi ambizioni di questa pseudo-società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. michelebrillada@gmail.com - 3 mesi fa

    zaza non è capace a giocare a calcio e non deve più scendere in campo mai più

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paul67 - 3 mesi fa

    Il gol dei formaggiari è stato il festival dell’errore, niente di nuovo, questa squadra ha cali di concentrazione inammissibili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ddavide69 - 3 mesi fa

    Intanto l Atalanta ne ha rifilato 4 al sassuolo. Questo significa avere un un’obbiettivo comune e investimenti dove serve. Noi con il genio al comando sono 15 anni che facciamo ridere i polli. Senza strutture, senza direzione, solo una lungimiranza pari alla lunghezza del proprio naso. Questo è. Il resto fuffa e parole vuote. Accontentisti, disfattisti . La realtà è che non costruiamo nulla per pochezza tecnica societaria, mancanza di volontà, e braccia corte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toronelcuore - 3 mesi fa

      Guarda che hai pienamente ragione. E dire che l’Atalanta mi sta sulle palle ( figuriamoci dopo sette per in casa) però ultimamente tanto di cappello. Programmazione, cose fatte bene e unità di intenti. Tutto ciò che da noi è solo utopia. Io ne ho le palle piene di questa mediocrità. Ma vedo qui sul forum che a tantissimi va bene così. Vero Bertu tafazzi? Siamo alla fine lo specchio dell’Italia. Va sempre tutto bene senza ribellarsi mai. Continuiamo così che fra 15 anni, se esisteremo ancora, saremo una manciata di tifosi ( mio figlio di 13 anni sta gettando la spugna). Buona notte a tutti. FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. christian85 - 3 mesi fa

    Nulla da fare.
    Nemmeno 3 mesi di assoluto riposo e’ servito a qualcosa a gente di merda come Zaza.
    Di male in peggio, ma cio’ che ho visto ieri e’ un qualcosa di orrido.
    Francamente non ho mai visto nessuno sbagliare un gol a 1 cm dal portiere in quel modo, per di piu’ servito alla massima precisione.

    Mi incazzo ancora di piu’ per questa gente di merda come Zaza che per errori simili, come ho letto da qualcuno, meriterebbero dei risarcimenti.

    Io che prendo 1300 euro al mese se faccio un errore vengo cazziato, e non poco, mentre ste merde a 1 milione e mezzo l’anno possono permettersi di sbagliare il mondo perche’ tanto i problemi per loro non ci sono MAI. Pezzi di merda.

    Mi auguro solo che Millico si sia ripreso e abbia raggiunto la forma fisica degli altri compagni, di modo che Longo possa metterlo titolare inamovibile, dalla partita contro l’Udinese fino alla fine del campionato.

    Non ne posso piu’ di vedere Zaza e la sua faccia. E’ urticante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. InvincibiliGranata - 3 mesi fa

    Ma non mi dire!

    Il nostro giocatore più rappresentativo, più prolifico e costante.

    Una vera merda maleodorante nel mezzo di un vestito di broccato bianco, uno che non dovrebbe nemmeno mettere il piede su un campo di gioco, perchè il suo ruolo naturale è quellod di sturacessi bianconero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 3 mesi fa

    Inconcepibile che costui metta ancora un piede in campo.
    Meglio giocare in 10.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy