Mazzarri e il tabù-Roma: una bestia nera per “festeggiare” due anni di Toro

Mazzarri e il tabù-Roma: una bestia nera per “festeggiare” due anni di Toro

I numeri / Il tecnico toscano ritrova l’avversario che più lo ha messo in difficoltà da quando allena: sono ben 12 le sconfitte in Serie A contro i giallorossi

di Nicolò Muggianu

Dal 4 gennaio 2019 al 5 gennaio 2020: due anni di Walter Mazzarri. Il tecnico del Torino è pronto a “festeggiare” il suo secondo anno sulla panchina granata contro un avversario particolare: quella Roma che ad oggi è l’avversario che più lo ha messo in difficoltà nella sua lunga carriera da allenatore in Serie A.

DUE ANNI – L’avventura di Mazzarri al Torino è cominciata il 4 gennaio 2018. Un avvio in corso d’opera, da subentrante, dopo l’esonero di Sinisa Mihajlovic. L’esordio vincente contro il Bologna che fu il preludio a cinque risultati utili consecutivi (3 vittorie e 2 pareggi), fino al derby perso contro la Juventus che rese chiaro agli occhi di tutti come quel Torino fosse ancora in fase di rodaggio. Da quel gennaio 2018 è passato ormai molto tempo, due anni per essere precisi, e di cose sotto la Mole sponda granata ne sono cambiate parecchie. Molte, ma non una: la Roma è ancora una bestia nera per Mazzarri.

BESTIA NERA – I giallorossi non sono esattamente il miglior avversario per festeggiare il secondo anniversario del mister sulla panchina granata. Basta guardare ai numeri raccolti in Serie A dal tecnico di  San Vincenzo: 12 le sconfitte da allenatore contro la Roma, a fronte delle sole 6 vittorie e ai quattro pareggi. Un trend fortemente negativo, che si è confermato anche nei 24 mesi trascorsi da Mazzarri all’ombra della Mole. Nei tre precedenti contro la Roma da allenatore del Torino, infatti, WM ha ottenuto tre sconfitte. La prima, nel marzo 2018, con un netto 3-0 all’Olimpico. Poi il contestatissimo 0-1 in casa nel match di esordio dello scorso campionato e infine quel 3-2 del 19 gennaio scorso che sancì la fine del record del Torino, che fino a quel giorno non era mai stato sconfitto in trasferta in campionato. Insomma, una vera e propria bestia nera per il tecnico di San Vincenzo, che dovrà chiedere ai suoi giocatori un regalo speciale per il suo secondo anniversario sulla panchina granata: una vittoria contro quella Roma che, numeri alla mano, è la squadra in Serie A che più volte lo ha messo in difficoltà in carriera.

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro71 - 6 mesi fa

    Spero che a Roma prendiamo 5 gol così sta merda se ne torna a casa!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GRISCHIANO - 6 mesi fa

    E chi vuole festeggiare? Cercassero di raddrizzare questa situazione piuttosto che rallegrarsi del nulla, qui tutti passano e noi restiamo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. serginho - 6 mesi fa

    È Mazzarri la bestia nera del Toro e purtroppo non se ne va!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Antoniogranata76 - 6 mesi fa

    L’unica che festeggerà sarà la Roma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Karmagranata - 6 mesi fa

    Io sono tra quelli pessimisti, però dico che ce la faremo. Ce la faremo a liberarci di testa di ghisa e del suo mentore edicolantuccio. Ce la faremo. SSFT.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toro Forever - 6 mesi fa

    In questo momento la “forcella” che separa i tifosi pessimisti da quelli ottimisti è questa: il pessimista dice che a Roma ne prenderemo 4. L’ottimista dice invece che ne prenderemo solo 2. C’è grande “entusiasmo” intorno al Toro. Un entusiasmo difficilmente migliorabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. afo70t_14519221 - 6 mesi fa

    Mazzari & Cairo
    sono il nostro vero ESPERIMENTO SOCIALE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ardi - 6 mesi fa

    Altro grande record

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. AUGUSTO - 6 mesi fa

    Festeggiare cosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 6 mesi fa

    Festeggiamo I due anni con un bel vaffa e licenziamento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. giovanni - 6 mesi fa

    È simpatico pensare che v la Roma è la bestia nera di Mazzari: la Spal di che colore è?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 6 mesi fa

      jajaja

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Scott - 6 mesi fa

    champagne

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. fabio.tesei6_13657766 - 6 mesi fa

    Vinciamo uno a zero ” senza merito come le altre volte” poi passiamo il turno,” come sopra” e quindi il buon Walter si salva il posto,poi con il Bologna si prende la solita batosta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. eurotoro - 6 mesi fa

    ops proprio adesso ho sentito su radiosportiva fissato il prezzo x eventuale vendita del Toro :280 milioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Fede Granata - 6 mesi fa

    Senza Ansaldi non credo ci siano possibilità di vittoria..E nemmeno un pareggio..Dopo Spal la vedo dura. Mi auguro che saremo noi a festeggiare il suo licenziamento x scarso rendimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Simone - 6 mesi fa

    Spero che il regalo x i 2 anni sia un bel biglietto di sola andata x Livorno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 6 mesi fa

      ..si ma se sarà Mazzarri fino alla fine del campionato spero che abbia finito con gli esperimenti..che si dia continuità con un modulo e si punti sui giocatori che hanno voglia di Toro..via gia a gennaio chi non crede nel progetto..sempre che ci sia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 6 mesi fa

        Fosse vero: almeno ci saluta il presiniente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. iard68 - 6 mesi fa

        Come fai ad avere voglia di toro in questo contesto? Vuoi che i giocatori (quelli buoni) restino per prendere l’ovazione sotto la maratona dopo una sconfitta MA con tanto impegno? Abbraccio un progetto se, più che altrove, vedo idee chiare, prospettive e soldi. Non per fare l’eroe, garibaldi o l’ultimo dei mohicani che sia…

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy