Toro, campionato finito per Lyanco e Meité: le due facce del post-lockdown

Toro, campionato finito per Lyanco e Meité: le due facce del post-lockdown

Focus in / Il difensore brasiliano ha deluso le attese dimostrandosi poco disciplinato. Meglio, invece, il centrocampista ex Monaco

di Marco De Rito, @marcoderito

Campionato concluso con un turno di anticipo per Lyanco e Meité. I due giocatori sono stati ammoniti nella gara contro la Roma da diffidati: salteranno il match di domenica alle 20.45 contro il Bologna, che sarà l’ultima giornata di campionato di Serie A. Per il difensore brasiliano e il centrocampista francese, di conseguenza, si può già iniziare a tirare le somme. E per quanto riguarda la parte di campionato post-Covid, si può dire che i due rappresentino probabilmente la miglior sorpresa e la più inaspettata delusione per quanto riguarda i singoli calciatori.

LYANCO IN DIFFICOLTA’ – Il difensore brasiliano ha deluso nelle chance che gli sono state concesse. Ha peccato spesso di ingenuità e nervosismo, commettendo errori tecnici e falli evitabili nei confronti degli avversari. A differenza del compagno di reparto Bremer, che è parso in grande spolvero dopo il ritorno in campo, Lyanco non è riuscito a esprimersi al meglio. Forse dal punto di vista fisico non ha retto le difficoltà di un mese e mezzo a così alta tensione, ma globalmente il suo rendimento non è stato all’altezza di ciò che ci si attendeva. Da lui ci si aspettava che si prendesse un posto da titolare in difesa, ma – come detto – Bremer ha saputo dare maggiori garanzie.

RILANCIO MEITÉ – Diverso il discorso di Meité che dopo la quarantena, si può dire, si è rilanciato in modo convincente. Il centrocampista ha disputato un campionato in crescendo, mettendo a disposizione della squadra tecnica e fisicità. I ritmi lenti del post-Covid lo hanno sicuramente facilitato e non sono mancati gli errori, come i palloni persi contro Fiorentina e Spal che hanno portato a gol presi anche per colpa della fragilità difensiva. Ma dal punto di vista mentale il francese è sembrato tutto un altro giocatore, in grado di giocare con più fiducia ed efficacia. Alla società il compito di valutare nei dettagli il suo futuro.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. paulinStantun - 2 settimane fa

    Sarò l’unico sulla terra ma io su Meitè ripongo ancora speranze.
    Fisicamente è una bestia e tecnicamente è molto forte (sicuramente come tecnica pura uno dei migliori in squadra).
    E’ l’unico del Toro che è in grado di farsi dare palla dalla difesa per poi girarsi (invece di fare lo scarico a uno dei difensori o al massimo ai laterali) che è il movimento fondamentale li in quella zona.
    I suoi problemi sono la concentrazione (che gli fa provare a volte cose che non gli possono riuscire) e la continuità, io spero che il prossimo allenatore lo possa sistemare e far diventare un giocatore di calcio vero (per inciso io credo che se giocasse nell’Atalanta sarebbe un ottimo centrocampista)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. marione - 2 settimane fa

    Pare che meitè sia riconfermato, senza nemmeno sapere chi sarà l’allenatore. Mi immagino gli accordi col procuratore …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 2 settimane fa

    Ecco, questo, ed i seguenti, mi sembrano commenti “equi”, x coloro che mi aggrediscono perché difendo gli
    ex-Primavera.
    Riconosciamo anche gli errori di Lyanco, Djidji, Aina e Meité, ed io sono d’accordo a criticare l’operato di Edera e Millico!
    Scriviamo pure di loro che sono stati delusioni/fallimenti e precisiamo che sono giocatori da “serieB”!
    Contiamo quanti punti ci ha fatto perdere ognuno di loro per marchiani errori, indolenza, intemperanza, superficialità, indisciplina, distrazioni varie, ecc..
    Poi, giustamente, criticheremo le 2 occasioni da gol sbagliate da Edera, o l’irruenza di Millico che va a pestare i piedi di Lukic, lanciato verso la porta.
    Giusto fare le stesse considerazioni per “i virgulti di casa” come per i “fenomeni stranieri” acquistati a colpi di 10.000.000 di euro caduno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 settimane fa

      Commento in risposta a Guevara 2019, e finito in cima

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Guevara2019 - 2 settimane fa

        Carissima, se prima tavernello e soprattutto Longo, almeno Millico le avesse dato fiducia da titolare per alcune partite consecutive, tutti quanti avremmo potuto stroncare o lodare il giovane.
        Sa cosa mi auguro? Che Millico ceduto ad altra squadra diventi un bomber ragguardevole, così avremo un altro rammarico dei tanti accumulati nei decenni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. paulinStantun - 2 settimane fa

          Sempre augurarsi disgrazie e tafazzismi vari. Augurati che esploda col prossimo allenatore, augurati qualsiasi cosa…
          No invece ti auguri che ce lo metta in quel posto… eh vabbè…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Guevara2019 - 2 settimane fa

    Lyanco se lo rivuole Miha se lo prenda pure, su Meyte a me non pare che abbia inciso sul gioco come descrive l’articolo, e quei due svarioni ci sono costati almeno tre punti tra le due partite,che avrebbero potuto essere fondamentali per salvarci.
    Ma mi rendo conto che tutti gli svampiti o i brocchi è difficile collocarli altrove, insieme a questi due ce ne sono almeno altri tre da regalare a chi li volesse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 2 settimane fa

    due bidoni del genere? Ma scherziamo? vanno bene per la serie B forse

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Guevara2019 - 2 settimane fa

      Questi due più Aina,Zaza e De Silvestri li regalerei a chi li volesse.
      E diamo pure Diddi come pacco regalo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 2 settimane fa

        e chi li prende?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Guevara2019 - 2 settimane fa

          Magari oltre regalarli può dare anche un piccolo incentivo..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. fabrizio - 2 settimane fa

            Chi Cairo? 🙂

            Mi piace Non mi piace
          2. Guevara2019 - 2 settimane fa

            Mission impossible, vero…

            Mi piace Non mi piace
  6. palmiro - 2 settimane fa

    Due scartine che ci terremo sulle croste.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy