Bonazzoli, Nkoulou e gli altri: Nicola coinvolge tutti nella missione salvezza del Toro

Focus on / Il gol di Bonazzoli, i due assist di Verdi e il ritorno di Nkoulou: Nicola sta provando a valorizzare un patrimonio inespresso

di Silvio Luciani, @Silvio_Luciani

“TUTTI DETERMINANTI”

BERGAMO, ITALY – FEBRUARY 06: Davide Nicola, Head Coach of Torino FC and Amer Gojak of Torino FC celebrates following the Serie A match between Atalanta BC and Torino FC at Gewiss Stadium on February 06, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

“Mi interessa il gruppo e soltanto il gruppo. E all’interno di questo gruppo tutti avranno l’opportunità di poter determinare”. Davide Nicola è già passato dalle parole ai fatti e con l’Atalanta si è visto. Ha insistito molto sul concetto di gruppo, sul valore umano della squadra e sulla necessità di coinvolgere tutti in una corsa salvezza complicatissima e finora il campo gli sta dando ragione. Il gol di Bonazzoli è un esempio lampante dell’assenza di preconcetti da parte del tecnico granata, così come lo sono gli assist di Verdi e il ritorno in campo di Nkoulou nonostante le vicende di mercato e un contratto in scadenza a fine campionato. Nicola vuole coinvolgere tutti, è consapevole che non devono esserci cali di tensione e che tutti i giocatori della rosa possono mettere al servizio della squadra delle qualità che sinora, in diversi casi, sono rimaste inespresse.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 3 settimane fa

    OT:

    Nel quartier generale granata mancano ancora vari pezzi per poterlo completare definitivamente, Tuttosport titola cosi: “Caso Fila: Pronto Cairo, ci sei?”. Il quotidiano torinese ha intervistato una delle figure che si occupa della questione: “Ricca, assessore regionale allo sport: ‘Da un anno vorremmo incontrarlo per completare la casa del Toro” si continua a leggere sulla prima pagina dell’edizione odierna del quotidiano torinese in edicola. Sempre grazie al nostro eterno benefattore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Toro71 - 3 settimane fa

    Speriamo di salvarci…poi si penserà al futuro. Forza Nicola forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fede Granata - 3 settimane fa

    Fanno tutti parte della stessa azienda con un lauto stipendio. È soltanto un loro preciso dovere lavorare affinché l’azienda non vada in fallimento. C’è voluto Nicola x risvegliarli dal torpore nel quale erano caduti un po’ tutti. Io ci spero ed ho fiducia. Giampaolo non era da prendere. Buttato via tanto tempo. Chi lo ha scelto meriterebbe la serie B , non noi tifosi di certo e tanto meno la maglia granata. Mi piace molto Mandragora che mi pare abbia la grinta del Gallo e lo stesso anche Bonazzoli. TUTTI devono fare la loro parte. Forza Toroooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toroperduto - 3 settimane fa

      Sarà il proseguo a dire se il problema era Giampaolo.
      Vedremo i risultati.
      Giampaolo non aveva né baselli e né mandragora né sanabria e vedremo se faranno la differenza.
      È stato anche detto che Giampaolo aveva sbagliato la preparazione…
      Ad oggi non è che la media punti dia ragione a nessuno.
      Io spero di salvarci ma non mi piacciono queste sentenze assolute.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Toroperduto - 3 settimane fa

    Giampaolo merdaaaaaaa!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bordeauxgranata - 3 settimane fa

    Comunque in caso di salvezza( io non ci credo ma me lo auguro fortemente), bisognerebbe fare fuori 2/3 della rosa in estate perché é inaccettabile solo pensare di iniziare la prossima stagione con gli stessi interpreti e gli stessi problemi che ci portiamo dietro da due stagioni oramai.
    Personalmente vedo un futuro nel Toro solamente per Bremer,Izzo( se resta), Rodriguez ( da riserva),Sanabria,Mandragora, Baselli, Vojvoda (va provato, per me é un buon elemento) Mandragora,Baselli,Singo e il Capitano….nonostante sappiamo tutti che partirà, ahimé.
    Anche se sotto sotto sappiamo tutti chi dovrebbe partire da Torino e non tornarci mai più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bastone e Carota - 3 settimane fa

      Aggiungerei Buongiorno, Bonazzoli e Gojak, che è forte ma deve ambientarsi nel calcio italiano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bordeauxgranata - 3 settimane fa

        Ho dimenticato Buongiorno vero.
        Gojak potrebbe essere titolare in caso d B, per Bonazzoli dipenderà dal riscatto obbligatorio legato ai gol segnati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mimmo75 #prexit - 3 settimane fa

    “Nicola coinvolge tutti… Nicola lavora anche su Verdi… Murru rilanciato da Nicola… Nicola e il rilancio di N’Koulou… con Nicola è un Toro da rimonta… Nicola difende Sirigu… Nicola rimonta Gasperini…”, questi i titoli di alcuni articoli pubblicati in questi giorni. State creando aspettative enormi a fronte di tre punti in tre partite, due delle quali contro avversari tutt’altro che proibitivi, una persino in doppia superiorità numerica. Lasciate lavorare Nicola senza enfatizzare, aspettate che le prossime tre gare, dopo gli innegabili miglioramenti in termini di atteggiamento, producano i punti necessari per poter vivere più serenamente il resto del torneo. Nicola non ha bisogno di essere messo costantemente sul piedistallo, già solo per aver accettato questo Toro sciancato, con un contratto irricevibile, ha tutta la stima e la riconoscenza di questo mondo, mai nessuno gli rimprovererà nulla se non dovesse farcela. A che serve esaltarlo così, creando aspettarive che per l’ennesima volta ci si ritorceranno contro se non inizieremo a fare anche i punti? È così diffifcile mantenere il giusto equilibrio? O non sarà mica che questa reiterata esaltazione è funzionale a far apparire giusta la scelta di Cairo di affidarsi a un allenatore che peròha già esonerato nel momento stesso in cui gli ha fatto firmare l’ignobile e offensivi contratto? Un po come già accaduto con Longo, no? Fumo negli occhi per placare gli animi e sopire la contestazione. Sulla pelle di veri cuori Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MartinVasquez - 3 settimane fa

      Controfirmo, parola per parola, Mimmo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Dr Bobetti - 3 settimane fa

    Il principio è quello degli allenatori seri e preparati. Coinvolgere tutto il gruppo per avere il massimo possibile da ognuno, soprattutto ora dove serve dare il 150% per salvarsi.
    Prima ancora di tattiche e moduli.
    Dalle qualità dei giocatori si ricava il modulo possibile, o i moduli possibili. Ma tutti devono poter dare il loro contributo e Bergamo ne è l’esempio (Verdi e Bonazzoli per dire due nomi scontati).
    Forza Nicola e Forza Toro!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy