Buongiorno, l’esordio convince: può giocarsi le sue chance con il Toro

Focus on / Il difensore classe 2000 è sceso in campo dal 1′ nella gara di Coppa Italia contro l’Entella. Ha disputato una partita attenta, dimostrando sicurezza

di Marco De Rito, @marcoderito

Alessandro Buongiorno ha convinto alla prima da titolare con la maglia del Torino nella partita di Coppa Italia contro la Viruts Entella. Dopo essere cresciuto nel vivaio granata, per lui si tratta di un coronamento del suo percorso. Ma allo stesso tempo è anche un punto di partenza, perchè il giovane difensore promette bene dal punto di vista tecnico. Dopo aver giocato in prestito al Carpi in Serie B nella stagione 2018-2019 e nel Trapani da gennaio 2020 fino a giugno scorso, adesso è pronto a giocarsi le sue chance con il Torino. Lo conferma anche il vice di Marco Giampaolo, Francesco Conti.

buongiorno

LE PAROLE – Dopo il passaggio di turno in Coppa Italia, il secondo allenatore ha affermato:  “Loro due – riferendosi a Buongiorno e Jacopo Segre – sono due cuori Toro. Sono due giocatori che secondo me diranno a stretto giro di posta la loro. Vedo un futuro per come si allenano, per come approcciano gli allenamenti, per come sono migliorati da quando sono arrivati. Vedo un futuro roseo“. Parole che sicuramente i due giovani cresciuti nel Torino avranno appreso con piacere ma che gli caricano di responsabilità. Anche il giocatore esprime la sua felicità su Instagram: “Non è e non sarà mai una maglia come le altre, soprattutto per me che con questi colori ci sono cresciuto. Felice per la vittoria e per la qualificazione al prossimo turno “. 

Leggi anche: Torino-Virtus Entella, Buongiorno: “La sconfitta con l’Inter ci ha fatto male”

IL RUOLO – La società ha dimostrato fiducia a Buongiorno rinnovandogli il contratto sino al 2024, Marco Giampaolo gli ha affidato delle responsabilità e ha deciso di farlo giocare centrale nella rispolverata difesa a tre. Contro l’Entella è toccato al classe 1999 guidare la difesa del Toro, nel ruolo occupato due volte nelle scorse settimane con la Nazionale Under 21. Ha sbrigato con sicurezza l’ordinaria amministrazione, dimostrando sicurezza. E ha dato impressione di personalità nell’impostare palla al piede. Nel complesso ha disputato una prestazione attenta, anche se va tenuto conto che si trattava di un avversario che occupa la 18^ posizione in Serie B. La sensazione, tuttavia, è che Buongiorno possa tornare utile anche in campionato, sebbene davanti a sè abbia tre difensori importanti come Bremer, Lyanco e Nkoulou.

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Piero52 - 2 mesi fa

    Ammesso e non concesso che quest’anno si scenda di categoria….meglio scendere lanciando alcuni giovani della Primavera come Buongiorno…Segre e altri già inseriti in prima squadra che veder giocare i vari Verdi Bonazzoli Rincon e N’Kulu

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. olivia - 2 mesi fa

    Che Buongiorno fosse il nostro miglior difensore si e’ subito capito .L importante e’ che se ne accorgano gli addetti ai lavori.Abbiamo una rosa meglio di quella del Sassuolo .Chi guida il Sassuolo fa giocare la squadra al meglio sfruttando tutti i 5 cambi.Noi invece non lo facciamo e a Milano con l Inter ne abbiamo pagato le conseguenze .Così nelle altre partite dove siamo stati rimontato .L’assenza di Belotti ha fatto capire che Zaza é ‘ una alternativa a Belotti non una spalla.Zaza deve stare avanti non tornare indietro a fare casino e non fare falli assurdi. Allora e’ valido.Con 5 cambi se sei un buon allenatore c d’ posto per tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 2 mesi fa

    Se si dovesse definitivamente tornare alla difesa a tre, gli si aprirebbero ulteriori opportunità da cogliere al volo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

    Buongiorno meglio di Lyanco e Nkoulou, entrambi da spedire il prima possibile, il più lontano possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 2 mesi fa

    La mia (sicuramente bocciata dai co-tifosi) impressione?
    – Bremer: ok, nulla da eccepire. Bravo, serio, impegnato al massimo.
    – Lyanco: discreto, ma fa tanti errori. Non è al livello di Bremer, almeno x ora. Utile, ma non indispensabile.
    – Nkoulou: il peggiore. Temo che “per questo Toro” sia ormai un ex-giocatore.
    Dopo la frattura e il
    “Gran Rifiuto” il nostro “celestino v” ha offerto solo prestazioni scialbe, altalenanti, insufficienti, distratte. Sua “cura” e massimo impegno nella sbadataggine, invece, riuscire a procurare a iosa rigori contro il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Completo, scusate.
      In questa difesa io penso che Buongiorno sia non solo utile, ma necessario!
      Necessario per la sua voglia, la sua esuberanza, la sua gioventù, la sua abilità, il suo Amore x il Toro.
      Necessario come lo è Segre a centrocampo!
      Verrà finalmente il momento in cui i giocatori del Toro non saranno più dei trotterellanti burattini distratti, un po’ annoiati e con la testa altrove??
      Cosa può mai importare la sorte del Toro a costoro? Corre lo stipendio?
      Siiii? Va bene così allora!
      Ci pensi Belotti a sputare l’anima in campo.. Belotti e quelli che, chissà perché, pare abbiano a cuore la sorte di questa squadra!!
      Ora abbiamo due ragazzi, due stelle nascenti, che questo Toro lo amano, che in questo Toro ci stanno volentieri,che ci sono cresciuti, che si sentono “onorati” di farne parte, che desiderano dare il loro contributo..
      Due ragazzi che TIFANO TORO, e lo dicono apertamente, con passione, con slancio, con Amore!!
      Accogliamoli a braccia aperte, lavoriamo per la loro maturazione, supportiamoli, tifiamo per loro, perché sono come noi, sentono come noi, amano come noi, sono dei nostri.. SONO DEL TORO!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Piero52 - 2 mesi fa

        Hai perfettamente ragione…il problema forse sta nella Società che ha sistematicamente paura a far giocare i giovani della Primavera in prima squadra e preferisce quelli acquistati e strapagati

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granatadellabassa - 2 mesi fa

      Bremer e Lyanco sono diversi. Il primo è più difensore: molto attento sull’uomo e reattivo in area. Il secondo ha una grandissima tecnica ma è spesso distratto. Bremer quindi più affidabile, mentre Lyanco più altalenante. Però uno che sappia impostare il gioco da dietro ci vuole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 2 mesi fa

        Già, “distratto”, e io sui giocatori “distratti” proprio in questo stesso post mi sono espressa!
        Però, ad onor del vero, e detto da una che il comportamento di Lyanco non lo ha mai apprezzato molto, e lo ha spesso criticato, oggi Lyanco mi sembra molto più serio, più interessato alla buona riuscita della nostra squadra che non Nkoulou, che non l’Aina e il Meité dello scorso anno!
        Io i giovani, se seri e volenterosi, li sostengo sempre, tutti.
        Se poi tali giovani sono pure ex-Primavera, tifosi del Toro e granata nell’animo, beh… Credo che noi torinisti non possiamo sperare in nulla di meglio!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. lucabenzoni7_8317634 - 2 mesi fa

    Si certo così siamo sicuri di andare in serie B ….. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Forzatoro - 2 mesi fa

      Ma perchè in ogni articolo in cui si parla dei giovani del toro devi dire sta minchiata? Sei parente di meite, izzo, nkoulou, lyanco o verdi per caso?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gianTORO - 2 mesi fa

        no. è solo uno SM

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

        No, è che proprio non ci arriva.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. lucabenzoni7_8317634 - 2 mesi fa

        No, è che a differenza vs io capisco del giuoco e sono realista mentre voi c…i da tastiera e tv parlate per sentito dire o leggete giornalettti senza sapere calciare neanche il pallone …. chiaro il concetto compagnia dell INETTO ?!!!! …. FT

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

          Aahh! Tu capisci del “giuoco”. Noi leggiamo giornaletti. Un consiglio, fatti scritturare da Checco Zalone, davvero, hai un talento raro per scrivere caxxate, e di questi tempi ridere fa bene.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Forzatoro - 2 mesi fa

          Scusa, non pensavo di essere al cospetto del direttore sportivo del Bayern Monaco. Chiedo venia. Ma fammi il picere dai… Datti ‘na sveglia.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. andrea.messineo - 2 mesi fa

    Al di là dell’avversario, alquanto modesto, affrontato ieri, lo schieramento difensivo “sperimentale”, provato ieri è, paradossalmente, il più affidabile che il Torino possa avere in questo momento. Rodriguez gioca, con risultati apprezzabili, come centrale sinistro nella difesa a tre della Svizzera di Pektovich (signor allenatore). Buongiorno è giovane ma ha personalità. Izzo è forte in quel ruolo, bisognerebbe recuperarlo, è il migliore centrale che abbiamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. andrea.messineo - 2 mesi fa

    Di Lyanco e Nkoulou non farei più affidamento. A gennaio via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. massimorizzogli_15116367 - 2 mesi fa

      Lyanco, talento cristallino, unico vero difensore con capita di impostazione non solo nei 10 metri avanti a lui, reintegrato e parte del gruppo, una follia pensare dindisfarsene adesso, Segre e Buongiorno, bravi… Granata… Giovani… Ecc.., ma santo dio aspettiamo a santificarli per poi metterli al rogo dopo 2 stupidaggini, a me pare che GP sappia e. Gestisca molto bene tutto

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy