Longo pre Milan-Torino: “La bagarre salvezza è iniziata, non possiamo tirarci indietro”

Conferenza / Le parole del tecnico del Torino alla vigilia della gara in trasferta a San Siro contro il Milan di Stefano Pioli

di Nicolò Muggianu

IN CONFERENZA

Il tecnico del Torino Moreno Longo si prepara per la sfida contro il Milan, in programma domani sera alle ore 20.45 allo Stadio San Siro. Oggi, nella giornata che precede il match, il mister granata si presenterà nella sala stampa dell’Olimpico Grande Torino per rispondere alle domande dei giornalisti.

Qual è la trappola contro il Milan, che sta facendo bene dal punto di vista delle prestazioni? 

Non c’è una trappola in particolare se non il fatto di sfidare una squadra in salute, che ha raccolto secondo me meno di quanto ha proposto in queste ultime due partite tra campionato e Coppa. Siamo consapevoli di andare ad affrontare una squadra che ha superato i problemi che aveva a inizio campionato, grazie al lavoro di Pioli e all’arrivo di Ibrahimovic che ha ridato fiducia a tutto l’ambiente“.

104 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. marikus - 10 mesi fa

    Cairo boh…ma pure voi mah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13967438 - 10 mesi fa

    L’analisi di Longo è realista e lucida.
    Prima di metà marzo sarà dura vedere la squadra “correre” tutta la partita.
    Fino ad allora i risultati saranno frutto di situazioni estemporanee.
    Ma tempo per salvarci c’è.
    L’importante è non perdersi d’animo.
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Donato - 10 mesi fa

    Oooooooh finalmente chiarezza !!!
    E bastava dirlo subito che a febbraio avremmo dovuto lottare per non retrocedere !!!! Ci saremmo risparmiati tante botte al fegato.
    Meno male che adesso c’è Moreno Longo, serio e chiaro nelle sue parole.
    Chissà cosa avremmo detto se queste parole le avesse pronunciate il suo predecessore un mese fa??!!! Mah, davvero il calcio è strano !!!
    A questo punto mi faccio una domanda coerentemente con quanto appena letto: ma se questa squadra deve guardarsi alle spalle, che miracolo calcistico è stato fatto l’anno scorso?? Allora Meitè, Ola Aina, Lukic, Bremer, e compagnia sono dei brocchi??? E noi pensavamo di avere dei fuoriclasse !!! Come avremmo fatto mai lo scorso anno a fare un grande girone di ritorno? Il calcio è davvero imprevedibile. Adesso, a 15 partite dal termine, 15, non 5, godiamo a se ci poniamo l’obiettivo di non retrocedere.
    Nel frattempo il buon Cairo ha perduto la favella, e questo dovrebbe essere un presagio fausto per chi ne chiede le dimissioni da anni.
    Io una mezza idea per il prossimo campionato ce l’avrei: la Roma sta per defenestrare Petrachi, Ventura fa i miracoli con la Salernitana in B…. potremmo ricostituire la coppia che ci ha portati dalla mediocrità della B fino a vincere a Bilbao…. Io un penserino ce l’ho fatto. Se solo Cairo…
    FVCG !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ziano - 10 mesi fa

    Belotti che non corre verso la nostra porta, più gioco, più condizione fisica, Zaza e Gallo da provare insieme , non mi sembra vero di sentire frasi così sensate! Ero tristemente abituato a sentire che la squadra non è rinforzabile, la difesa è da Champions o che Zaza è Belotti difficilmente giocheranno insieme ( ed allora perché l’abbiamo preso) … FORZA MORENO siamo con te!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. suoladicane - 10 mesi fa

    bravo Mister, le cazzate stanno a zero! basta con le scuse preventive assurde, basta con gli esperimenti tanto dove li metti giocano, tirare fuori le palle, pochi concetti ma chiarissimi;
    non sarà Guardiola e probabilmente neppure Klopp, ma tra lui ed il testadihgisa c’è un abisso, già solo per come parla ai giornalisti.
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rogozin - 10 mesi fa

    Ha detto le solite sciocchezze che dicono tutti gli allenatori prima di una partita. Brav’uomo a cui auguro ogni bene, forse anche talentuoso ma qui è solo un inutile fantoccio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aussie - 10 mesi fa

      A me invece pare che una disamina così lucida e realistica Mazzarri non l’abbia mai fatta nella sia carriera. Ha avuto anche le palle di ammettere che molti fischi erano più che meritati visto le prestazioni ricordando ai giocatori che il calcio professionistico esiste grazie ai tifosi. Cos’altro avrebbe dovuto dire?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Patatrack - 10 mesi fa

      Qui, se c’è un fantoccio, quello sei tu…e pure zebrato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granata63 - 10 mesi fa

    Io non sono d’accordo sul fatto che la squadra non ci sia. Il problema è che sono state distrutte tutte quelle sicurezze che erano state create la passata stagione nel girone di ritorno. Basta vedere come reagisce la squadra nei momenti di difficoltà. Adesso abbiamo anche il problema della classifica e delle squadre sotto di noi che le certezze le stanno acquisendo, generando un trend inverso rispetto a noi. Bisogna entrare nell’ordine di idee che dobbiamo combattere con il coltello fra i denti e conquistare punti salvezza. Il resto sono chiacchiere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Pik67 - 10 mesi fa

    Io ho molto rispetto per Longo,me lo ricordo bene da giocatore…Serio e professionale,mai sentito dire scemenze.detto questo,non è lui che mi preoccupa,ma la squadra,ovvio che tutti dobbiamo fare leva su ciò che abbiamo e quindi non possiamo che stimolare i giocatori,tanto quelli ci sono.Certo bisogna essere concreti però e con tutta la buona volontà,salvo tre/quattro giocatori del Toro,gli altri si sono rivelati non all’altezza di disputare un campionato di calcio in serie A,molti giocatori del Toro,andrebbero bene come riserve,non come titolari…Oggi la Sampdoria che ci ha battuti,con facilità ha subito oggi in casa cinque reti!Sfoggiando una prestazione penosa eppure,ci hanno battuti.Con il Milan carico dalla Coppa Italia,non so cosa succederà,spero che il Toro giochi almeno con dignità e se usciamo sconfitti,non con un passivo pesante perché con tutte le attenuanti del caso,non dico che i giocatori se ne fottano,ma di sicuro non si mettono a piangere per le sconfitte…Io come tanti tifosi Granata,in continuazione veniamo derisi per quello che sta succedendo.D’accordo che siamo al di sopra di questi sfottò,ma bisognerà pur un giorno potersi vantare di un presente e non sempre guardare con nostalgia i tempi che furono…Quanto dovremo ancora aspettare per essere tra le prime cinque della serie A e giocarsela con le migliori?Ma arriverà mai qualcuno che ci faccia sognare davvero?FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 10 mesi fa

      La penso esattamente come te. E aggiungo, Sti cialtroni a partite dal presidente, quando la smetteranno di fare piangere i bambini???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. r.ponzon_13686323 - 10 mesi fa

        Fatemi capire, quindi secondo voi – tolte le prime 5 squadre – i presidenti delle altre 15 squadre sono dei cialtroni che fanno piangere i bambini ????
        Ma che state dicendo ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 10 mesi fa

          La classifica non centra nulla, pensi che i tifosi della roma siano contenti? Stanno vivendo una condizione simile a quella del napoli e del milan… ma perché le promesse erano altre, e le ambizioni non ci sono. Ti ricorda qualcosa? Noi abbiamo vissuto stagioni travagliate, sostenendo la squadra, perché quello era il contesto. Oggi abbiamo un presidente che non compra nessuno a gennaio perché lo scorso anno siamo arrivati davanti alla lazio, parole sue! Se fosse vero avremmo gua vinto lo scudetto… e invece rischiamo la b!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. ddavide69 - 10 mesi fa

          Cairo è con noi da 15 anni. Mi sembra che abbiamo toccato fondo più volte senza realmente crescere. Quest ultimo anno si commenta da solo, promesse sempre disattese. E prese per il culo continue, se per te tutto questo è accettabile per me non lo è, non per un presidente con le possibilità economiche di Cairo. Poi dico un altra cosa, le squadre neopromosse normalmente lottano per non retrocedere, noi abbiamo 2 neopreomosse che ci stanno davanti in classifica. Dipende da quali sono gli obiettivi, il Cagliari ad esempio lottava per non retrocedere e con un centrocampo di livello e davanti a noi. L Atalanta lasciamola perdere ma le altre realtà metropolitane sono quasi sempre davanti a noi. Tolte le genovesi che guarda caso sono quelle che oltre a Sassuolo e udinese ( che finché pozzo non ha acquistato il watford andava in El e Champions) sono messe come noi. Il toro è questo , una squadra centroclassifica perenne, con tanti bassi e pochi alti. Si , c è da piangere…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Gengranata - 10 mesi fa

    Non so come andrà ma Moreno parla bene. Finalmente uno che dice cose sensate. E si sente che è del Toro. Speriamo poi che dimostri di essere un buon allenatore, che la squadra giochi meglio e ci porti ad una tranquilla salvezza. Poi bisognerà ripartire da lì facendo tesoro degli errori commessi da tutti. Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TooDrunkTo*uck - 10 mesi fa

      ecco dove siamo arrivati

      “Parla bene ed è del Toro, speriamo sia anche un buon allenatore.”

      Ridicolo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 10 mesi fa

        E come darti torto…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. suoladicane - 10 mesi fa

        perchè non segui testadighisa e rescindi da essere tifoso del toro?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. marione - 10 mesi fa

    “Vi meritereste Lotito” (cairoboy) “Cosa ha mai vinto la Lazio?” (altro fenomeno)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_13686323 - 10 mesi fa

      D’accordo, Cairo non ti va …. Ma chi al suo posto ? Senza alternative bisogna tenersi Cairo e farlo lavorare bene, altrimenti ci castriamo da soli, l’hai capito o no ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 10 mesi fa

        E chi lo dice che non ci sono alternative? Lo mettono negli annunci economici? “cercasi squadra di serie a torinese, pagamento contanti” Si castri lui, lo regali visto che non l’ha pagato, glielo portino via con un esproprio. Fuori sto contaballe.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. r.ponzon_13686323 - 10 mesi fa

        Nessuno difende Cairo – che detto per inciso, per me è il miglior presidente degli ultimi 30/40 – ma il problema è : chi se lo piglia il TORO ????
        Tu ? o i tuoi amici che odiano Cario ???
        Portate alternative e ne parliamo volentieri

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 10 mesi fa

          Ancora con sta storia portatelo voi?????? Ma secondi te l inter e il Milan lo hanno venduto in 2 giorni senza cercarsi un acquirente? È ca6che deve cercarsi un acquirente non i tifosi!! Ma ti leggi ? Vai da un agenzia a cerrcare di vendere il tuo appartamento oppure cerchi di venderlo chiedendo alla babysitter di tuo figlio?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Simone - 10 mesi fa

          non ci arriva e continua con questo mantra

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. r.ponzon_13686323 - 10 mesi fa

          Cari davide e simone, ma quanti anni avete ? meno di 10 immagino…. secondo voi per vendere una società di calcio c’è un’agenzia (come per gli appartamenti) alla quale rivolgersi ???? Ma suvvia, una società di calcio si può vendere solo se c’è qualcuno che prima manifesta l’interesse a comprare…E purtroppo al Toro nessuno è interessato per innumerevoli motivi, il primo dei quali è che nessuno è interessato ad investire nella territorio degli ovini

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Simone - 10 mesi fa

    L’editorialista Costantino ha detto che non bisogna parlare di retrocessione xké se no poi le profezie si avverano.
    Non capisco come possa Longa non seguire i consigli del grande Costantino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Granatissimo1973 - 10 mesi fa

    In una settimana siamo già passati dalla retorica della garra e del bel giocare ai punti da fare a tutti i costi in qualsiasi circostanza.

    Quindi deduco anche giocando male e da difensivisti se necessario.

    Ok, concordo al 1000 per 1000, mi piace questo Longo pratico, che guarda al sodo, un Longo …mazzarriano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. byfolko - 10 mesi fa

      Con questa rosa di squallidi cacciatori di contratti, a parte i soliti 3-4, è meglio non andare troppo per il sottile. Per il bel gioco meglio guardare Atalanta e Lazio. Personalmente ritengo che data la modestissima caratura dei nostri giocatori e delle infrastrutture che li circondano, la salvezza sarà una specie di miracolo. Ed avverrà comunque più per demeriti altrui che per merito nostro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pedro - 10 mesi fa

        Se avverrà

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. subcomandante - 10 mesi fa

      Tu si che ci sei. E un peccato che tu non sia in panchina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Rimbaud - 10 mesi fa

    Bravo Longo, mi piace il suo pensiero. Al fratello che ha riportato quella scenetta non credo e non voglio credere. Longo ha parlato di giocatori che hanno dimostrato impegno e se ha parlato tanto chiaramente che non capisco perchè dovrebbe prenderci per il culo e assumersi delle responsabilità per coprire dei menefreghisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ardi2 - 10 mesi fa

    Intanto la lazio di lotito, che non mi sembra un magnate del petrolio, è seconda ad un punto dai gobbi, dopo aver vinto contro di loro la super coppa e dopo aver vinto l’ultima coppa Italia. Volere è organizzazione e quest’ultima è potere. Quando invece preferisci fare i porci comodi si finisce come il Toro, nelle mani di un mai iale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 10 mesi fa

      Azz Lazio a 56 punti. Capace che raggiunge il record dell’era cairo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 10 mesi fa

        Certo! E poi cairo lo ha detto pure…”non abbiamo comprato nessuno, anche perché lo scorso anno siamo arrivati davanti alla lazio, quindi…”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Pedro - 10 mesi fa

    Da quando non sento più le scuse di Testa di ghisa se non altro risparmio sul Plasil..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Antoniogranata76 - 10 mesi fa

    Almeno Longo non spara cazzate come l’altro,non si toglie dalle responsabilità e soprattutto non cerca scuse

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 10 mesi fa

      per quello nemmeno prende 2 milioni e parla inglese come uno sbarcato dal gommone 4 minuti fa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antoniogranata76 - 10 mesi fa

        Già, dimenticavo il meritatissimo stipendio del suo predecessore

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. r.ponzon_13686323 - 10 mesi fa

          Commenti a parte, spero con tutto il cuore che Longo riesca ad ottenere gli stessi punti ottenuti da Mazzarri, ma non sarà affatto facile

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Antoniogranata76 - 10 mesi fa

            Sinceramente non si possono paragonare le due situazioni

            Mi piace Non mi piace
  17. prawn - 10 mesi fa

    Grande Longo, un tot di roba fissata a parole rispetto al tuo predecessore, spero di vederne le conseguenze in campo molto presto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. drino-san - 10 mesi fa

    Io scommetto che appena la società promette di lasciare liberi quelli che volevano partire a giugno scorso e che sono rimasti bloccati dalla questione petrachi (izzo nkoulou meité aina e zaza) ricominciamo magicamente a giocare le partite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 10 mesi fa

      Quelli che volevano andarsene se remano contro bastava mandarli in tribuna e prenderne altri che sapessero fare il loro mestiere. Se hai una società forte fai così, altrimenti li lasci partire. Siamo dei dilettanti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. r.ponzon_13686323 - 10 mesi fa

        Su questo sono d’accordo con te !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. policano1967 - 10 mesi fa

      Nn penso sia questo l arcano da svelare,ma secondo me ce una giustificazione molto piu semplice ovvero,la rosa e stata sopravvaluta e si sta rivelando mediocre e mal amalgamata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. drino-san - 10 mesi fa

        Questa é la stessa squadra che ha fatto 60 punti e non mi sembra che siano piovuti regali dagli arbitri l’anno scorso. Non stanno giocando apposta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. user-14554814 - 10 mesi fa

    Questo ragazzo parla giù un un modo che merita rispetto. E dire che quelli che sanno hanno passato due anni a venerare un personaggino distruttivo e cerca alibi. Maledetto lui, il suo datore di lavoro milanista e i saccenti nerdini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. subcomandante - 10 mesi fa

    Chiaro e onesto. Cairo levati dalle balle. Hai creato una situazione che non puoi più recuperare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. policano1967 - 10 mesi fa

    La cosa ke a me fa piu rabbia e l ennesima presa per il culo di cairo con l arrivo di longo.e lampante ke era il meno indicato il pouero moreno,ma avrebbe calmato la contestazione.mercato kiuso con cessioni addirittura.be ke dire di piu.e pensare ke la rosa era difficilmente migliorabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Ardi2 - 10 mesi fa

    La mia paura più grande è che l’obbiettivo ultimo di cairo (come minacciato) sia quello di far scappare via tutti i giocatori con un mercato, prendere pure il paracadute della b e poi svendere una società allo sfascio a qualche sciagurato voluto dalla famigghia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Mimmo75 - 10 mesi fa

    Quando la testa non risponde o, peggio, si mette appositamente di traverso, non c’è condizione fisica che tenga. Se mancano gli stimoli e se, in più, c’è malcontento nei confronti della società e dell’ambiente, il baratro è un qualcosa che più che evitato finisce per essere sadicamente cercato. La favoletta che la squadra ce l’avesse con Mazzarri non regge perchè con quello stesso allenatore, fino a settembre, aveva tenuto un ritmo da prima della classe, pur praticando un gioco brutto. Il crack c’è stato nei confronti della società, è evidentissimo, tra promesse non mantenute, ambizioni societaria dimostrate solo a parole e perdita di punti di riferimento. Petrachi, che i soliti informatissimi noti che mai sbagliano, era definito un fantoccio di Cairo, un DS senza portafoglio e senza poteri, uno che non curava le trattative e che faceva solo favori ai procuratori. Ebbene, si è visto quanto contava la sua presenza all’interno del Toro. Andato lui, a Cairo è sfuggito tutto di mano: mercato (ringraziamo il Napoli che alla fine ha ceduto Verdi o neanche lui sarebbe arrivato), società, squadra e ambiente. E ora rischia di ritrovarsi in serie B perchè se diversi giocatori hanno deciso di remare contro per fargliela pagare non c’è Longo che tenga. Agli errori estivi si sono sommati quelli invernali, con l’ambiente ormai compromesso al punto da indurre Mazzarri a presentare le dimissioni dopo la vittoria contro il Genoa (non dopo una sconfitta, meditate perchè è molto significativo questo particolare). Ma Cairo non ci ha capito nulla e lo ha convinto a restare. Avrebbe invece dovuto ascoltarlo perchè quelle dimissioni avrebbero in un sol colpo ottenuto quattro risultati:
    1) arrivo di Longo e rasserenamento immediato dell’ambiente che avrebbe evitato di vivere due mesi pesantissimi durante i quali la squadra si è incredibilmente involuta fino a toccare vette di vergogna che non saranno mai cancellate.
    2) squadra spogliata di ogni possibile alibi e quindi “costretta” a dimostrare che il problema era (anche se non lo era) il mister;
    3) possibilità per Longo di lavorare con più tempo a disposizione per impostare i suoi principi di gioco e per conoscere la squadra (la vittoria a Genova è datata 30 novembre);
    4) di conseguenza, possibilità di intervenire sul mercato per liberarsi degli elementi negativi del gruppo e per accontentare il nuovo allenatore (oggi Longo ci dice quanto di non poter praticare il suo calcio, magari sarebbe stato messo in condizione di farlo);

    Invece, con grande ritardo, è arrivata la cura che però rischia di essere peggio della malattia.
    Con tutto il rispetto per Moreno, i giocatori non lo vedono con occhi da tifosi ma da professionisti e Cairo non ha contribuito a farglielo vedere sotto una luce diversa.
    Mettiamoci per un attimo nei panni di Ola Aina o di Meitè (per citare due giovani stranieri), di N’Koulou o di Sirigu (per citare due calciatori di caratura internazionale), di De Silvestri e Izzo (per citare due che conoscono bene il calcio italiano)… arriva Cairo, ci comunica che Mazzarri lascia e ci presenta Longo con un contratto di 4 mesi! “E questo chi è? Dove ha allenato? Boh!? Ah, a Vercelli e Frosinone in B e poi è stato esonerato in serie A dai ciociari! Ma almeno si è distinto per il gioco? No!? E allora perchè sta qua con quattro mesi di contratto? Capirai che progettone che ha la società!”…
    Ecco, probabilmente questi i pensieri di diversi giocatori verso Moreno, dettati dalla non conoscenza dell’allenatore, ovvio. Ecco perchè Cairo avrebbe dovuto presentarlo come il nuovo allenatore del Toro, con carta bianca per il suo progetto pluriennale, autorizzato sin da subito a tenere in panca o in tribuna i dissidenti e a fare scelte di mercato. Insomma, Cairo si è presentato da un malato grave con una cura omeopatica, che magari ti guarisce lo stesso (è da vedere) ma che di certo non ti ispira fiducia e non ti da neanche l’effetto placebo (infatti la Samp ci ha massacrati subito).
    Però un effetto Cairo lo ha ottenuto ed è stato quello di ammansire l’ambiente: di colpo la contestazione è finita (e meno male che non era verso mister e squadra ma solo verso il presidente) e per qualche settimana, se Moreno non farà un miracolo (perchè questo gli servirà), potrà respirare aria pulita. Peccato che non abbia calcolato bene gli effetti collaterali di questo modo di agire tutto fumo e niente arrosto (non me ne voglia l’amatissimo e stimatissimo Moreno ma in serie A l’arrosto ancora non ce l’ha mostrato anche se si spera di scoprirlo delizioso a brevissimo). I giocatori dovrebbero riprendere a giocare solo perchè è arrivato Longo? Se ce l’anno con la società continueranno a pascolare e Moreno non ha l’autorità (non gliel’ha data Cairo) per imporsi e che invece avrebbe con un progetto a lui intestato. Ecco perchè è andato a toccare l’unico tasto che poteva toccare per pungere nel vivo i giocatori: la bagarre salvezza! Come dire “occhio che qui ci lasciamo tutti le penne sportivamente parlando”. Perchè retrocedere quando si ha una rosa come quella del Toro vuol dire dimostrare scarsissima professionalità e spessore umano, che tradotto nel linguaggio procuratoresco vuol dire meno soldi. E allora magari qualcuno si sveglierà così…
    Daje Moreno, a mani nude sul K2!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 10 mesi fa

      Beh certo che avere un ds anche se non eccelso e non averlo, qualche differenza la fa. Petrachi era quello dei fari spenti , uno yesman per dieci anni che faceva fuoco con i proiettili a disposizione, alla fine si è rotto le palle e se ne è andato , non certo a fare faville alla roma. Noi invece il ds non ce lo abbiamo proprio, visto che il mandrogno voleva risparmiare uno stipendio e cercare di far tutto da solo con mazzarri, come nei primi anni di presidenza. Il lupo perde il pelo, ma non il vizio. È un tirchio di merda.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. alek3000 - 10 mesi fa

        ma non la tirchieria il suo più grave problema! Il problema è che a lui il Toro va bene così com’è!!! Gli dà la giusta visibilità e, gli costa il giusto. Non gliene importa nulla del Toro e non ha l’ambizione di far bene nel calcio. Quanto voleva ottenere l’ha già ottenuto. Per giunta, non c’è nessuno che possa fargli presente le cose (con rispetto s’intende…:-)) perchè in curva ci sono 4 ragazzotti, dietro di loro gli andranghetisti che fanno le loro porcate col suo beneplacito, in primavera tutti daspati. Non lo ferma nessuno, il nano malefico

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. enrico - 10 mesi fa

      Sono d’accordo con te hai forse dimenticato un particolare siamo sicuri che staff e giocatori prendono lo stipendio puntualmente?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Rimbaud - 10 mesi fa

      Dici bene Mimmo, Cairo ha sbagliato tutto, cominciare dalla campagna estiva nulla, abbiamo affrontato i preliminari in 4 gatti.Ora ci stupiamo che la squadra fisicamente è a pezzi, quando non si è potuto nemmeno fare un ritiro come si deve. Ma per quanto mi riguarda, avrei preferito che il napoli verdi se lo fosse tenuto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. byfolko - 10 mesi fa

      Bel post. Anche se non concordo sulla rosa. Guarda che questi sono pessimi eh, a parte i soliti noti gli altri sono veramente mediocri, senza mercato e senza prospettive in serie A.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. TooDrunkTo*uck - 10 mesi fa

      Sono assolutamente d’accordo, su tutto.
      Cairo sarebbe da mandare a casa a calci, è la rovina del nostro Toro, sta rubando la nostra passione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Granatissimo1973 - 10 mesi fa

    Dopo 15 anni di Cairo siamo di nuovo, ancora una volta, per l’ennesima volta a parlare di salvezza.

    Che tristezza infinita…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Ardi2 - 10 mesi fa

    Ci rendiamo conto di dove ci sta portando cairo, importante imprenditore, di una squadra con quasi 60 milioni solo di diritti tv, con le plusvalenze a disposizione, dopo aver avuto 15 anni di tempo per farci crescere. È una vergogna, e vista la furbizia del personaggio, è lapalissiano che non sia un errore, questo è dolo. Ha preso Longo dopo aver indebolito, anche numericamente la squadra lasciandone le rovine. Sono molto preoccupato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. valex - 10 mesi fa

      Non è un imprenditore è un faccendiere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 10 mesi fa

        Io direi un pezzo di merda

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. miele - 10 mesi fa

    Beh, almeno lui se n’è accorto subito che il problema è cercare in ogni modo di non retrocedere. Il boss ed il precedente allenatore, invece continuavano a menare il can per l’aia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. pinco pallino - 10 mesi fa

    Secondo me il gruppo è da rifondare. Alcuni hanno pensato solo ai loro affari.
    Il prossimo campionato vedremo chiaramente chi resterà. Siamo fuori da tutto.Speriamo di rimanere fuori, anche, dalla lotta salvezza.
    Il tipo di contratto fatto a Longo mi fa pensare che gli è stato concesso di mettersi in mostra, in vetrina diciamo, ma la prossima stagione non sarà lui l’allenatore. Non so niente e non conosco ne il cugino, ne l’amico del cugino. È solo un’opinione
    FVCG
    ps:ancora non hanno messo la palla al centro e ci sentiamo sconfitti ed invece mi puzza che questi ragazzacci contro il Milan (ottima vetrina) faranno il partitone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. policano1967 - 10 mesi fa

      I partitoni nn servono ora.bisogna fa punti perke la b e li.se guardi la classifica bene nn siamo messi.pensi di fare punti domani?di cuore lo spero.di testa ti dico ke gia abbiamo perso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Andreamax - 10 mesi fa

    Pana al pane e vino al vino, ineccepibile, sono con te Mister, sempre. FVCGNGU!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andreamax - 10 mesi fa

      Pane, ops….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Toro Forever - 10 mesi fa

    Real-politik. Longo ha capito che l’unica cosa da fare sarà quella di salvarci dalla B. E non sarà facile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. abatta68 - 10 mesi fa

    Io spero solo che longo sappia far ritrovare la condizione per poter vincere le 3 partite contro genoa spal e brescia, perché solo così ci possiamo salvare. In questa situazione ci troviamo per un gruppo di calciatori che si è messo di traverso ad un allenatore che a dovuto fare il direttore sportivo senza capirne più una mazza nemmeno da allenatore. Se cairo non vende, longo sarà l allenatore del prossimo anno, quando davvero lotteremo per non retrocedere. Questo é il film degli ultimi 30 anni, sempre uguale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. valex - 10 mesi fa

    Io continuo a pensare che ci salveremo. Se allarghiamo il discorso salvezza fino al Napoli vediamo che ci sono otto squadre che rischiano il terzultimo posto (gli ultimi due sono già certi). Di queste otto quella che mi pare meno attrezzata per la salvezza è l’Udinese, poi le doriane, il Lecce e il Genoa. Le altre, compresa la cairese (che non è il Toro) ce la dovrebbero fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 10 mesi fa

      I nostri giocatori non stanno giocando a calcio, se andremo in b sarà per questo motivo. Qui ci sono questione tra giocatori e dirigenza che sono venute fuori dopo il wolverhampton non ancora risolte, con giocatori come belotti e sirigu che hanno chiesto garanzie a cairo! Ecco, se le garanzie le deve dare cairo…siamo a posto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. valex - 10 mesi fa

        Dei giocatori non ho parlato perché si potrebbe scatenare ogni tipo di complottismo: dalle partite vendute, al desiderio di arrivare alle ultime partite con la posizione a rischio per poi chiedere un considerevole premio-salvezza. Faccio finta che questa ipotesi non esista.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. alek3000 - 10 mesi fa

        è proprio così! A quanto pare nello spogliatoio si respira un’aria di scazzo totale. Non hanno nessuna voglia di lottare, non c’è (non c’è mai stato) una struttura societaria tale da tener sulle corde questi 4 coglioncelli. La materia è nota a tutti oramai, all’illustrissimo che sta al comando da 15 anni è arcinoto ma non ha nessun interesse a far sì che le cose funzionino. E dire che basterebbe poco…ma tant’è. Vi racconto questo episodio (riferito da fonte certa) della settimana scorsa. Prima di entrare in campo, tutti i giocatori nello spogliatoio a prendersela comoda. Ad un certo punto, Vigato entra e dice “forza ragazzi, il mister è in campo che vi sta aspettando” ma nessuno si muove, Aina rimane sdraiato sul lettino con le cuffie e tutti si comportano come se non avesse parlato nessuno. Allora spunta Izzo che esce dalla doccia seminudo e dice “Tony, dì a Longo che non me ne frega un c…. dell’allenamento, anzi adesso mi fumo una sigaretta e poi arrivo!” e si mette a ridere come uno scemo. Siamo allo sbando, ora ancora di più del passato. E la colpa è di uno solo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Fede Granata - 10 mesi fa

          Questo è un messaggio che gira tra i tifosi del Toro..arrivato anche a me..Ma potrebbe anche essere una voce fasulla. Sarebbe molto grave fosse vero.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. alek3000 - 10 mesi fa

            il tipo di fonte mi fa dire che sia una voce certa. Ad ogni modo, se per assurdo non fosse vera, sarebbe credibile e non costituirebbe nulla di strano, considerando l’infimo livello societario. Al di là di questo episodio o di altri, temo che siamo destinati a vivere di stenti e delusioni a meno di un netto cambio al comando che, a mio modo di vedere, ritengo molto molto difficile. Pur avendo individuato il problema principale da oltre 10 anni (non è che ci voglia un genio…), ci ho sempre sperato. Ho sperato che cambiasse andazzo, che avesse capito che il bene del Toro potesse fare anche il suo bene ma, niente, solo un ingenuo sono stato. Questo qui ci mollerà, se ci mollerà, solo dopo aver ridotto il Toro ad una pezza da culo. Scusate la volgarità

            Mi piace Non mi piace
          2. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

            Quella cosa ammesso che sia successa sarebbe accaduta all’epoca di Mazzarri e non di Longo

            Mi piace Non mi piace
        2. Rimbaud - 10 mesi fa

          Fammi capire perchè longo dice “…l’atteggiamento dei ragazzi in settimana mi è piaciuto…”
          Perchè dovrebbe esporsi con un pubblico che lo ama per coprire 4 deficienti?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. alek3000 - 10 mesi fa

            scusa, ma cosa può dire secondo te?

            Mi piace Non mi piace
          2. Rimbaud - 10 mesi fa

            può dire che alcuni elementi sono di disturbo… e che si accomodano in panchina

            Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 10 mesi fa

      Dell elenco che hai fatto abbiamo battuto solo il genoa, con un coefficiente culo non da poco, per il resto tutte le altre ci hanno massacrato! E non solo in questo ultimo periodo, ma dall inizio del campionato, dimostrando di esserci superiori. La nostra è una situazione molto difficile, e lo sarà ancora di più dopo le probabili sconfitte contro milan parma e Napoli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. valex - 10 mesi fa

        Comunque se si andrà in serie B non sarà una tragedia. Ci siamo andati già molte volte e non sarà una di più a creare chissà quale guaio. A quel punto il faccendiere di Masio sarà costretto a vendere e forse sarà possibile rifondare una squadra che nasca dalle ceneri della cairese e torni a essere il Toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. GRISCHIANO - 10 mesi fa

    Diciamo che di parole ne sono state dette tante e che è ora della reazione. Spero che non si pensi ad una difesa a 4 fino alla fine della stagione perché non ci sono gli interpreti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. vidison - 10 mesi fa

    Importante sarà vincere lo scontro diretto con il Genoa ma anche io credo che da domenica prossima il Lecce vincerà poche partite…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    Perlomeno adesso abbiamo un allenatore che non ti fa incazzare già prima della partita, come quell’altro che avevamo e si credeva un guru e incolpava delle sconfitte il campo, i tifosi, l’orario, le sigarette…

    Vai Longo ! Resuscita questi cadaveri e portaci più in alto che puoi !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Ciccio Graziani - 10 mesi fa

    Deve mangiarne dei panini ancora, per ora porte aperte al Fila e cuore Toro, poi sapere fare l’allenatore è un altra roba

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. guidopernigott_484 - 10 mesi fa

    Se le voci di Pep dovessero essere vere, voglio Sarri al Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pesce - 10 mesi fa

      Sono assolutamente d’accordo, a parte l’andare volontariamente a rendere omaggio a Superga, con lui di potrebbe davvero programmare un progetto concreto. Riesce a far rendere i giocatori al di sopra delle loro qualità, non guarda in faccia nessuno e gioca chi fa ciò che dice lui

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pedro - 10 mesi fa

      Un po’ come dire che durante l’uragano katrina vuoi farti una passeggiata sulla spiaggia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. GranaSiempre - 10 mesi fa

    Comunque noi ridiamo, scherziamo, troviamo scuse, facciamo i populisti ruffani…
    Ma l’unica cosa certa è che abbiamo preso una bambola settimana scorsa contro la Sampdoria, una squadra in coma che oggi ha preso 5 pere contro la Fiorentina che era sotto di noi. Che disagio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Conta7 - 10 mesi fa

    Sì ma basta con questa cosa degli alibi, ora davvero non ce ne sono.
    Non ha senso continuare a parlare di questa benedetta condizione, della psicologia, c***i e mazzi.
    Ora finalmente abbiamo ritrovato tutti i giocatori e non ci sono più pressioni negative da parte di nessuno, per cui basta guardare al passato e guardiamo avanti, visto che ci sono le condizioni migliori.

    I giocatori sono gli stessi dei 63 punti e ora fortunatamente vengono incitati anche dopo le sconfitte, mentre prima venivano contestati anche dopo le vittorie. Differenze!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. luna - 10 mesi fa

    Non sono d’accordo solo sul discorso difesa (ripetuto due volte tra l’altro), mi spiace ma non è la stessa difesa dello scorso anno, manca Moretti e con lui le motivazioni di N’Kouloy ed Izzo.
    Però a questo punto, bisogna andare avanti, forza Longo forza ragazzi, tenete duro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. AUGUSTO - 10 mesi fa

    Così parlò Moreno Longo.
    Che bello sentire assunzioni di responsabilità, zero scuse, frasi nette e chiare, equilibrio e nessun giro di parole.
    Non so come finirà il nostro campionato, ma sono contento che sia lui l’allenatore del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 10 mesi fa

      Ti quoto fratello Augusto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marione - 10 mesi fa

      Quoto pure io. Non so le capacità, ma sicuramente abbiamo uno che non viene chiamato piangina e si assume le sue responsabilità, tra l’altro allenando a cancelli aperti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fdimaio - 10 mesi fa

        Capirai che cazzo cambia se i risultati sono gli stessi se non peggiori.Longo non ha e non avrà colpe di questo sfacelo.L’unico responsabile sappiamo chi è!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Mimmo75 - 10 mesi fa

    Se potrà diventare un tecnico di primo livello lo dirà il campo, se riuscirà a risollevare il Toro pure, se i suo gioco sarà piacevole anche, se saprà reggere la pressione di una contestazione feroce idem. Però di certo comunica molto meglio di Mazzarri esprimendo concetti più positivi e diretti. Daje Moreno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. gisncarlomareng_13974210 - 10 mesi fa

    Intanto la fortissima Sampdoria,dalla quale ne abbiamo presi3, ne ha presi 5 dalla viola…fate voi i paragoni della nostra inconsistenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Patatrack - 10 mesi fa

    Questa è la differenza che intercorre tra chi non ha paura del confronto con i Tifosi e apre Loro le porte, si esprime in modo trasparente ed equilibrato e non cerca scuse o alibi e chi ha sempre avuto paura del confronto, trasformando il Filadelfia in una galera a cielo aperto, non prendendosi le proprie responsabilità, cercando sempre alibi e appigli anche nell’impossibile e nel grottesco, lamentandosi in continuazione e rendendosi ridicolo agli occhi dell’Italia calcistica intera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ezio 76 - 10 mesi fa

      Finché dura il credito che gli abbiamo concesso, ma se dovesse continuare a perdere, sono curioso di vedere se il Fila lo tengono aperto. Torneranno piuttosto a novarello

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Patatrack - 10 mesi fa

        Quale credito ?

        Longo è un Uomo Granata e non si discute…e sinoa quando ci sarà Lui il Fila continuerà ad essere aperto qualunque cosa succeda.

        Non a novarello ma a Milano ci tornerà il mandrogno editore, alla fine del campionato, poco ma sicuro.

        E se disgraziatamente verremo retrocessi, a Milano ci andrà a pedate nel sedere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. Toro 8 Scudetti - 10 mesi fa

    Togliete 6 punti a Samp e Lecce gentilmente regalati da parte nostra e la classifica sarebbe ben differente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 10 mesi fa

      Perche regalati? Abbiamo appena finito di leggere le dichiarazioni in cui si dice zero alibi! Il toro non ha regalato nulla, questo è stato il valore dimostrato sul campo. Se non andiamo a dimostrare altro, finiremo in serie b come giusto che sia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. fabrizio - 10 mesi fa

    almeno la samp ha perso..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 10 mesi fa

      Però la Fiorentina ha vinto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. eurotoro - 10 mesi fa

    Moreno sono d’accordo con te qualsiasi cosa starai per dire!…fallì giocare nei loro ruoli..liberali dai dettami iperdifensivi radicati da 2 anni..e liberaci dal male amen! F V C G

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy