Torino-Fiorentina e i giovani del vivaio: la viola ci punta, il Toro no

Torino-Fiorentina e i giovani del vivaio: la viola ci punta, il Toro no

L’approfondimento / Vlahovic e Millico ma non solo: entrambe le squadre possono contare su diversi giovani cresciuti nei rispettivi vivai

di Alberto Giulini, @albigiulini

Tanto simili quanto diversi. Un aspetto che accomuna Torino e Fiorentina è sicuramente quello di avere a disposizione diversi elementi provenienti dal settore giovanile. Da Millico e Vlahovic a Edera e Venuti: non sono pochi gli elementi a disposizione di Mazzarri e Montella, che si sono però distinti per due gestioni decisamente differenti.

IN GRANATA – Nella rosa del Toro il nome di spicco è senza dubbio quello di Vincenzo Millico: un talento fuori dal comune, capace di conquistarsi il passaggio diretto da Primavera a prima squadra, sebbene a fine estate avrebbe dovuto trasferirsi al Chievo ma l’affare sfumò negli ultimi istanti di mercato per decorrenza dei termini. Con il granata dei “grandi” l’attaccante si è tolto la soddisfazione di esordire e trovare il primo gol in Europa League a Debrecen, ma in campionato sta faticando a trovare spazio. Giusto una manciata di minuti per lui, subentrato nel finale delle gare contro Udinese e Juventus. Destino analogo per Parigini e Edera: il primo non è stato mai convocato un po’ per scelta tecnica un po’ perchè ha compromesso il rapporto con Mazzarri per via di un’uscita infelice sui social, l’altro ha “bagnato” il suo esordio stagionale a Genova raccogliendo un cartellino rosso in sei minuti. Chi ha avuto più spazio, pur poco, è Kevin Bonifazi: per lui tre maglie da titolare nelle prime tre di campionato, poi diverse panchine ed un infortunio.

Torino-Fiorentina, la partita si vince a centrocampo. Verdi il jolly in più di Mazzarri

TRA I VIOLA – Differente, da questo punto di vista, il lavoro della Fiorentina. Tralasciando il discorso su Chiesa,  ormai giocatore affermato che fa stabilmente parte della Nazionale, non mancano diversi giovani che hanno avuto le loro occasioni. Su tutti Vlahovic, lo scorso anno grande protagonista in Primavera con la quale ha vinto una Coppa Italia proprio contro il Torino al Filadelfia. Il centravanti, dopo alcuni spezzoni, ha giocato da titolare le ultime tre di campionato trovando anche una doppietta, pur inutile, contro il Cagliari. E le occasioni per mettersi in mostra non sono mancate nemmeno ad altri elementi come Venuti, Ranieri e Sottil (figlio d’arte ex granata), che tra gare da titolari e da subentranti hanno già avuto modo di misurarsi con la Serie A. Un approccio che è dunque differente rispetto al Toro, che in questa stagione non sta puntando con convinzione sui giovani cresciuti nel proprio vivaio: una scelta da legare probabilmente a scelte tecniche, visto che Mazzarri conosce da tempo Bonifazi, Edera e Parigini, giocatori che forse non lo hanno mai convinto appieno.

38 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. IlDadoDelToro - 1 settimana fa

    Sono veramente colpito dalla scarsa fiducia che circola intorno ai ragazzi del Toro, ma ovviamente i giudizi sulle qualità tecniche si rifanno a principi di soggettività, quindi ogni parere è più che lecito.
    Vorrei però spostare l’attenzione sull’atteggiamento che noi tifosi dovremo avere da domenica fino al momento del rientro in campo del buon Belotti. A me il gioco del calcio senza punte non piace, e in particolare quanto visto a Genova terrorizza. Ecco perché confido che qualche giovane, anche se inesperto, prenda parte alle prossime partite… E qui la mia speranza… la mia supplica: sosteniamo i giovani! Un fifone che non schiera ragazzi giovani per paura di bruciarli deve sapere che la gente del Toro è falsa parte dei suoi ragazzi, anche e soprattutto quando dovessero fallire e sbagliare per 90 minuti.
    Spero siano in tanti a prenderla così : non mi frega un tubo dei like, mi preme che la gente del Toro sia diversa e un po’ speciale, anteponendo al risultato l’importanza degli uomini che difendono i nostri colori, specie se canterani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IlDadoDelToro - 1 settimana fa

      T9 balengo… “deve sapere che la gente del Toro è dalla parte dei suoi ragazzi”
      … “Spero siano in tanti a pensarla così”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paul67 - 1 settimana fa

    La viola quest’anno ha deciso fin dall’ inizio di fare una squadra giovane, senza obbiettivi, se nn quello di mantenere la categoria, noi avevamo quello di lottare per L’EL e quindi la scelta puntare più sui “veterani”, poi parliamoci chiaro, Parigini è un’eterna promessa é stato mandato in giro per l’Italia per fare esperienza e a parte la stagione a Perugia, ha sempre deluso, lo scorso anno Mazzarri qualche chance gli la ha data ma lui nn ne ha approfittato…. Bonifazi é stato infortunato e tra l’altro doveva andarsene per giocare di più, in quanto nn ha le caratteristiche richieste dal Mister ma il caso N’Koulou e l’ ennesimo infortunio di Lyanco lo hanno tenuto a Torino. Edera era già in prima squadra quando c’era Ventura sono passati 3 allenatori e nn ha quasi mai giocato con nessuno direi che nn è un caso.
    Chi è della mia generazione ha sempre visto di buon grado l’utilizzo dei giovani del vivaio, abituati dai tempi di Vatta, ma è evidente che attualmente il nostro vivaio nn sta sfornando fior di giocatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Moltrasio - 1 settimana fa

    Il passaggio dal calcio primavera a quello della serie A è un salto molto grande per un giovane e non sempre le impressioni ricevute a livello giovanile si confermano in ambiti più grandi.
    Questo principio vale per tutti i giovani di tutte le squadre, ovviamente.
    Perderci nella querelle circa il valore effettivo dei nostri giovani granata mette in secondo piano una domanda, a mio avviso, importante: ma in questo Torino FC allenato da Walter Mazzarri, un giovane di valore assoluto, tipo Tonali del Brescia, uno con poco più di 19 anni (e immaginiamolo cresciuto nel vivaio), avrebbe trovato lo stesso spazio che ha nella sua squadra attuale?
    Vabbè, qualcuno dirà “Tonali è come Zaniolo, si vede subito che è di un altro livello”.
    Allora ripongo la domanda in un altro modo: nel Torino FC un giovane di 19 anni, tipo Skov Olsen, danese del Bologna, (immaginiamolo anche non del vivaio) avrebbe avuto lo stesso 10 presenze in serie A o avrebbe meritato meno degli 11 minuti collezionati da Millico?

    A chiosa:
    Non apprezzo Zaza come tipo di giocatore (non perchè ex-Juventus, ma perchè non posso dimenticare l’inguardabile rigore tirato agli Europei, si può perdonare un rigore sbagliato, ma non una rincorsa così ridicola) e non so cosa sia successo tra lui e l’allenatore (anche se lo immagino), ma piuttosto che giocare con zero punte come a Genova, è tanto assurdo provare la coppia Millico-Zaza?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 settimana fa

      Non aver schierato Zaza ci può pure stasera ma dalla panchina/primavera uno doveva essere schierato.
      Le cose sono due o tra rosa e primavera non c’è nessun attaccante che meriti di giocare in un’occasione dal genere o wm è completamente nel pallone.
      Io sono x la seconda

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. eurotoro - 1 settimana fa

    leggendo i commenti qui sotto io concordo che abbiamo giovani di valore..in under21 ho visto fare grandi partite di parigini..edera fece un gran gol alla lazio e al bologna quando ha giocato mi è piaciuto…millico penso che è chiaro a tutti che ha un gran potenziale…se guardo alla gestione Mazzarri sembra chiaro che puoi avere ottimi giovani ma se il suo modulo prevede una sola punta ed 1 che gli gira intorno..ebbe ‘ non capisco come potrebbero avere occasioni quando già ci sono belotti jago verdi e zaza x 2 posti…l’accantonamento del 343 ha tolto speranze x ali offensive come parigini edera millico che avrebbero avuto 1 posto in piu da giocarsi con questo modulo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granatadellabassa - 1 settimana fa

    Definire Vlahović prodotto del vivaio viola è sbagliato. E’ stato comprato un anno fa dal Partizan con cui aveva già giocato 21 partite di serie A.
    I nostri Millico, Edera e Parigini (loro sì veri prodotti del vivaio) pagano un mister catenacciaro che gioca con una punta e mezza. Aggiungiamo la presenza di punte / trequartisti costati cari ed ecco perché non vedono il campo. Giocassimo con un 3-4-3 avrebbero più possibilità. Ma che siano dei fenomeni è tutto da vedere. Edera e Parigini quando sono andati in prestito non hanno combinato niente di buono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13967438 - 1 settimana fa

    Dico la mia, e so già che sarà una fucina di meno.
    Al Toro nel settore giovanile di punta troppo sulla tattica, mentre alla Fiorentina (ed altre realtà) si punta prima di tutto sulle basi di tecnica individuale e addestramento del fisico.
    Sono filosofie di approccio totalmente opposte, ed è ovvio che le seconde diano prima, molto prima, giocatori pronti all’impiego in serie A (o B per alcuni).
    Il nostro vivaio, come filosofia, pur avendo vissuto il conseguimento di traguardi prestigiosi, è rimasto indietro di trent’anni.
    E ora pigiamo “commenta” per mettere questo post impopolare.
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. GlennGould - 1 settimana fa

    Pare evidente, o quanto meno lo pare a me, che quando si parla di giovani calciatori granata, l’ogettivita non sia molto presente.
    Lasciamo perdere l’aspetto tecnico; per molti sono tutti forti. Per me no, ma transeat.

    Andate un po’ a chiedere a De Silvestri, Rincon, al Gallo, come pensano dei vari Millico Bonifazi Parigini e company.
    Saluti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 settimana fa

      Io non ho certo l’opportunità di farlo, ma se lei ne ha l’occasione, e può parlare con loro, ci illumini sui loro giudizi! Grazie!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 1 settimana fa

        Gentilissima signora.
        Provi a guardare i risultati delle squadre di serie A quando giocano ad esempio in coppa Italia contro squadre di serie C.
        Spesso ci sono 4/5 gol di scarto e consideri che le squadi serie A mettono le seconde linee.
        Spesso i nostri ragazzi che lei tanto osanna e rimpiange faticano purtroppo a trovare la titolarità in serie C.
        Come può pensare che possano essere titolari in serie A ed in una squadra che ambisce alla parte sinistra della classifica.
        Tutte le opinioni sono ovviamente rispettabili, ma non imputi a Mazzarri la non titolarità dei vari Edera e Parigini. L’unico che è da serie A è Bonifazi che farà una discreta carriera.
        Millico ha le stimmate del campione ma deve fare almeno 1/2 anni di serie b in prestito, come fecero cravero, lentini, fuser, E.Rossi, Bresciani, beruatto, delli carri, pancaro etcetc

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 1 settimana fa

          Concordo in pieno fratello Baci, purtroppo penso anche io che sia così e credo che Mazzarri se avesse per le mani dei campioni sarebbero già titolari senza problemi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Bischero - 1 settimana fa

        Che sono dei pompati senza averne motivo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. chatamula203_12178705 - 1 settimana fa

      Massimo rispetto per il Gallo, ma vai a chiedere a dei giocatori di livello cosa ne pensano di De Silvestri e di Rincon e vedrai la risposta stupefacente. Diciamo la verità invece, Bonifazi ha mercato e lo devono vendere non perché Bremer o GiGi valgano quanto lui ma semplicemente per fare una plusavalenza-Bremer per es. ha una quotazione di 2 milioni di euro, in serie A fa ridere ma è stato misteriosamente pagato 3 volte tanto nonostante la nullità del curriculum e 6 milioni di euro sono uscirti dal bilancio del Toro per andare chissà dove. Idem i vari Ichazo, Sanhchez Mino Damascan……………….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Carlin - 1 settimana fa

    Parigini se non sbaglio ha sempre giocato in NAZIONALE under 21,non nel Poggibonzi ,e mi pare con buon profitto.Ad un certo punto dicevano che pure i gobbi fossero interessati a lui, e il mago della panchina non lo ha mai preso seriamente in considerazione. Non ditemi che quei pochi minuti giocati non ha reso,perchè il più delle volte doveva fare il terzino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 1 settimana fa

    Poi che Mazzarri non sia un mister che per antonomasia punta sui giovani, tutto vero; altresi’, con certi paragoni ci andrei piano. Edera e Parigini qua ed in prestito han giocato poco o nulla. Sempre colpa degli allenatori?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Giaguaro 66 - 1 settimana fa

    nell’articolo si evince, come è noto, che i nostri giovani del vivaio non hanno convinto Mazzarri. Perchè Mazzarri invece chi ha convinto???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 settimana fa

      Bravo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. maxx72 - 1 settimana fa

    Io la penso così: l’allenatore valuta durante gli allenamenti chi merita di più e poi di conseguenza lo fa giocare. Tutto li, io non penso proprio che sia che “il TORO (e quindi Mazzarri) non punta sui giovani” questa cosa non sta ne in cielo e ne in terra. Si tratta di avere elementi più o meno validi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 settimana fa

      Ma allora veramente lei pensa che i nostri giocatori siano tutti così scadenti da riuscire a rimediare “solo” prestazioni deludenti?
      E se abbiamo i punti che abbiamo, che rispetto alle previsioni sono veramente pochi, è anche grazie al “seder giocare”, altrimenti saremmo in zona-retrocessione!!
      Per me Mazzarri NON mette in campo i migliori, ma solo quelli su cui lui ha puntato, per non dover ammettere/accettare di aver fatto troppe scelte sbagliate!
      Se la dquadra va male, e gioca male, si cambiano gli attori.
      Se saranno ancor peggio dei primi verranno allontanati, ma BISOGNA, dar loro la possibilità di cimentatsi!
      Buona serata!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 1 settimana fa

        Buonasera signora. La prego non se la prenda anche perché qui stiamo facendo le classiche chiacchiere da bar. Naturalmente rispetto la sua idea ma l’ho più volte ribadito: per me Mazzarri se avesse un Lentini o un Fuser lo farebbe giocare sicuramente, io non penso che stia giocando a farsi licenziare perché non fa giocare dei campioni. Se guardiamo l’aspetto economico converrebbe anche a Cairo avere un giovane “gratis” in casa ma purtroppo non c’è. Questa è solo la mia idea che conta come un due di picche…Ma mi creda : anche se dico queste cose sarei il primo a essere felice ad avere un campione in casa. Grazie per la cortese chiacchierata.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 1 settimana fa

          Ci mancherebbe che me la prendessi!
          Assolutamente no!
          La stimo e la rispetto, solo su alcuni argomenti dissentiamo, tutto qui!
          Questa è democrazia!
          Buona serata!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Madama_granata - 1 settimana fa

    Solo a leggere il titolo mi monta la rabbia!
    Bonifazi, Edera e Parigini non hanno mai convinto Mazzarri!
    Eh, già, perché Meité, Berenguer, Djidji, Lukic, Bremer hanno convinto in ogni partita, dacché sono stati messi in campo?
    Prestazioni altalenanti per tutti, alti e bassi, cose buone e molti errori.
    Nessun campione, almeno per ora!
    Solo ragazzi che, chi con più voglia, chi con meno, cercano di aprirsi una strada nel mondo del calcio!
    Come i nostri ex-Primavera!
    Proprio x questo sono convinta che Millico, Edera, Parigini e soprattutto Bonifazi potrebbero fare le stesse prestazioni, e, chissà, perché no, pure qualcosa di meglio!
    Il tutto, in sovrappiù, esaltato dai più volte dichiarati “Cuore ed Orgoglio Granata”!
    Solo che bisognerebbe lasciarli giocare, questi ragazzi, dare loro le stesse opportunità di cui godono, ed hanno goduto, gli stranieri.
    In settimana c’è stata l’apoteosi di Bremer, sicuramente bravo a segnare.
    Quando però Bonifazi ha segnato contro l’Atalanta (che non è il Genoa), ed ha fatto gol anche nei preliminari di Europa League, allora Mazzarri, x punizione, non l’ha fatto giocare più!!
    Non qualche spezzone, non i minuti finali: mai piu, neppure un minuto!
    Temeva forse che, con le sue buone prestazioni, potesse oscurare i suoi pupilli?
    Ricordo che anche Millico, in campo solo x pochi minuti, ha segnato in Europa League, ed era all’esordio: giocava da debuttante, eppure ha fatto gol!
    Il premio?
    11 minuti di gioco in quasi 4 mesi!!
    E intanto gli stranieti continuano ad essere premiati e a giocare.
    Leggo sempre che:
    “Sono giovani, spesso sbagliano, ma hanno sempre diritto ad una seconda (terza, quarta, ennesima) chance!
    Ed è giusto: io non ce l’ho, sia beninteso, con loro!
    Ce l’ho con Mazzarri, ed è a lui che non darei più l’ennesima chance!
    A questo punto, per me come per molti co-tifosi, non se la merita proprio più!
    Prima se ne va e meno danni fa, e meno tempo “ruba” al nuovo allenatore!
    Ricordiamoci che, se Mazzarri arriva a gennaio, Edera, Parigini, Bonifazi saranno certamente venduti.
    Millico, se va bene, andrà in prestito.
    Al rientro farà la fine degli altri: in panca, poi ceduto perché fuori dai piani di Mazzarri e della squadra!
    Probabilmente ai giovani si aggiungeranno Zaza, e, ho più volte letto, forse Jago Falque!
    In estate, purtroppo, esasperati e delusi, se ne andranno Sirigu, Izzo, forse Belotti. Sicuramente Nkoulou.
    Ora Mazzarri ha cominciato a litigare anche con Baselli, e a De Silvestri non ha fatto rinnovare il contratto!
    Chi resterà nel Toro 2019/2020?
    Rientreranno Milinkovic-Savic, Damascan e forse Boyé.
    Con Meité, Djidji, Bremer, Berenguer e Lukic (forse) formeranno l’ossatura del nuovo Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. GlennGould - 1 settimana fa

    Articolo assurdo.

    La viola ha giovani di alto livello.

    Noi no, a parte, ed è tutto da vedere, Millico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 1 settimana fa

      Poi se Edera e Parigini sono Chiesa e Sottil, allora per carità..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. BACIGALUPO1967 - 1 settimana fa

    Forse perché sono più forti dei nostri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. mavri - 1 settimana fa

    Vorrai fare notare che Montella fino a squalifiche ed infortuni ha giocato con Chiesa e Ribery uniche punte sebbene nessuna delle due fosse una punta di ruolo pur avendo a disposizione Sottil e Vlahovic che, Millico escluso, sono 10 volte piu’ forti delle nostre eterne promesse…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IlDadoDelToro - 1 settimana fa

      L’erba del vicino è sempre più verde, vero?
      Chissà sulla base di quali dati i viola sono 10 volte superiori ai nostri?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mavri - 1 settimana fa

        Non cambieresti domani stesso Sottil-Vlahovic con Edera-Parigini???
        Comunque Millico e’ certamente piu’ forte di Sottil mentre con Vlahovic siamo lí perché il serbo é davvero un gran prospetto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. IlDadoDelToro - 1 settimana fa

          Sottil è l’unico che ricopre un ruolo analogo ai due granata, Vlahovic è una prima punta, quindi in questo termini il confronto si porrebbe solo in termini economici, cioè di valore del cartellino.
          Comunque no, mi tengo i miei ragazzi. Parigini ha pure dimostrato in nazionale di saperci fare egregiamente, Edera l’ho visto confrontarsi solo con i pari età, quindi il saluto in A può essere complicato, però io darei loro molta più fiducia.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 1 settimana fa

      Mica ho capito cosa vorresti far notare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mavri - 1 settimana fa

        che la Fiorentina a dispetto del titolo sui giovani ci punta quanto noi, molto poco. Ma questo é notoriamente un problema italiano. Anche se sono convinto che i fenomeni giocano sempre, vedi Barella o Chiesa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 1 settimana fa

          Sottil tra l’anno scorso e quest’anno ha 9 presenze di cui 3 titolare (circa 340′)
          Vlahovic 10 presenze in 2 anni di cui 5 da titolare (circa 600′)

          Millico 3 presenze in 2 anni 0 da titolare per un totale di 11′

          A te sembrano gli stessi numeri?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. suoladicane - 1 settimana fa

      cioè Chiesa non sarebbe una punta di ruolo? in che senso scusa?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mavri - 1 settimana fa

        che non puoi lamentarti che giochi con Verdi e quindi non hai una prima punta (quando Verdi ha giá ricoperto il ruolo e fisicamente puó farlo) e poi considerare Chiesa una prima punta quando é un esterno

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Simone - 1 settimana fa

    Il credo si Superciuk “Meglio giocare senza punte di ruolo che mettere 2 giovani”

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy