Torino, la crescita di Singo mette Izzo ancor più ai margini: il punto

Focus On / Il numero 5 granata dovrà conquistarsi il posto da titolare, ma la concorrenza è molta

di Luca Sardo

Armando Izzo è sempre più ai margini del Torino. Il difensore granata in questa stagione – complici anche gli infortuni – ha collezionato fino a qui solamente una presenza in campionato, in occasione della prima giornata a Firenze contro la squadra di Iachini. Contro la Fiorentina Izzo è partito titolare nella difesa a quattro di Giampaolo nel ruolo di terzino destro venendo sostituito all’87’ da Vojvoda, ma dopo quella partita Izzo non ha più visto il campo.

FLORENCE, ITALY – SEPTEMBER 19: Armando Izzo of Torino FC in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and Torino FC at Stadio Artemio Franchi on September 19, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

CONCORRENZA – Il numero 5 granata ora come ora non ha una vera e propria collocazione tattica all’interno della difesa a quattro che sta proponendo il Toro. Si sa che Izzo ha sempre giocato nella difesa a tre e con Marco Giampaolo si dovrà mettere in gioco: il tecnico granata ha detto esplicitamente che l’ex difensore del Genoa si sta allenando come terzino destro ma la concorrenza è spietata. Attualmente il titolare a destra è Vojvoda, il terzino arrivato dallo Standard Liegi, ma – dopo la gara in Coppa Italia contro il Lecce – anche Singo ha dimostrato di essere una valida alternativa al difensore kosovaro. La crescita del classe 2000 ivoriano e i problemi fisici di Izzo stanno mettendo sempre di più l’ex Genoa ai margini della squadra. Izzo da poco aveva smaltito il problema muscolare ai flessori della coscia sinistra, ma nella giornata di ieri dal Fila è arrivata una novità dal report gionaliero: il numero 5 ha subito una contusione al ginocchio destro, ma le sue condizioni non preoccupano. Izzo ora dovrà rimboccarsi le maniche e lavorare duro per conquistarsi spazio, ma la prospettiva più concreta al momento è quella di vivere due mesi ai margini aspettando una svolta nel mercato di gennaio.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granataLondinese - 3 settimane fa

    Izzo piu’ che terzino potrebbe studiare centrale nella difesa a 4.

    Ma santo cielo deve difendere se non si adatta e’ proprio un piciu!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Forza Toro - 3 settimane fa

    Le fiammelle giallorosse non gli hanno portato granché bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bastone e Carota - 3 settimane fa

    Ciao Zetazeta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatadellabassa - 3 settimane fa

    Assurdo che non si sia riusciti a piazzarlo almeno in prestito questa estate. Eppure ce ne sono di squadre che giocano a tre dietro.
    In ogni caso mi chiedo come mai non venga riadattato come difensore centrale: è uno che sull’uomo è parecchio efficace.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ALELUX777 - 3 settimane fa

    Izzo potrà essere una possibilità, a partita inoltrata, se Gp vorrà difendersi a 3 dietro nei finali di partita.
    Altrimenti negli schemi del mister è una 3 o 4 scelta sia come centrale(in una difesa con 2 centrali, sia come terzino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FORZA TORO - 3 settimane fa

    sarebbe dovuto già partire,se ne andrà a Gennaio,speriamo ci porti un bel gruzzolo,ciao e buona fortuna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Lemmy - 3 settimane fa

    Izzo è già stato venduto, a mio avviso resta il miglior interprete italiano come centrale di destra in una difesa a tre…..il suo problema è che sa fare molto bene solo quello, forse per trascorsi sempre di difese a tre, o forse per pura attitudine.
    Resta il fatto che metà delle squadre che giocano in serie A adottano quel sistema di gioco e tutte tra quelle che giocano la champions.
    Ha un procuratore che ha tutti i difetti del mondo ma i propri giocatori li tutela anche troppo bene a scapito delle società, però nel contempo Izzo ha un contratto molto lungo col Toro quindi l’affare lo faranno tutti. Certamente già da oggi non è più da considerare un giocatore del Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tafazzi - 3 settimane fa

      Le uniche che giocano con i tre centrali e che si possono permettere Izzo sono Inter e Atalanta. Lo scorso anno, Il giocatore era praticamente già stato venduto alla prima ad una cifra superiore ai 20 milioni. Quest’estate l’offerta si è dimezzata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. iltorinese - 3 settimane fa

    ma è chiaro come la luce dl sole che tutte le scuse sono buone per non essere convocato. Come è altrettanto lampante che questo comportamento nuoce soprattutto alla società, lui evidentemente ha già una “parola” di contratto con qualche squadra, esattamente come è successo per d’Ambrosio . Questo è quel che succede quando il mercato è in mano ai procuratori.Attenzione che sotto la cenere dei casi tipo Izzo ce ne sono altri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

      La differenza sta nel fatto che D’Ambrosio era in scadenza di contratto mentre Izzo ha rinnovato la scorsa stagione, perciò con uno come Cairo la vedo davvero dura se chi lo vuole non si presenta con un bel borsello pieno…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. iltorinese - 3 settimane fa

    ma è chiaro come la luce dl sole che tutte le scuse sono buone per non essere convocato. Come è altrettanto lampante che questo comportamento nuoce soprattutto alla società, lui e3videntemente ha già una “parola” di contratto con qualche squadra, esattamente come è successo per d’Ambrosio . Questo è quel che succede quando il mercato è in mano ai procuratori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy