De Silvestri, infortunio e sfortuna: termina così la sua avventura granata

Focus / La lussazione alla spalla lo costringe a due settimane di riposo, poi salvo ripensamenti dell’ultimo minuto si trasferirò al Bologna a parametro zero

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Per Lorenzo De Silvestri la lussazione della spalla ha significato la fine della stagione. Probabilmente quella contro il Verona è stata anche la sua ultima partita con la maglia del Torino. In seguito agli esami strumentali svolti ieri, infatti, il professor Castagna l’ha fermato per due settimane; durante le quali dovrà tenere un tutore e rimanere a riposo. Al termine di queste poi la sua nuova maglia potrebbe essere quella rossoblù del Bologna e il suo allenatore quel Sinisa Mihajlovic che lo portò proprio al Toro.

LEGGI ANCHE: Spal, frattura alla mano per Cerri: non ci sarà contro il Torino

FUTURO – Come avevamo anticipato, infatti, i felsinei sarebbero interessati a un terzino destro, visto che la prossima stagione Tomyasu (al momento è lui in quel ruolo) sarà dirottato centralmente. Il rapporto tra Mihajlovic e De Silvestri renderebbe più facile il trasferimento. Il fatto poi che il granata è in scadenza lo rende di fatto solamente una formalità. Per questo la sua esperienza al Torino si può ritenere praticamente terminata. Manca solamente l’annuncio del passaggio al Bologna per togliere ogni dubbio.

PRESENTE – Intanto quello che che è certo è che Moreno Longo si ritrova con le mani legate in vista di Ferrara. Sugli esterni le sue uniche opzioni sono Ola Aina e Cristian Ansaldi. Le possibili alternative sarebbero Alex Berenguer, che come esterno a tutta fascia ha già giocato, o il giovane Wilfried Singo, che con Longo ha già strappato qualche gettone a gara in corso. A Ferrara, comunque, non dovrebbero esserci grandi sorprese e dal primo minuto con molta probabilità ci saranno Aina a destra e Ansaldi a sinistra.

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. loik55 - 3 mesi fa

    Stima, simpatia e rispetto per l’uomo il professionista, ma per quanto riguarda il gioco del calcio è anche ora di voltare pagina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

    Onore a te Lollo…. Se una cospicua parte di giocatori avessero un terzo della tua professionalità oggi non saremmo in questa merda…….Ti auguro di avere ancora tante soddisfazioni….te le meriti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mp63 - 3 mesi fa

    Quest’anno non era in forma come gli altri anni. Mi dispiace per l’infortunio. Spero che ovunque possa riprendersi. Grazie Lollo.
    In questi 5 anni hai dato tutto e questo è proprio dello spirito granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14280108 - 3 mesi fa

    Finché riusciva ad andare giù veloce nella fascia ed a mettere dei bei cross in mezzo era anche un discreto giocatore ora che la passa sempre indietro non corre più e di cross neanche l’ombra grazie di tutto ed avanti un altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14280108 - 3 mesi fa

    Finché riusciva ad andare giù veloce nella fascia ed a mettere dei bei cross in mezzo era anche un discreto giocatore ora che la passa sempre indietro non corre più e di cross neanche l’ombra grazie di tutto ed avanti un altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rimbaud - 3 mesi fa

    Per quanto stimi De Silvestri (è davvero un combattente, nonostante sia rotto il crociato due volte è tornato in pista), cerchiamo di essere obiettivi. Ha 33 anni e un fisico davvero importante per giocare terzino. Non è nemmeno così pulito da essere riadattato centrale. Credo che lasciarlo andare sia la cosa più logica da fare. E aggiungo anche che proverei a vendere anche Rincon, ora che magari può valere qualcosa. Purtroppo è la vita e serve anche un ricambio generazionale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Luigi-TR - 3 mesi fa

    mi dispiace molto…anni fà seguii in telvisione tutto il reportage che lo stesso De Silvestri aveva girato dopo il suo grave infortunio al ginocchio e tutta la sua riabilitazione…
    io spero che ci sia un ripensamento da parte del giocatore e della Società e che il prossimo anno resti in granata…lo merita lui e tutto l’ambiente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bischero - 3 mesi fa

    Lollo é un professionista serio. Mi spiace si sia fatto male. Spero che recuperi in fretta e riesca a trovare un altra sistemazione. Ha sempre onorato la maglia al meglio delle sue capacità. Doveva essere venduto 2 estati fa quando dall Inghilterra offrirono 6 milioni. Ciao lollo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 3 mesi fa

      davvero offrirono 6 milioni e gioca ancora con noi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bela Bartok - 3 mesi fa

    Quest’anno è sembrato veramente alla frutta, mi tocca condividere la scelta di lasciarlo andare anche se fino allo scorso anno era uno dei miei preferiti per l’impegno che ci metteva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 3 mesi fa

      tu dimmi chi quest’anno non sembra essere arrivato alla frutta (Sirigu, Belotti e poi…? Bremer ? ok sono finiti) …almeno lui la sufficienza l’ha quasi sempre avuta e l’impegno ce lo ha messo sempre (poi chi non vuol vedere non veda)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 3 mesi fa

        Sono con lei!
        Condivido totalmente i suoi commenti: questo,e quello un po’ più sopra.
        Qui la riconoscenza è morta, si condanna senza pietà, si buttano fuori uomini di valore perché “non servono più”!
        Ma ne sono proprio così sicuri, i nostri
        co-tifosi??
        De Silvestri è stato sempre una vittima di questa tifoseria: troppo onesto, troppo serio, troppo ligio.
        Non ha mai fatto parlare e sparlare di sé, nessuna “porcheria” in campo e fuori, gran lavoratore.
        Perciò non è mai stato apprezzato, non è mai piaciuto!
        Oggi tutti qui a dire: “è un calciatore finito”: ma allora come mai quelli del Bologna se lo sono accaparrato, e di corsa?
        Qui non serve più, là sarà un tassello importante per la squadra??
        E la stessa fine, temo, la farà Baselli..È solo più giovane, ma è sulla buona strada!
        Zaza “bollato a vita”.
        Al minimo errore: ghigliottina!
        E poi ci domandiamo perché sbaglia tanto??
        Lo abbiamo mai lasciato
        giocare sereno?
        Eh, ma non piace: era della Juve..
        E che dire di Quagliarella, che non abbiamo più voluto??
        E di Falque: che dire, anche di lui?
        Ora in tanti lo rimpiangono, ma prima…
        Assente Belotti, Falque si è caricato tutto l’attacco sulle spalle, e ha fatto un sacco di gol, ma i commenti acidi, quando lo hanno spedito a Genova, non sono certo mancati!
        Noi acclamiamo gli Nkoulou, i Lyanco, ci entusiasmiamo per Milinkovic-Savic (il fratello sbagliato), per Damascan che rientra..
        Premiamo Aina e Meité se per qualche partita si sforzano di metterci un minimo di impegno, se provano a trotterellare un po’ più veloci. Abbiamo accolto Niang come “il nuovo campione granata”, poi un bel calcione, così come a Soriano!!
        Abbiamo fatto festa pure per Sadiq…
        Dato fiducia a Barreto e Martinez, ad Acquah ed Iturbe!
        A Obi,no, perché era troppo serio, e poi era sempre rotto!
        Ora si fantastica sui nomi più astrusi, sui calciatori più lontani dalla realtà torinese, su “outsiders” che nessuno conosce!
        Insomma: se non ci fanno girare l’anima, non li apprezziamo!
        Se non hanno il fascino dello “straniero sconosciuto e lontano”, non ci entusiasmiamo!
        Se sono troppo italiani, se troppo “di casa nostra” non ci emozionano!
        E non parlo, non nomino, nessuno dei “ragazzi del Fila”, di quelli che abbiamo bruciato e di quelli che bruceremo..
        Buon viaggio a Lorenzo De Silvestri!
        Io mi sento di dirgli:
        “Grazie”!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kieft+Bresciani - 3 mesi fa

          Sono d’accordo su quello che ha scritto tranne che in un tratto, quando parla di Martinez.
          È vero che gli è stata data fiducia, ma non credo sia stata mal riposta, il suo mi pare che l’abbia fatto ed a me è spiaciuto vederlo andar via.
          Se l’avessimo tenuto ci risparmiamo i soldi pagati x Zaza e avremmo visto ancora il Toro giocare anche in contropiede, in velocità, cosa che non ho più visto dalla sua partenza.
          Ciao Lollo, in bocca al lupo!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. avvopal_14171626 - 3 mesi fa

    Il suo ciclo da noi era oggettivamente finito però mi dispiace perchè è stato un professionista serio, intelligente e uomo spogliatoio.
    Cosa che farà probabilmente a Bologna con Miha.
    Non sono d’accordo con chi dice che era finito da due anni: solo in questa stagione, peraltro disgraziata è stato insufficiente ma ha fatto tre anni assolutamente positivi, il secondo addirittura con 5 gol.
    Quando tornerà al Grande Torino meriterà solo applausi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 mesi fa

      ..dai era dall’arrivo di Mazzarri 2 anni fa’ che doveva essere utilizzato da terzino bloccato in una difesa a 4..avrebbe reso molto di piu’ e la difesa meno imbarcate con lui che x fisico e stacco di testa e’ piu un centrale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Renato - 3 mesi fa

    Perdere a parametro zero De Silvestri è l’ennesima toppa della gestione manageriale di questa squadra. Non perchè sia sbagliato disfarsi di lui, ormai è a fine corsa, ma per il semplice fatto che, per quanto scarso, almeno un milioncino si ricavava. Entrate in meno nelle casse. Fosse per me darei via anche Ansaldi, a malincuore, perchè anche lui troppi anni e troppi infortuni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. valex - 3 mesi fa

    Ottimo elemento sotto l’aspetto comportamentale, ma come calciatore è finito da tempo. Se il faccendiere vuol fare una squadra da Europa League (risate fragorose) occorrono altri giocatori, con età e motivazioni diverse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. pupi - 3 mesi fa

    Fatto salvo che, nel caso restasse, dovrebbe essere una riserva. Vorrei poi chiedere a chi non vede l’ora che se ne vada chi sarebbe poi il suo sostituto e chi sarebbe poi la riserva del suo sostituto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Renato - 3 mesi fa

      Il mercato esiste per quello. Ho letto e riletto la formazione del Verona e mi sono chiesto come fa ad aver fatto tanti punti. Poi ho letto anche il nome dell’allenatore…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Roland78 - 3 mesi fa

    Potrebbe giocare Longo terzino destro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 mesi fa

      Per carità!
      Già lo bocciano perché impossibilitato per tre mesi di approcciare/far lavorare la squadra causa Covid, se l’è ritrovata spenta, demotivata e in piena crisi di identità!
      Sotto organico da subito, con quattro uomini in meno appena allontanati non certo da Longo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 3 mesi fa

        Continuo, scusate!
        Con quattro uomini in meno, dicevo, ha perso subito il quinto (Baselli) x infortunio.
        Ansaldi, Verdi e Millico pronti solo da qualche partita.
        Ora le ultime tre senza De Silvestri, ma tanto per molti contava poco: ha solo giocato tutte, dico tutte, le gare dalla ripresa fino a mercoledì, primo perché senza sostituto e poi perché c’era chi giocava peggio di lui..
        E siamo a (-6) uomini!
        Tutta colpa di Longo quindi non essere riuscito a riportare la squadra ai “vecchi splendori”, dover giocare in piena estate ogni 3 giorni e aver perso tanti validi elementi!
        In Europa ci doveva portare, in Europa!!
        E qualcuno, scherzando, lo invoca pure in campo con la palla tra i piedi??
        Che può fare questo “pover’uomo”??
        Cosa si pretende da lui?
        Colpevole di non aver fatto giocare Moretti ed Asta, questo sì!
        Almeno, oltre a Belotti e a Sirigu, avremmo avuto in campo altri due elementi di valore!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Roland78 - 3 mesi fa

          Certo, Madama, ero completamente ironico, per sdrammatizzare una situazione complicatissima.
          Anche se l’ironia svanisce, se si pensa al deterioramento numerico della nostra squadra, complice una gestione a dir poco dilettantistica della rosa; che solo per pura fortuna probabilmente – speriamo – ci porterà a raggiungere il risultato minimo stagionale. Comunque vada, tra poco più di una settimana questo scempio sarà finito.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Roland78 - 3 mesi fa

            Gestione dilettantistica da parte della società, si intende, non certo di Longo, il meno responsabile dei responsabili.

            Mi piace Non mi piace
          2. Madama_granata - 3 mesi fa

            Certo che la sua era ironia, Roland 78, nessun dubbio!
            Sono io che ho “colto la palla al balzo” per dire la mia sui detrattori de De Sulvestri e di Longo!!

            Mi piace Non mi piace
  15. gm - 3 mesi fa

    Mi spiace se ne vada ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mark86 - 3 mesi fa

      Non lo discuto come uomo e non discuto l’impegno che ci ha sempre messo in campo ma,sinceramente non è più Toro. Non un cross degno di tale nome, diversi svarioni difensivi e scarsa velocità.E’ sempre stato il punto debole,un giocatore regalato agli avversari.Mi spiace ma è la scelta migliore lasciarlo andare via.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Steu68 - 3 mesi fa

        Concordo, da parecchio tempo con lui in campo significa avere un uomo in meno. E’ tutto il campionato che l’unica cosa che fa è ricevere un passaggio e alleggerire immediatamente di prima all’indietro rimanendo fermo. Ottima persona e gran professionista, l’ho visto in allenamento diverse volte e l’impegno non si discute, ma il giocatore è finito da almeno un paio d’anni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 3 mesi fa

          Rinascerà a Bologna!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Renato - 3 mesi fa

        Mi sembra la descrizione di Zaza…

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy