Vagnati e Cairo fanno scudo a Longo: “Oggi è il miglior allenatore possibile”

Vagnati e Cairo fanno scudo a Longo: “Oggi è il miglior allenatore possibile”

Focus on / Vagnati dà fiducia a Longo nella conferenza stampa di presentazione, ma il futuro è un’incognita

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

È una questione di priorità e Vagnati, quelle del Torino, le ha chiarite senza mezzi termini. La prima conferenza stampa da direttore dell’area tecnica granata si può sintetizzare nelle parole di conforto indirizzate a Moreno Longo, “al momento il miglior allenatore possibile”. Parole rassicuranti che individuano il primo ed imprescindibile obiettivo dell’era Vagnati: la salvezza (tutt’altro che scontata) da conquistare nel finale di stagione. Le voci che si rincorrono e i nomi che rimbalzano distraggono un ambiente che ha bisogno di tranquillità e concentrazione. Proprio per questo il primo atto dell’era Vagnati è stata la fiducia a Longo: “Voglio stare vicino al mister. Sto leggendo tanti nomi, tante situazioni, che non fanno bene al Torino: permettetemi di dirlo, al momento noi pensiamo di avere il migliore allenatore possibile. Abbiamo grandissima fiducia in lui”.

FUTURO – Parole che sembrano scontate, ma che sono state pronunciate nel momento giusto, perché il futuro non può che prescindere dalla salvezza e la salvezza del Torino dipende dal suo allenatore attuale. Longo è arrivato sulla panchina granata in piena crisi e non ha avuto il tempo sufficiente per essere valutato. Il destino della panchina del Torino è tutt’altro che scontato, ma la possibilità che Longo se lo conquisti sul campo – sempre se si giocassero le ultime 13 giornate di campionato – c’è: “Siamo aperti a tutto, non bisogna dare nulla per scontato. Serve valutare le persone e i professionisti col tempo. Alla fine i risultati fanno la differenza”  ha giustamente rilevato Vagnati.

CONTRATTO – In questo contesto si inserisce anche la questione relativa al contratto che lega Longo al Toro. L’accordo scadrebbe il 30 giugno, ma  a causa del coronavirus, la stagione dovrebbe proseguire sino al 30 agosto. La FIGC non ha ancora legiferato sull’argomento, ma lo farà a breve e non è scontato che la proroga sia automatica. È possibile che il prolungamento del contratto dipenda dalle volontà delle parti: un elemento che non sarebbe da sottovalutare nel quadro dei rapporti Longo-Torino, fermo restando che da entrambe le parti la volontà attuale è quella di terminare la stagione insieme. La fiducia a Longo c’è, ma è condizionata dai risultati. E il primo obiettivo del nuovo corso targato Vagnati, è la permanenza in A.

 

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Donato - 2 mesi fa

    Ciao fratelli granata!!
    Restando al calcio giocato, semmai ci sarà, credo che l’operazione Vagnati sia stata il primo atto riparatorio di un progetto naufragato, come ammesso dallo stesso Cairo. Il blocco del campionato presumibilmente ci ha salvato da una probabile retrocessione, perchè, inutile negarlo, la squadra era in rotta, psicologicamente come tecnicamente. Giocatori inguardabili e Longo che non ha dato alcuna scossa e nessun miglioramento tecnico. Sommando poi l’inesperienza ed un quadro ambientale perlomeno precario, il povero Mister si è trovato su una barca con una falla nello scafo in piena mareggiata e non ha mai dato l’impressione di saperla chiudere questa falla.
    Credo che dopo Vagnati sarebbe stato doveroso puntare su un tecnico più esperto, forse Semplci, per mantenere la sinergia. manca molto al nuovo inizio del campionato ed un tecnico avrebbe potuto lavorare per tempo. Abbiamo una rosa capace di dire la sua almeno sul piano salvezza, ma l’impressione era decisamente negativa prima. Non vorrei permanesse nel futuro prossimo.
    So di dire una cosa antipatica, ma Longo andava sostituito per tempo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. christian85 - 2 mesi fa

    Dipendesse da me, Longo puo’ anche allenare il Toro il prossimo anno.
    Se e’ arrivato Vagnati ( neo 42enne ) a ricoprire un ruolo molto importante, sarebbe giusto a questo punto puntare su Longo ( stessa eta’ di Vagnati ) pianificando un Toro giovanile con idee chiare e condivise.

    Questo puo’ essere un grandissim vantaggio e poi se Bava e’ stato rimesso a controllare la Primavera, il progetto di puntare al settore giovanile, lanciando giovani talenti, Longo non puo’ che essere l-unico e il migliore in questo contesto, visto che la Primavera e’ pane per i suoi denti.

    Se tutti criticavano Mazzarri per le sue scelte poco ponderate a non lanciare i vari Edera, Millico, Singo ecc ecc.. con Longo di sicuro non ci saranno questi dubbi e finalmente la gente sar’ contenta senza contestare come al solito.

    Io la vedo cosi… poi certamente dipendera’ da altri molti fattori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pinco pallino - 2 mesi fa

    Fossi Cairo, metterei di nuovo Longo a lavorare con Bava.
    Non ho capito perché la prendono come retrocessione, essere dei fuoriclasse del settore giovanile. Forse é solo per lo stipendio.
    Sotto la gestione Longo in prima squadra,gli 0 punti, fanno rumore. Zero punti e zona retrocessione.
    Vedremo cosa succederá.
    Cmq di Cairo ho capito bene due cose. La prima , é evidente che è molto più falso di Giuda.
    Ma molto di piú.
    La seconda è, che sicuramente avrebbe venduto Gesú,molto, ma molto più caro di 30 monete.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. AppianoGranata - 2 mesi fa

    Smettiamo tutti di fare il toto-allenatore. Fa male a Longo e, soprattutto, al nostro amato Toro.
    Crediamo incondizionatamente in Moreno e riponiamo in lui tutta la nostra gratuita fiducia.
    Lasciamo che conquisti la salvezza mostrando le sue qualità.
    Poi tireremo le somme anche noi tifosi.

    Ve la butto lì: ci salvasse con tranquillità e battesse le me***e nel derby dove ve lo mettereste Bielsa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 2 mesi fa

      Hai ragione ed è questo il motivo per cui a mio avviso andava confermato senza se e senza ma. Non sappiamo cosa succederà da qui alla fine, magari longo le vince tutte, magari le perde tutte, dunque bene la conferma, se farà bene sarà impossibile mandarlo via o credo questa volta sarà davvero insurrezione popolare.
      Mi è piaciuta la prima, ma non la seconda parte di intervista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rolandinho9 - 2 mesi fa

      mah…dici che fa male a longo?io dico invece che longo, se si riprende, si deve svegliare! non può dormire su sette guanciali solo perchè cuore toro, perchè pure io te e tutti gli altri su questo forum tifiamo toro ma non abbiamo l incarico di ct della squadra perche ritenuti non competenti…fin qui ha raccimolato 8 punti in 19 giornate di A tra frosinone e toro.
      dici poi se batte le m°°°e, tranquillo al derby d andata avevamo giocato bene ma gli arbitri non si battono, o il fallo di mano di de ligt non era evidente? quindi non mi porrei il problema.
      per concludere, a me a essere onesto non è piaciuta neanche una sola parola detta da Longo che si è dimostrato tutto fuorche un geniluomo attaccando Mazzarri ( di cui avrebbe dovuto evitare di parlare ). quindi non sta a me giudicare e non lo faccio, ma se la squadra si risolleva che resti li, se no tanti saluti, come è giusto che sia. prenda esempio da Bava se al toro tiene, che si è comportato fin qui da quando arrivato a noi tifosi da vero signore : accettando i risultati e mai una parola fuori posto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rolandinho9 - 2 mesi fa

    leggo che Bielsa va in scedenza il 30 giugno e che è intenzionato a lasciare il Leeds a fine stagione, una volta riportatolo in Premier dopo 15 anni…leggo ancora che il suo nome viene accostato a Fiorentina ( ormai accostata a chiunque respiri ) e Hellas…
    ma ci provassimo noi ??? con un allenatore come Bielsa finalmente potremmo tornare ad amare questo gioco e a vederlo esprimere come va espresso. Lui non da peso ai soldi ma ai progetti, con noi avrebbe tutto da guadagnare dopo un anno simile, e il potenziale per me lo abbiamo ( stesso dell anno passato da 63 punti ). beh arrivasse il Loco si che sarebbe l allenatore migliore per la piazza, uno che mette gli ideali davanti ai soldi come piace a noi e non all altra meta della città.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 2 mesi fa

      magari! Il Loco però mandò a stendere Lotito perchè non gli faceva la squadra che chiedeva…quanto pensi possa durare con cairo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. CUORE GRANATA 44 - 2 mesi fa

    “Il futuro non può che prescindere dalla salvezza e la salvezza dipende dal suo allenatore attuale,quindi OGGI Longo è il migliore allenatore possibile…ma DOMANI? Sillogismo alquanto discutibile,anche perchè la salvezza,a mio parere, in primo luogo passerà dalla “testa e dai piedi” di chi andrà in campo…Sempre FVCG!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. christian85 - 2 mesi fa

    Vero Rimbaud.. ma che cosa potevano dire?
    Comunque si.. tra tutti in questo momento particolare meglio di lui e Asta nn ci sono.
    Ma vedrai che alla fine non ci saranno problemi.

    Ps : ma il tuo nome e’ associato al poeta francese ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 2 mesi fa

      Certo, però potevano limitarsi alla conferma e che in base ai risultati si sarebbe visto, senza un inutile sproloquio sul fatto che nessuno sia indispensabile tranne il proprietario che “mette” i soldi (trascurando il fatto che il Toro si autofinanzia).
      ps certo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Rimbaud - 2 mesi fa

    Tranquillo vagnati anche tu “al momento” sei il miglior ds possibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy