Calciomercato Torino, il punto: per Murru manca l’ufficialità, l’Arsenal apre per Torreira

Calciomercato Torino, il punto: per Murru manca l’ufficialità, l’Arsenal apre per Torreira

Aggiornamento / Le ultime notizie sulle trattative di mercato in casa granata, in entrata e in uscita

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

MURRU

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – MARCH 16: Nicola Murru of UC Sampdoria in action during the Serie A match between US Sassuolo and UC Sampdoria at Mapei Stadium – Citta’ del Tricolore on March 16, 2019 in Reggio nell’Emilia, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

E’ quasi tutto fatto per l’arrivo di Nicola Murru al Toro. Per il passaggio del terzino ormai ex Sampdoria in maglia granata manca solamente l’ufficialità. In mattinata, Murru ha svolto le visite mediche allo stadio Olimpico Grande Torino, accompagnato dal team manager Emiliano Moretti. Il classe 1994 che tanto piace a Marco Giampaolo, si accaserà sotto la Mole in prestito con diritto di riscatto fissato a 6 milioni.

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bastone e Carota - 2 settimane fa

    Credo che volessero intendere gli eventuali bonus aggiuntivi che maturano al raggiungimento di, ad esempio, una qualificazione EL o CL o al numero di presenze in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 2 settimane fa

      Ok.. quindi poi facciamo cagare e meno lo paghiamo? Ora comprendo tante cose…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bastone e Carota - 2 settimane fa

        Sui bonus legati alle qualificazioni dipende dal rendimento complessivo della squadra, su quelli legati alle presenze in campo è diverso, basta fermarsi prima 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Forzatoro - 2 settimane fa

        Tutte le squadre inseriscono questi tipi di bonus, dai su sveglia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Claudio - 2 settimane fa

    ma che castronerie scrivete, redazione? Il raggiungimento di obiettivi o l’obbligo di presenze sono formule legate al prestito di giocatori di cui la societa’ proprietaria del cartellino vuole garantire visibilita’ ed utilizzo, visto che il giocatore e’ suo e tornera’ suo, e che spesso partecipa in modo significativo anche al pagamento dell’ingaggio, qui si parla di 2 rate e prestito con obbligo di riscatto quindi all’Arsenal non gli puo’ fregar di meno se Torreira poi fa 38 presenze e va in CL o viene utilizzato per ramazzare gli spogliatoi, l’Arsenal vuole venderlo, rientrare il piu’ possibile dei soldi spesi per l’acquisto e non pagare lo stipendio al giocatore, le varie formule di rateizzazione dell’acquisto, di prestito con obbligo di riscatto etc. etc. servono perche’ i club interessati a Torreira (noi, la viola e chissa chi altro) non hanno la forza economica di sborsare 22-24 ML casch, ma dato che il giocatore vuole andare e l’Arsenal vuole vendere una soluzione si trovera’, sicuramente senza le tavanate di clausole che buttate la’ voi, ma scusate, se doveste che so’ vendere un’auto, all’acquirente mettereste la condizione che la paga e se la tiene solo se ci fa almeno 1000 km altrimenti ve la rida’ e voi la riprendete, fra l’altro svalutata essendo piu’ vecchia, perche’ il teorico acuirente non l’ha utilizzata?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 2 settimane fa

    Ma sta storia delle coppe è vera? Cioè fatemi capire… io ti do 12milioni per avere il giocatore in prestito per un anno, nel quale però ti devi qualificare per le coppe europee, altrimenti il giocatore che fa? Torna all arsenal? Ma figuriamoci… credo sia una Fanta cazzata di TN o di qualche canale che parla di calcio alle 3 di notte!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bastone e Carota - 2 settimane fa

    Lyanco, ultima offerta, prendere o lasciare, 13,5 mln in due rate + una corposa fornitura di acciughine piccanti portoghesi;
    Djidji, o vendita cash per rientrare dei 4,5 mln spesi, o prestito con diritto di riscatto e controriscatto, da esercitarsi nel caso in cui torni ad essere il buon giocatore visto più di un anno fa;
    Torreira, due rate biennali da 12 mln e non se ne parla più, con l’aggiunta di qualche scatola di acciughine piccanti portoghesi per oliare la conclusione dell’affare;
    Marchwinski, il muro crolla offrendo più di 5 mln; propongo di offrire 5 mln e 100mila + un tot di scatole di acciughine come bonus condizionato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 2 settimane fa

      Non conosco questo Marchwinski ma leggendo i numeri non è che facciano impressione.
      È vero che è un 2002 ma vanta veramente poche presenze nella serie A polacca, no inglese, polacca.
      Boh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bastone e Carota - 2 settimane fa

        33 presenze in massima divisione a 18 anni non mi sembrano poche

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 2 settimane fa

          6 volte titolare e nelle 2 ultime partite (sempre dalla panchina) ha giocato per un totale di 26′ mentre nelle altre 31 ha giocato una media di 30′.
          Ripeto, con tutto il rispetto parliamo di massima divisione polacca.
          Non l’ho mai visto giocare x cui mi fermo ai numeri

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Forzatoro - 2 settimane fa

        Si, ma è un 2002, cioè, è giovanissimo. Andiamoci piano con i giudizi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cup - 2 settimane fa

    Ma Donsah che fine ha fatto?!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 2 settimane fa

      Non risponde al telefono

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 2 settimane fa

      Vogliono fare un sondaggio su Castro prima di mostrare interessamento per donsah, allo scopo di far credere che vogliono Vera, anche se in realtà vorrebbero torreira… tutto questo per fare una statistica sui giocatori contattati… mica per comprarli!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. marione - 2 settimane fa

      Lo stanno trattando, un minimo di pazienza, sono solo 4 anni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Madama_granata - 2 settimane fa

    Tutti gli entusiastici apprezzamenti che oggi leggo su Torreira un anno fa li leggevo su Verdi.
    Costava caro, ma “bisognava prenderlo ad ogni costo” perché con lui il Toro avrebbe fatto il famoso “salto di qualità”!!!
    Ora molti sperano che Verdi venga allontanato: di entusiasmo ne è rimasto ben poco..
    È giusto “svenarsi” per un solo giocatore?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 2 settimane fa

      A parte i 4(!!) anni di differenza a favore di Torreira parliamo di 2 giocatori che venivano/vengono da 2 annate diverse in termini di risultati/presenze e in 2 campionati oggettivamente diversi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. filippo67 - 2 settimane fa

      Ho l’impressione cara Signora che a lei i giocatori di qualità non piacciano!Le ripeto
      Torreira sarebbe tanta roba per il centrocampo.Sarebbe ora che si cominciasse a investire
      seriamente!Inoltre Verdi spero che davvero rimanga,perchè ha piedi buoni e non puo’ essere che sia diventato un brocco all’improvviso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Kieft+Bresciani - 2 settimane fa

    Marchwinsky sarebbe proprio da prendere, 5 milioni non mi sembrano un’enormità e poi spendere x i giovani più che un costo è un’investimento.
    Dai Cairo, pensa che poi tra 2 o 3 anni lo rivendi a 25.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 2 settimane fa

      ..vabbe’ però si esagera..è gia un po di anni che Cairo non vende i migliori!..io 2/3 anni fa non avrei scommesso 1 euro che ad oggi in rosa avevo sirigu il gallo e qualcun’altro..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Jume Verda - 2 settimane fa

    Direi Bremer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Emilianozapata - 2 settimane fa

    Se è vero quel che dice l’articolo Torreira non arriverà mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy