Toro, se hai carattere dimostralo a San Siro contro il Milan

L’analisi di Gino Strippoli / Questa sera contro i rossoneri servono granata da battaglia

di Gino Strippoli

Eccoci al dunque: per il Torino c’è il Milan a San Siro. Se la sconfitta contro la Sampdoria ha fatto toccare il fondo, con alla nuova guida un incolpevole Moreno Longo, un uomo a cui piacciono le sfide e soprattutto prendersi le responsabilità, questa sera contro il Milan ci si aspetta di vedere almeno un cambiamento caratteriale dei granata. Ci si aspetta un Toro più grintoso, ma anche più solido dal punto di vista tattico: ci si aspetta di vedere qualche modifica nell’assetto, visto che c’è da rimettere in sesto soprattutto la fase difensiva.

La stessa fase difensiva che fino a ieri (la stagione scorsa) era il punto forte di questo Toro e che oggi è diventata la zona più fragile: tanto da aver già incassato ben 42 gol dall’inizio del campionato. Ecco che Moreno Longo qui dovrà cercare di invertire la rotta negativa, e non tanto la questione riguardante i soli tre centrali ma tutto il sistema difensivo partendo da un centrocampo spesso scavalcato senza difficoltà dagli avversari. Oggi come oggi, questo Toro non può supportare tre attaccanti con soli due mediani e due laterali e lo si è visto nuovamente contro i blucerchiati con un dominio in mezzo al campo che ha fatto poi la differenza su ogni manovra offensiva avversaria. Che Toro quindi vedremo contro il Milan questa sera? Sicuramente un centrocampo con cinque elementi di cui tre mediani, visto il recupero di Baselli. Ola Aina e Ansaldi dovrebbero correre sulle corsie esterne con Rincon Lukic e Baselli o Meitè in mediana, anche se Longo potrebbe provare Berenguer esterno basso a sinistra spostando Ansaldi in mediana, ruolo che ha già ricoperto molto bene, insieme a Lukic e Rincon. Baselli, che non ha il ritmo partita, dovrebbe sedersi in panchina. Un Toro con un centrocampo più folto tale da far maggior filtro per la difesa, insomma un Toro si spera più combattivo nella zona nevralgica del campo. Le partite, da che mondo e mondo, si decidono a centrocampo!

In avanti invece Longo potrebbe giocarsi la carta Zaza al fianco di Belotti o decidere di mettere Edera. Con l’infermeria che si sta svuotando, anche l’allenatore granata ha sicuramente più possibilità di variare il suo modulo di gioco. La partita contro i rossoneri di Ibra è di alta difficoltà, basti pensare al primo tempo giocato dal Milan nel derby, poi perso ma anche in vantaggio di due gol. La squadra di Pioli ha tutta la voglia di riscattare la sconfitta del derby e la qualità tecnica dei suoi giocatori è riconosciuta. La nota positiva per i granata è che i rossoneri faranno la partita e quando ci creano queste condizioni il Toro, che non sa e non deve costruire, può dire la sua sfruttando il contropiede, cosi come ha già fatto vedere contro la Roma, a patto che Belotti e compagni abbiamo la voglia di rinascere e uscire dal limbo in cui si sono ritrovati. Moreno Longo e Tonino Asta quella voglia ce l’hanno e sicuramente l’hanno trasmessa alla squadra, quindi tocca ai giocatori che vestono la maglia granata far vedere di che pasta sono fatti, se di frolla o dura.

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. suoladicane - 8 mesi fa

    credo che la cura Longo farà vedere i suoi effetti, difficilmente vinceremo, ma vedremo un altro torino fc, la partita chiave del ns campionato sarà la prossima con il Parma che dovrà assolutamente essere vinta. A San Siro spero in un pareggio, sarebbe già qualcosa per la classifica.
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 8 mesi fa

    Stasera sarò purtroppo in volo e mi perderò la partita.
    spero in uno zero a zero. Secondo me sarebbe importante non subire reti dopo le varie ‘emorragie’ subite nelle ultime partite.

    Vorrei un toro quadrato, e undici persone che giocano. Il fatto che ne verdi ne izzo giochino potrebbe essere un vantaggio.

    Cmq fino a quando Longo non passa alla difesa a 4 e abbandona il gioco sulle fasce (che non abbiamo) la vedo durissima.

    Magari possiamo giocare sgangherati con solo una fascia a spingere (Ansaldi) ma sull’altra fascia metterei qualcuno a coprire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 8 mesi fa

      C’e’ bisogno di un paio di vittorie di fila. Se si riprendono di testa si puo’ fare bene per il resto della stagione, altrimenti la squadra ha dimostrato di saper fare sempre peggio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pupi - 8 mesi fa

    Dimenticavo, le radio romane danno per scontato il siluramento Petrachi, il pettine non mente quando arrivano i nodi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 8 mesi fa

      Di bava invece non paròla nessuno, perchè nessuno lo conosce.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Policano - 8 mesi fa

        Torna petracchius

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pupi - 8 mesi fa

    Ot
    Nel frattempo Conte si è accorto cosa significhi giocare senza portiere, io uno più scarso di Padelli fatico a trovarlo pure in C. Stasera poche speranze, quasi non ci penso. Ogni tanto però quando ho poche speranze accade………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

      A me è successo con la Roma, nemmeno la guardai in tv. Quasi quasi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bischero - 8 mesi fa

    Sirigu Belotti rincon ansaldi(izzo ha dimenticato cosa vuol dire avere fame) Sono in pochi ad avere carattere in questa squadra. Sono 4 femminucce. E il prossimo anno saranno ancora meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. miele - 8 mesi fa

    Il buco nero, la voragine, per questo Toro, è a centrocampo, ivi compresi i laterali di spinta. Sono mesi e mesi che molti di noi ed anche commentatori di professione lo vanno predicando. Il solo a non aver mai, cocciutamente, voluto ascoltare, è stato Cairo che, già nel mercato estivo e poi, ancor più spudoratamente in quello invernale, ha ignorato ogni consiglio, proseguendo nella sua opera di demolizione. Se finiremo in B, ma anche per questa situazione drammatica che stiamo vivendo, il responsabile principe sarà lui, assieme all’incapace, inetto e pauroso Mazzarri per il quale i numeri impietosi riportati oggi da Tuttosport, suonano come una condanna inappellabile. Longo, almeno, non ha avuto giri di parole, ma eredita una situazione veramente difficile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dan - 8 mesi fa

      Come fa uno del Toro a leggere l’organo di stampa dei gobbi sarà sempre un mistero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 8 mesi fa

        perchè tu sai leggere? Questo si che mi stupisce

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Dan - 8 mesi fa

          Guarda il gobbetto come si agita…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Policano - 8 mesi fa

          Marione fa rima con….?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. miele - 8 mesi fa

        Beh, se ti può rassicurare, ho solo letto dei numeri, che come tali, non hanno colori di maglie.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Dan - 8 mesi fa

          Non discuto quello, i numeri sono chiari. Mi faceva solo strano che qualcuno legga ancora quel giornale che segue una linea editoriale ben chiara. Ho visto che ha perso il 43% delle vendite.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. CUORE GRANATA 44 - 8 mesi fa

    Sostanzialmente condivido le considerazioni di Strippoli.Al di là del risultato(il Milan ha nell’insieme un livello qualitativo superiore) sarà importante testare “l’atteggiamento” della squadra.”I Nostri” metteranno in campo il necessario “animus pugnandi” od assisteremo ad un’altra puntata di una vicenda che parrebbe essere già scritta per i tanti motivi che ben conosciamo?Sempre e comunque FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fabio.tesei6_13657766 - 8 mesi fa

    Può succedere di tutto da adesso fino alla fine, può succedere che si arrendono e allora andiamo in B. Oppure a volte basta una scintilla per fare un incendio. Io spero che Longo sia la scintilla e San Siro l’incendio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Fvcg - 8 mesi fa

    Speriamo di non prenderne più di due…GAME OVER

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Pimpa - 8 mesi fa

    Articolo che rasenta il ridicolo.
    1- Il Toro non ha carattere,primo; sono almeno quindici anni che va avanti questa tarantella di una squadra senza orgoglio,senza spina dorsale,senza condottieri carismatici.
    2- Se le partite si vincono a centrocampo siamo fritti perché non abbiamo centrocampisti ma calcianti senza tecnica,senza corsa e senza geometrie. Sono tutti giocatori penosi e la loro carriera sta lì a dimostrare questa evidentissima realtà.
    3- Sarebbe l’ora di finirla una volta per tutte di attribuire potere apotropaico a Longo e Asta,soprattutto alla luce di quelle indiscrezioni provenienti dallo spogliatoio che qualcuno di noi ha pubblicato qualche giorno fa.
    4- La partita di stasera è totalmente inutile,nel senso che esiste un unico risultato. Poi,magari,vinceremo “more nostro solito”,ma “rebus sic stantibus” sono soldi buttati via anche quelli per pagare la benzina al torpedone che li porterà a San Siro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 8 mesi fa

    OT: Avete visto la contestazione dei tifosi del Cagliari ? E hanno 32 punti…e ambizioni a inizio campionato minori alle nostre… non dico che bisogna bruciare tutto ma mi viene da ridere a pensare al presunto clima ostile che lamentavano Mazzarri e i giocatori… per quattro fischi e due striscioni.
    Tirate fuori le palle !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 8 mesi fa

      4 fischi, 2 striscioni e 2 bombe carta contro il bus le vogliamo ricordare ? Dico che Longo ha ragione sugli alibi ma chi non subisce, come te, tende a sminuire. Prova tu a stare a 50 cm da 2 bombe carta e poi ne parliamo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 8 mesi fa

        Google non cita alcuna bomba carta se non quelle contro un bus della juve e un’altra contro i tifosi allo stadio. Come mai?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Dan - 8 mesi fa

          Se si mette in ricerca genoa torino bombe carta escono decine di risultati. Cos’è, siamo al negazionismo come i gobbi con calciopoli? Ma chissà perché da uno come Marione non mi stupisce…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. marione - 8 mesi fa

            Visto ora. Non ti stupisce perchè sei un servo con la vita di ubn fallito e ti aggrappi alle favole per sentirti qualcuno. 15 anni che lo pigli in culo e ti illudi

            Mi piace Non mi piace
      2. Bischero - 8 mesi fa

        Dai su. Dobbiamo essere realisti e un briciolo obbiettivi. Penserai mica che siamo ridotti così per 1 bomba carta? E un po’ di contestazione? Fra l altro alla prima di longo fila aperto e 1000 persone ad applaudire e ciò nonostante ne hanno prese 3 dalla doria. I problemi sono tanti e radicati. Ma l ultimo dei problemi sono i fischi. Se questi professionisti si sciolgo o per 2 urlacci in coppa con stadio quasi sempre semi deserto forse hanno sbagliato mestiere. Vadano in fabbrica e alla domenica vanno a farsi il loro bel campionato di prima categoria. I problemi sono:A fisico e psicologico(preparazione e sballata e giocatori con il mal di pancia)B societario. C tecnico e di formazione della rosa. Tutti i punti tolto quello fisico sono riconducibili ad un unico colpevole. Chi non vuole ammetterlo é o stupido o ignorante in materia o colluso. Senza svolta societaria il prossimo anno sarà serie b.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Daniele abbiamo perso l'anima - 8 mesi fa

        @Granata: ci mancherebbe! Niente di personale neanche per me. Ci tenevo a precisare che il mio post non era a favore della violenza, non scherziamo su questo.
        Se sono apparso troppo aggressivo nei toni in realtà erano rivolti ai nostri giocatori che a mio avviso stanno un po’ approfittando di questa crisi per giustificare prestazioni indegne. Detto ciò ho sempre imputato a Cairo le maggiori responsabilità, e al mister Mazzarri. Ma la squadra è la stessa dello scorso anno, il Mister è ora cambiato, al Fila hanno ricevuto solo applausi e perciò ora sono i giocatori a dover dimostrare di non essere da serie B.
        Capisci ciò che intendevo ? Che non stanno vivendo una situazione esterna così insostenibile da non riuscire più a fare una partita senza prendere meno di 4 gol ….
        Ciao !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      4. Patatrack - 8 mesi fa

        Vogliamo anche ricordare gli “esperimenti sociali” e la vendita dei biglietti residuali di Curva Primavera agli ultras sel Napoli e dell’Inter da parte di Cairo ?

        Prova tu a stare a 50cm dagli scontri tra due tifoserie opposte “messe in contatto” dall’azione congiunta, a dir loro legale, di due mascalzoni criminali e poi ne parliamo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 8 mesi fa

      @granata: non ho certo giustificato la violenza. Dicevo solo che altrove fanno contestazioni molto più incivili e rumorose e i giocatori non piagnucolano scuse come hanno fatto i nostri, allenatore in primis.
      Poi sei vuoi coccolarli ancora un po’ per fargli passare la paura fai pure.
      Io non li considero certo delle vittime ma solo dei privilegiati che da un paio di mesi hanno tirato i remi in barca.
      Quando si impegnavano ho sempre preso le difese della squadra ma dalla Spal in poi io non ho visto alcun desiderio di lottare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 8 mesi fa

        @Daniele, nulla di personale con te, ci mancherebbe. Non voglio coccolare nessuno ma credo che la protesta non debba mai arrivare alla violenza. Detto questo ognuno ha la propria sensibilità. C’è chi è più forte e chi meno. Hanno sbagliato tutti. A partire da Cairo. Mi chiedo, i tifosi non hanno mai sbagliato ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy