Baselli contro Soriano, dalla sfida per la maglia da titolare a Torino-Bologna

Baselli contro Soriano, dalla sfida per la maglia da titolare a Torino-Bologna

Il confronto / I due si giocavano il posto fino a tre mesi fa, Baselli fu più bravo a dare garanzie a Mazzarri

di Roberto Ugliono

Tra i vari ex che torneranno a calcare il manto erboso del Grande Torino stasera, c’è anche Roberto Soriano, acquisto last-minute del mercato estivo di Petrachi che non è riuscito a esprimersi al meglio in granata. A rendere ancora più difficile il suo inserimento nel Torino di Mazzarri ha una parte di “responsabilità” Baselli, che, grazie alla sua maggior affidabilità e continuità, ha saputo togliere molto spazio al centrocampista ora dei felsinei. D’altronde lo stesso Mazzarri ha confessato che il problema con Soriano fu solamente una questione di tempo (QUI la conferenza pre Torino-Bologna), perché l’ex Villareal aveva bisogno di giocare con continuità, ma la rosa granata era troppo competitiva per permettergli di schierare più spesso l’italo-tedesco tra i titolari.

SIMILITUDINI – Il suo “rivale” principale era, come già detto, Baselli, un giocatore per molti versi simile e che rappresenta quasi il suo alter ego. Centrocampisti bravi tecnicamente e con un discreto feeling con il gol, questa la descrizione che si potrebbe fare di loro (anche se in questa stagione i loro score sono inferiori alle medie a cui ci hanno abituato), ma la differenza sta tutta nell’interpretazione del ruolo. Se Soriano è stato portato più volte a giocare da trequartista, Baselli invece nasce regista e fu soltanto con Ventura che iniziò a giocare in pianta stabile da mezzala. Quindi il primo si trova meglio ad agire dietro alle punte, mentre il centrocampista granata è decisamente migliore negli inserimenti e nelle transizioni da fase offensiva a quella difensiva.

SFIDA NELLA SFIDA – Proprio per queste caratteristiche tecniche stasera saranno sicuramente tra i protagonisti della sfida e, anzi, viene scontato dire che chi dei due farà meglio, regalerà la vittoria alla sua squadra. Le motivazioni a entrambi non mancano d’altronde, Soriano vorrà fare bene per dimostrare al Torino che avrebbe meritato più fiducia, mentre Baselli vorrà giocare al massimo contro Mihajlovic, che quando allenava il Toro ha punzecchiato più volte il centrocampista granata.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14013284 - 3 mesi fa

    lui è l’alter ego di Immer…. è non è un complinento…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Certamente Baselli ha motivazioni extra per far bene. Assolutamente da far giocare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. patricio.hernandez - 3 mesi fa

    ma….veramente l’alter ego di soriano ora è diventato ‘fulmine meite”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

      E tu di chi sei l’alter ego?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy