Calciomercato Toro: da Ansaldi a Boyè, le situazioni da definire entro il 30 giugno

Calciomercato / Tra prestiti e contratti in scadenza il Coronavirus a condiziona le date: tutte le situazioni pendenti del Toro

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

SCADENZE

L’impatto della pandemia di coronavirus sul calcio e sullo sport in generale (oltre che sulla vita di tutti i giorni, ovviamente) potrebbe andare ben oltre la semplice sospensione dei campionati. Se l’ipotesi che si fa strada nella politica calcistica europea è quella dello slittamento di Euro2020 per consentire la conclusione delle competizioni nazionali, questo potrebbe comportare conseguenze sul fronte del calciomercato e dei contratti in scadenza, oltre che sui diritti di riscatto e sulla fine dei prestiti: tutte situazioni che hanno il 30 giugno come termine. Per questo analizzeremo le situazioni pendenti del Torino, dai contratti in scadenza di Ansaldi, De Silvestri e Ujkani fino ai prestiti con diritto di riscatto da esercitare entro il 30 giugno.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. zaccarelli - 8 mesi fa

    Mi dispiacerebbe rimpiangere Iago Falque, che sarebbe gia nostro e magari guarito e magari fatto giocare nel suo ruolo e MAGARI potrebbe risultare utile.
    Magari…
    Min..kia come é difficile scrivere dal telefonino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. renato (quello vero) - 8 mesi fa

      Infatti io uso solo il PC…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. renato (quello vero) - 8 mesi fa

    La situazione dei fine contratto e dei prestiti in giro per l’Europa dovrebbe far riflettere la società sull’opportunità di affidarsi ancora nel futuro a questi sistemi.
    Per quanto riguarda i fine contratto non ci penserei due volte: rinnovo immediato sia ad Ansaldi che al buon Lollo, entrambi indispensabili in momenti come questi, e non mi riferisco ai virus ma alla rosa della squadra che definire “corta” è riduttivo, io la chiamerei “decimata”.
    Riguardo a Ujkani non piango se il contratto scade e tutto finisce lì. A noi i secondi portieri (che con Sirigu non gocheranno mai) mi sembra non manchino, e dall’articolo si evince anche che quasi sicuramente rientrerà Milinkovic-Savic per cui direi che siamo molto coperti e non è il caso di preoccuparsi.
    L’ultimo punto si concentra sui prestiti non riscattati, che probabilmente rientreranno.
    Personalmente sarei felice se ritornasse Iago Falque che ritengo ancora molto utile alla causa.
    Meno felice se dovesse rientrare Boye, di cui non ho mai capito esattamente le qualità e la sua utilità in questa squadra.
    Non dimentichiamo infine tutti i vari ragazzi mandati in prestito in serie B o C (Segre, Candellone, De Luca, Butic, ecc. ecc.) che prima o poi dovranno rientrare.
    Concludo ripetendo quello che ho detto all’inizio e che dico da sempre: la politica dei prestiti (concessi o ottenuti non importa) non l’ho mai capita e credo che a lungo termine finirà per ritorcersi sulla società stessa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Immer - 8 mesi fa

      Hai detto bene. Io faccio il tifo per sgre vorrei vederlo nel mio toro preferisco lui che altri ben pagati se non troppo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy