Il Toro, contro il Lecce, è vincente quanto deludente

L’Analisi / I granata passano il turno in Coppa ma oggi sarebbero una squadra che avrebbe difficoltà anche in Serie B

di Gino Strippoli
Non inganni il risultato roboante con cui ha vinto il Toro contro il Lecce per 3 gol a 1. Il Lecce nei 120 minuti giocati ha sicuramente fatto meglio dei granata con manovre veloci e arrivando sempre primo nelle seconde palle. Il Toro ha sempre avuto grandi difficoltà ad impostare le azioni perché ha sofferto il pressing aggressivo dei salentini. Per i 90 minuti regolamentari il Lecce ha fatto la partita con il Toro spesso a subire la maggior dinamicità della squadra allenata da Eugenio Corini. Guardando nel complesso i 120 minuti giocati dal Toro sceso in campo ieri si potrebbe anche pensare che questa squadra incontrerebbe molte difficoltà anche giocando in Serie B. Troppo farraginosa la manovra granata: le mezze ali si sono mosse poco senza palla, rendendola  prevedibile  per gli avversari che si sono sempre posizionati bene, lasciando pochi spazi.
Inoltre la pressione alta degli attaccanti del Lecce sui portatori di palla granata hanno impedito qualsiasi possibile ripartenza. Ancora una volta le azioni pericolose subite dal Toro sono nate dalle fasce esterne dove soprattutto Adjapong è stato imprendibile. Un risultato che condanna il Lecce e fa passare il turno al Toro ma lascia l’amaro in bocca per i sostenitori granata per l’ennesima prova deludente; sicuramente avrebbero voluto vedere dei miglioramenti sulle idee di gioco di Giampaolo. L’esordio di Gojak come trequartista è stato insufficiente ma non può essere questa una bocciatura per il ragazzo visto che è una mezzala mentre nella zona del campo in cui ha giocato non è mai riuscito a trovare la posizione per incidere. E soprattutto la prestazione dei granata non lo ha di certo aiutato. Murru è sempre stato in difficoltà sulla sua fascia – anche perchè poco aiutato da Linetty – e ha subito la verve di Adjapong, giocatore veloce che lo ha sorpassato ogni volta.
Il Toro ha vinto e va bene e si può essere anche contenti per la doppietta di Verdi che sicuramente porterà fiducia nel giocatore granata ma le preoccupazioni sono aumentate perchè se è vero che il Toro ha giocato senza Belotti e Sirigu, è altrettanto vero che incontrato una squadra che gioca in Serie B e che ha tenuto in scacco il Toro per 110 minuti, nonostante siano poi entrati Meitè, Lukic e Rincon. Il gioco di Giampaolo al di là degli interpreti non decolla e i gol fatti sono arrivati da due palle da fermo (il calcio d’angolo sfruttato bene da Lyanco e il rigore di Verdi regalato da Lucioni) e un altro regalo con errore di Coda che ha fatto ripartire il Toro, con il Lecce tutto in avanti.
La retroguardia granata non è stata impeccabile visto il gol di Stepinski di testa realizzato tra i due centrali mal posizionati e fermi. Ottima invece la prestazione di Singo, sicuramente il migliore del Toro. Il ragazzo sulla sua fascia è stato sempre pericoloso con galoppate veloci e tanta intraprendenza. Buono l’inserimento in corso di Lukic, a conferma del brillante stato di forma del serbo. Bonazzoli ha fatto quello che ha potuto senza mai ricevere vera assistenza. D’altronde senza un vero rifinitore questa squadra incontrerà sempre molte difficoltà nel segnare su azione manovrata. Alla fine dei conti, il Toro si guadagna l’Entella mentre il Lecce esce dalla Coppa Italia a testa alta e con onore.
22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Maroso - 1 mese fa

    Allora Strippoli, sono riuscito a leggere il tuo articolo annunciato più volte a Toro Scatenato. Allora? “L’è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare?” Ma no!!!!! Il Toro di ieri non era il vero Toro, e quella di ieri, visto lo scarso interesse per la Coppa di tutta la società da qualche anno dimostrata, è stata poco più di un allenamento. Note positive:Singo, molto bene. Verdi bene indipendentemente dai goals. Il portiere: bene, buon gioco di piedi. Il giovane regista: bene. Il giovane centravanti: Bene. Guarda quante gocce di bicchiere pieno. Pooi convengo con te, gioco scarso, difesa debole, Attacco evanescente. Però giudicare il Toro da serie C, mi sembra eccessivo. Mi sembra tu sia troppo negativo da un po di tempo. Come mai? Lasciamo lavorare Giampaolo, dammi retta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 1 mese fa

    Tranquilli,
    se torna il Vate torniamo a far plusvalenze….
    E’ questo che mancava negli ultimi anni, sono stati buttati tutti i soldi in acquisti sconclusionati. Ora torna lui e i risultati non arriveranno lo stesso ma si fara’ nuovamente un sacco di soldi…
    grande prospettiva, ale’
    per la carita’…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro_felix - 1 mese fa

    A me incuriosisce l’improvviso cambiamento di linea sia della società che di TN (che tutto sommato è legato alla società essendo l’editore il proprietario del Toro) Tutti sottolineano il periodo come ultima chance per GP con un inopportuno tirare le fila l’8 novembre… (vedi dichiarato faccia a faccia con GP). E invece sul forum i tifosi che hanno sempre criticato, si sono mostrati soddisfatti e fiduciosi, ben strana la concomitanza.
    Il TORO B !!! , abbastanza impacciato in certe fasi, a causa dei moltissimi nuovi giocatori inseriti, ha giocato una partita di nessun interesse per la società, diciamocelo al punto in cui siamo. Tutto qui. Le indicazioni sui singoli testate sono state da eccellenti a buone. Avete visto follie in campo (tipo zaza, nkolu, meitè ‘) come eravamo abituati? NO. Quindi risultato positivo come se fosse stata una delle amichevoli non avvenute; e speriamo bene per domenica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. lucabenzoni7_8317634 - 1 mese fa

    Ragazzi ma stiamo tranquilli e lasciamo lavorare il mister : abbiamo appena iniziato e ogni partita c’è qualcosa che si intravede : ieri contava solo il risultato …. i giocatori li abbiamo bisogna solo avere pazienza un attimino dai su …… FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bastone e Carota - 1 mese fa

    Partiamo dal rigore: non è stato un gentile omaggio del Lecce, come molti, Strippoli compreso, vorrebbero far credere. Il tiro di sx di Bonazzoli era destinato al palo lontano, laddove il portiere non sarebbe potuto arrivare. Sarebbe stato 2-1 su azione pulita e manovrata.
    Siamo lenti perché siamo imballati da una preparazione che darà frutto più avanti, e dalla necessità di applicare gli schemi che non sono ancora diventati automatismi, come il neopatentato che deve ragionare su freno_frizione_cambio. Facciamo girare palla, lentamente, malamente, ma la giochiamo praticamente sempre, e questo è una rivoluzione copernicana nel nostro gioco. In più la squadra era bloccata dalla paura, tant’è che sul 2-1 i nostri hanno mostrato più spensieratezza e autostima. Quanto alla preparazione fisica, arrivare al secondo tempo supplementare ed essere in grado di catapultare 4 nostri giocatori contro 1 nella metà campo avversaria qualcosa sta a significare. Stiamo iniziando a svoltare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Stufodellamediocrita' - 1 mese fa

    Noto con rammarico che Toronews ha deciso di cassare due miei commenti “realisti” espressi nel live: allora provo ad esprimere la mia opinione a valle dell’editoriale di Strippoli.
    Ieri si è vinto e contava quello, per il resto il gioco è stato deludente così come alcuni singoli: se Gojak ha bisogno di tempo per inserirsi, altri hanno già dato prova di essere insufficienti a migliorare la cifra tecnica della squadra, tipo Murru.
    Verdi magari ieri si è sbloccato e sarebbe un bene per lui e per la squadra. Per il resto attendiamo di vedere le prossime 3, sempre che con la Lazio si giochi.
    Le perplessità rimangono, Giampaolo è stato onesto nell’analisi post partita, a differenza di altri co-tifosi che invece sono addirittura contentissimi non solo di aver vinto (e quello lo sono anch’io) ma anche del gioco espresso, parlando di fraseggio brillante dal 113° minuto…mah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. iltorinese - 1 mese fa

    come sempre, esamina perfetta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 1 mese fa

      esamina?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. pupi - 1 mese fa

    La partita di ieri mi ha fatto venire in mente una citazione del grande Beppe Viola “Mentre l’attacco è più patetico di Mario Merola, la difesa è così tenera che si taglia con un grissino”.
    Partita deprimente, da salvare solo il risultato tra l’altro immeritato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. CUORE GRANATA 44 - 1 mese fa

    Sartori “ecumenico”, Strippoli “realista” direi le due “anime”di TN:io stò con Strippoli.Della squadra vista ieri,a mio parere,a preoccupare maggiormente è l’inadeguata tenuta fisica. In quest’ottica un rinvio della partita con i “burini”potrebbe risultare utile.Ovvio che in questo “Campionato farlocco” da sospendere stando alle “attuali regole”si dovrebbe,salvo cataclismi,giocare,ma..Ma occorre tenere conto che Cairo è palesemente inviso nell’ambiente,”vaso di coccio” in mezzo a “vasi di ferro”e quindi…verosimilmente la partita verrà rinviata!Urbano si faccia finalmente “un serio esame di coscienza”…Fà balaa l’oecc!Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14356946 - 1 mese fa

    Ma come cazzo si fa a comprare una ciofeca come MURRU?????! …….giocatore che farebbe fatica in Eccellenza ve lo assicuro!!!!!!!! Mai visto un terzino più scarso giocare nel toro!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 1 mese fa

      non lo hanno comprato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 1 mese fa

      Ciofeca sarai tu con il codice fiscale al posto di un nickname.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. TOROPERDUTO - 1 mese fa

    Il discorso è semplicissimo.
    Ad una squadra che l’anno scorso è andata vicinissima alla retrocessione sono stati aggiunti Vojvoda, linetty, Murru, Rodriguez, gojak, bonazzoli, Segre, singo.
    Sono giocatori che difficilmente ti fanno fare un salto di qualità aggiunti ad un 11 di base dello scorso anno già molto deficitario.
    Ma si sapeva.
    Ora quello che c’è da sperare è che qualche risultato positivo anche giocando male come ieri, più la voglia di tanti di questi, più un allenatore che cerca indubbiamente di imporre una filosofia di gioco, più una forma fisica che migliorerà indubbiamente covid permettendo, ieri se non altro non siamo schiantati nei supplementari, ci portino alla salvezza il prima possibile.
    Ma la vedo durissima perché vedo tante carenze individuali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Nero77 - 1 mese fa

    Analisi giusta e ponderata,a parte qualche singolo calciatore sopra le righe ,cè ancora molto da fare.Bastetanno 9-10 gare al Maestro per esprimere il suo credo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxgemelli - 1 mese fa

      Tranquillo, lo cacciano prima. Speravo nelle assenze della Lazio, ma visto come hanno giocato ieri, contro la capolista del campionato belga, dove hanno comunque pareggiato, sfiorando la vittoria, non ne sono per nulla sicuro che basteranno gli assenti per favorirci…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 1 mese fa

        Andate tutti e due su cairesenews, qui si parla del Toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. pupi - 1 mese fa

    Un commento alla partita di ieri: “Mentre l’attacco è più patetico di Mario Merola, la difesa è così tenera che si taglia con un grissino.”
    Cit. Beppe Viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Roland78 - 1 mese fa

    Mah, senza tanti sofismi tecnico-tattici, direi che la buona notizia sta nell’aver vinto una partita e nel vedere una squadra che prova a giocare da squadra. Troppo duro, di questi tempi, il commento senza punteggiatura di Strippoli. Vale la pena, anche contando la partita col Sassuolo, vedere il positivo. Insomma, non si possono fare voli pindarici, ma neanche essere autolesionisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. leggendagranata - 1 mese fa

    Sono d’ accordissimo con Strippoli e l’ ho anche scritto in altra sezione di questo sito. Non illudiamoci, ci è andata bene, basti pensare che abbiamo sbloccato il deludente pareggio nel secondo tempo supplementare per un ingenuo mani in area del difensore del Lecce. Non si è visto il gioco che predica Giampaolo, fatto di palla che passa veloce da un compagno all’ altro e di pressing alto. Siamo tornati quelli di Mazzarri e del peggior Ventura, una squadra che cerca di ottenere il massimo risultato col minimo sforzo. Si è rivisto il giro palla lento e stucchevole in fase di ripartenza, il lancio lungo spesso impreciso. Sull’altro fronte un Lecce rapido, preciso nelle triangolazioni, pericoloso nelle incursioni nella nostra area. Per fortuna si è mangiato più di una occasione da gol. Complimenti a Corini, un allenatore bravo e intelligente che avrei visto volentieri sulla panchina del Toro. Per quanto riguarda i singoli, ha ragione Rampanti quando dice che tenere Singo in panchina è “autolesionismo”, possibile che non si possa dirottare lui o Vojvoda sulla fascia sinistra in modo da farli giocare tutti e due? Di Segre si sono intraviste le buoni doti tecniche, ma ha giocato col freno tirato, sono sicuro che erano gli ordini di scuderia: fa il play basso (come si dice oggi) e non azzardare incursioni in avanti. D’ altronde, in una intervista Giampaolo ha detto chiaramente: “Segre è il sostituto di Rincon”. Mi permetto di definirla una stupidaggine, un’ affermazione fatta non tenendo conto di come giocava (bene) Segre l’ anno scorso nel Chievo e cioè da trequartista, capace anche di tirare efficacemente dal limite (proprio da lì ha segnato un gol contro il Novara in precampionato). Con lui rischiamo di fare lo stesso errore che Mazzarri commise con Soriano, sprecando così l’ opportunità di sfruttare un elemento prezioso. Gli allenatori a volte si intestardiscono e non hanno l’ umiltà di cambiare idea. Bonazzoli e Verdi hanno confermato che goleador non sono, manca loro la “castagna”. Il primo ha giocato un tempo molto bene da esterno, capace di saltare l’ uomo e lanciare i compagni, il secondo si è dato molto da fare, ma deve mangiare molte pagnotte prima di avvicinarsi minimamente a un Belotti. Fra i più deludenti Murru e Gojac. Se quest’ ultimo è quello che si è visto ieri siamo fritti: manca di rapidità, non sa fare un lancio lungo, non tira mai, non si inserisce in area. Anche da Lyanco qualche gioia e i soliti dolori, come sul cross che ha portato al gol del Lecce e su alcuni disimpegni finiti nei piedi degli avversari. Condivido l’ affermazione di Strippoli: la squadra vista ieri faticherebbe anche in Serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Il Giaguaro - 1 mese fa

    Soffrendo, come sempre! Con una fase difensiva davvero rivedibile (gli avversari sono in perenne superiorità numerica sulle fasce). Con i centrali spesso gabbati dal colpitore di testa di turno in area… Tanto, tantissimo lavoro davanti. Ma con 10 gol fatti in quattro partite (l’anno scorso ne abbiamo fatti 46 in tutto il campionato) sono moderatamente ottimista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

    Lenti. Lenti, lentissimi.
    Pare che non sappiano cosa fare, dalla nostra era a quella del Lecce impiegavamo tre o quattro minuti, offendo agli avversari tutto il tempo per schierarsi,. Loro al contrario arrivavano in pochi secondi e con molti giocatori. Evidentemente non hanno ancora appreso i dettami tattici del loro allenatore. Abbiamo passato il turno grazie a un rigore e al fatto che comunque giocavamo con una squadra di serie b con defezioni pari alle nostre, più o meno.
    Uniche note liete Singo e in parte Segre. Spero saranno utilizzati sempre di più. Anche se a destra siamo coperti con il buon Voyvoda. Mentre a sinistra Rodriguez mi sembra un giocatore piuttosto mediocre.
    Il centrocampo è così scarso che quando è entrato Meite sembrava Gerrard.
    In attacco poi non abbiamo alternative al Gallo. Neanche l’ombra. Dio ce lo conservi sempre in forma e la società gli rinnovi il contratto.
    Verdi due gol e un bel rigore ma anche tante palle perse.
    Siamo ancora indietro ma il passaggio del turno è ossigeno puro almeno per la testa dei ragazzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy