Inter-Torino, perché sì e perché no: i nerazzurri possono tornare secondi, i granata salvarsi

Inter-Torino, perché sì e perché no: i nerazzurri possono tornare secondi, i granata salvarsi

Verso il match / Tre motivi per credere nel Torino, altrettanti per temere gli uomini di Conte

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

CRISI INTER

TURIN, ITALY – NOVEMBER 23: Head coach FC Internazionale Antonio Conte loooks on during the Serie A match between Torino FC and FC Internazionale at Stadio Olimpico di Torino on November 23, 2019 in Turin, Italy. (Photo by Claudio Villa – Inter/Inter via Getty Images )

Alla vigilia della partita contro l’Inter (lunedì ore 21.45), torna il nostro format: perché sì e perché no, tre motivi per credere nel a Torino, altrettanti per temere gli avversari di turno, in questo caso l’Inter di Conte. I granata avranno la ghiotta occasione di guadagnare altri punti dalla zona retrocessione chiudendo quasi definitivamente il discorso salvezza, l’Inter ha solo un imperativo: vincere per tornare al secondo posto.

PERCHÉ SÌ – Il Torino può provare ad inserirsi nel bel mezzo della crisi nerazzurra. Lukaku e company hanno gettato al vento una marea di punti per mancanza di cattiveria agonistica e si sono staccati dalla Juve ritrovandosi in un tunnel di cui non si vede la fine: la sconfitta contro il Bologna in casa e il pareggio di Verona hanno messo in discussione Conte e tutto il progetto Inter e il Torino può approfittare di questo momento.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bertu62 - 4 settimane fa

    Credo proprio che più delle motivazioni, a fare la differenza in queste ultime partite sarà “la condizione fisico-atletica”….Lo abbiamo (purtroppo per noi…) potuto notare ad es. nella partita Lecce-Lazio: la Lazio non era certa priva di motivazioni, no? Eppure non è riuscita ad imporre il Suo gioco né tantomeno a portarsi a casa il risultato, finito quello “stato di grazia” che l’aveva portata così in alto in classifica (quanto sono contento per LOTITO! Ahahahaha…)… Allo stesso modo ci saranno squadre, impegnate ancora nelle Coppe, che magari giocheranno in questo finale di mini-torneo-estivo con “le riserve” per preservare i pezzi migliori…
    Insomma, niente e nessuno (risultato) è da darsi come “scontato”, ne vedremo ancora delle belle!
    FV♥G!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lemmy - 4 settimane fa

    Le motivazioni nelle ultime 2-3 giornate faranno la differenza.
    Le squadre che non hanno più niente da chiedere (Verona?Bologna?Parma?) a fine luglio caleranno di tensione in maniera drastica e quelle che hanno anche un barlume di speranza di ottenere un risultato, sia esso la salvezza, la zona Europa League o la Champions faranno punti…la quota salvezza a mio avviso potrebbe alzarsi anche di 3 o 6 punti nelle ultime 3 giornate….Lecce e Genoa sono ancora agguerrite arriveranno (opinione mia ovviamente) almeno a 36/37 punti. Per il Torino ovviamente dipenderà molto da Torino vs Genoa, per Lecce e Genoa dal loro scontro diretto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ribaldo - 4 settimane fa

    purtroppo sei pagine di poche righe per un “articolo” sembrano veramente una presa in giro, bisogna leggere solo la prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ribaldo - 4 settimane fa

    bella foto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy