La moviola di Parma-Torino 0-3: Belotti reclama un rigore e un paio di ammonizioni

Moviola / Gli episodi arbitrali della vittoria granata al Tardini

di Silvio Luciani, @Silvio_Luciani

Una vittoria di quelle pesanti, ottenuta con sudore, sacrificio e grande merito. Il Torino prende quota e rifiata nella corsa salvezza grazie allo 0-3 rifilato al Parma, in attesa di un ciclo di partite che concluderà il girone d’andata e dirà di più sulle possibilità di rinascita granata. È stata una partita ostica e fallosa, che il direttore di gara Daniele Doveri della sezione di Roma ha gestito con grande polso fermando spesso il gioco (soprattutto nel primo tempo) e risparmiando, forse, un paio di cartellini ai giocatori del Parma. Analizziamo nel dettaglio gli episodi da moviola della partita del Tardini.

LEGGI ANCHE: Gol e occhi della tigre: così il vero Izzo si sta riprendendo il Torino

GLI EPISODI – In particolare Kurtic, con un intervento scomposto e in ritardo su Lukic, ma anche Iacoponi in un paio di occasioni tra cui risalta in particolare il calcione rifilato a Belotti al limite dell’area e Bruno Alves, ammonito nel finale per una trattenuta ai danni del solito, martoriato Belotti, ma graziato per un precedente pestone. Proteste anche per due calci di rigore: il primo episodio al 46′, proprio nel finale di tempo, con Belotti che viene sgambettato e trattenuto per impedirgli di arrivare sul pallone. Il rigore potrebbe esserci ma l’azione è viziata da un fallo evidente di Rodriguez non ravvisato. Il secondo è quello reclamato da Gagliolo che in avvio di ripresa lamenta un contatto con Lyanco dopo aver calciato verso la porta. Il replay, però, evidenzia come non ci sia nulla e infatti Doveri lascia correre senza neanche pensarci.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cuore granata 69 - 2 settimane fa

    Ip Gallo a tutelato…ne prende un sacco ogni partita..lotta spinge ma poi ne prende anche tante di scarpate..quindi il club si faccia sentire alla prima riunione con arbitri e chi di dovere..perché Andrea non è un piagnone che si lamenta e fa di lui ancor di più un esempio di corretezza…ma non lamentarsi non è sinonimo di essere stupidi e poter ricevere botte in continuazione..ieri Bruno Alves andava ammonito dopo 15 min..kurtic idem..se i cartellini glieli fai vedere anche se è il primo fallo o sono passati pochi minuti non importa se è giallo o rosso sono da tirar fuori che sia il 1 min o al 90…magari e sottolineo magari uno già ammonito ci pensa molto bene se continuare a menare o stare più attento..sperando non si faccia mai male perché per le entrate che gli fanno ogni volta,il rischio ce’.. E ovviamente mentro lo dico faccio ogni scongiuro.e poi come la mettiamo??? Fatevi sentire il problema e li è il giocatore che subisce di più nel campuonato..fosse uno strisciato di m…a il problema lo avrebbero già risolto.sveglia!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. guidopernigott_484 - 2 settimane fa

    Cmq bisogna farsi sentire dalle giacchette,non può continuare a prendere botte così. Va tutelato, è anche un giocatore della nazionale! Basta!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lake - 2 settimane fa

    Il gallo prende un sacco di botte ogni volta,se il Toro fosse più rispettato ne farebbe ammonire tre a partita.Tocchiamo ferro per la sua salute,campione imprescindibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy