La moviola di Torino-Spezia 0-0: quello di Vignali è un rosso sacrosanto

Moviola / Ripercorriamo gli episodi di un match fortemente condizionato dall’espulsione al settimo minuto di gioco

di Silvio Luciani, @Silvio_Luciani

Finisce a reti inviolate lo scontro salvezza tra Torino e Spezia. È un pari che per i granata è quasi peggio di una sconfitta: per la modalità con cui è arrivato (0-0 dopo un’intera partita in superiorità numerica) e per le conseguenze di classifica (il Toro rimane in piena zona retrocessione e chiude il girone d’andata senza mai vincere in casa). Il VAR è subito protagonista, sull’espulsione di Vignali al settimo minuto. Perché l’intervento su Murru, inizialmente, viene valutato da ammonizione e serve un solo replay per cambiare colore al cartellino.

LEGGI ANCHE: Torino-Spezia 0-0, Cairo: “Deluso. Giampaolo? Certo che rimane

GLI EPISODI – E c’è un motivo se l’espulsione del classe 1996 Vignali è la più veloce in Serie A dall’aprile 2018 (in quel caso fu Koulibaly al sesto minuto contro la Fiorentina): l’intervento del giocatore spezzino su Murru è completamente scriteriato. Vignali arriva come un treno con il piede a martello e la gamba troppo alta, Fabbri lo ammonisce. Murru rimane a terra e Banti ha il tempo di chiamare Fabbri all’On Field Review: basta uno sguardo veloce e il colore del cartellino cambia da giallo a rosso. Sacrosanto. Gli altri due episodi si concentrano entrambi al 90’, nell’unica vera azione pericolosa del Torino. Prima, sul cross di Singo che porterà al palo di Ansaldi, Belotti viene trattenuto da Terzi ma Fabbri lascia giocare, poi viene annullato un gol a Gojak per fallo in attacco di Belotti su Provedel: in realtà Belotti rimane fermo e non sembra disturbare fallosamente il portiere ligure. Qualche dubbio rimane.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gio_67 - 1 mese fa

    Eh ma la espulsione sacrosanta ci ha “costretto a fare qualcosa di più davanti” e ci ha danneggiato.
    Questo il commento delirante di un allenatore che mi ha sfrangiato le zone bass. Non dico che giocatori e società siano meno peggio, anzi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luigi65 - 1 mese fa

    purtroppo ha fischiato prima, ci succede sempre così, solo con noi non fanno finire le azioni ? il goal era regolarissimo non c’era alcun fallo sul portiere da parte di Belotti ma solo Provedel che è uscito male e ha perso la sfera andando addosso al gallo, erano 3 punti fondamentali ed è un errore enorme da parte del direttore di gara che potrebbe condizionare l’intera stagione dei granata…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 1 mese fa

      Eppure passa in cavalleria. Perche’ la squadra fa schifo, perche’ Cairo e’ un boia, per questo o per quello… ma i punti sono fondamentali. Ancora di piu’ quando vanno fatti con una diretta concorrente che con la Lazio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toroperduto - 1 mese fa

        E chi deve indignarsi e protestare fammi capire i tifosi?
        Se passa in cavalleria per la società vuol dire che alla società non frega un cazzo di niente.
        Trai tu le conseguenze.
        A Cairo non interessa nulla avere il Toro in serie A o meno

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TORONAPOLETANO76 - 1 mese fa

    Bah con il senno di poi ha peggiorato perfino la situazione visto lo spettacolo o meglio l’indecenza in campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. tric - 1 mese fa

    Il gol di Gojak annullato, così come una sequela di falli su Belotti bellamente ignorati, ormai senza neppure lamentele da parte di giocatori e società sono sintomo di totale rassegnazione. L’ultima speranza è l’esonero immediato di mister Agonia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pacman - 1 mese fa

    Il goal era regolarissimo, ma questo non può giustificare ne essere una scusante per L’INDEGNO SPETTACOLO a cui abbiamo assistito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy