Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

Focus

Sirigu-Toro, una favola senza lieto fine: è la prima volta da avversari

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - JANUARY 18:  Salvatore Sirigu of Torino FC looks on during the Serie A match between US Sassuolo and  Torino FC at Mapei Stadium - Città  del Tricolore on January 18, 2020 in Reggio nell'Emilia, Italy  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

La prima volta contro il Toro, dopo aver totalizzato 152 presenze con il club: Sirigu torna all'Olimpico da avversario

Silvio Luciani

Sarà strano vedere Salvatore Sirigu all'Olimpico Grande Torino da avversario. Non solo perché avverrà dopo 152 presenze con la maglia granata in tutte le competizioni, ma anche perché sarà la prima volta in assoluto in cui Sirigu affronta il Toro. Ai tempi del Palermo, infatti, il Torino navigava nelle acque torbide della cadetteria e il successivo viaggio all'estero per indossare la maglia del Paris Saint Germain non ha mai permesso a Sirigu di incontrare il Toro stando dall'altra parte della barricata. Da valutare il modo in cui lo riaccoglieranno i tifosi granata, dopo una separazione che - seppur consensuale - non è stata apprezzata da larga parte della piazza, anche a causa di alcune dichiarazioni polemiche rilasciate da Sirigu.

CRITICHE - "A volte le critiche mi hanno fatto male, altre volte ci sono passato sopra o mi hanno caricato. A volte le ho meritate, altre volte sono state molto pesanti e questa cosa mi ha dato fastidio" ha dichiarato il portiere sardo dopo l'addio al Toro. Un rapporto lungo e proficuo, al termine del quale Sirigu e il Torino non si sono lasciati nel migliore dei modi. Eppure numeri alla mano, la scelta sorprendente di lasciar andare gratis uno dei migliori portieri della storia recente del Toro per rinnovare Milinkovic-Savic, per ora sta pagando i dividendi.

IL CONFRONTO - Concluso il ciclo a Torino, Sirigu ha dichiarato di voler dimostrare ciò che ancora può dare. La sensazione di questo avvio di campionato, però, è che l'ultima stagione negativa tra i pali granata non fosse un'eccezione. Il confronto con Milinkovic-Savic, che gran parte dei commentatori ritenevano inadatto per essere il titolare, è impietoso. Sirigu è penultimo in Serie A per differenziale di "Post Shot Expected Goals" con un valore di -3.0, mentre Vanja si attesta al quarto posto con +0.3: gli errori di Sirigu sono costati 3 gol nelle prime 8 giornate al Genoa. E ancora: Milinkovic è ottavo in Serie A con una percentuale di parate del 70%, mentre Sirigu è soltanto tredicesimo con il 64,3%. Per ora, quindi, la scelta del Torino si è rivelata giusta. A Sirigu l'onere di dimostrare il contrario già nella sfida dell'Olimpico Grande Torino.

tutte le notizie di