Torino, Bremer si rilancia con il 3° gol: ma prima serve non prenderne

Focus On / Il difensore brasiliano si è fatto perdonare le imperfezioni sul gol di Ilicic con il terzo gol in campionato. E il Genoa conosce bene le sue qualità nell’area avversaria..

di Luca Sardo

Gleison Bremer è tornato ad essere determinante per il Torino. Il brasiliano è stato protagonista a Bergamo infilando in porta la rete del 3-2 provvisorio prima dell’intervallo, confermando ancora una volta le sue doti di difensore goleador. Ma intanto da sottolineare c’è il fatto che sia stato proposto da Nicola sul centro-sinistra della difesa. Se in queste settimane si pensava che per una maglia da titolare sul centro sinistra della difesa a tre potesse essere una lotta a due tra Buongiorno e Rodriguez – con il brasiliano che partiva leggermente dietro alle gerarchie in quanto non di piede mancino – Nicola ha sorpreso proponendo l’ex Atletico Mineiro, forse anche a causa del malessere che ha impedito a Rodriguez di seguire la squadra a Bergamo.

LEGGI ANCHETorino, altro flop di Sirigu ma Nicola lo difende: “Mi fido di lui”

ATALANTA – Nella gara di sabato pomeriggio contro l’Atalanta, anche Bremer ha vissuto la prima fase di difficoltà che ha coinvolto tutta la squadra. In particolare, ci sono state sue responsabilità soprattutto nel primo gol incassato per opera di Ilicic: il brasiliano prima ha sprecato una punizione, poi è rimasto a guardare, facendosi beffare dal lancio in profondità di De Roon per lo sloveno. Dopo l’episodio però Bremer ha saputo riscattarsi. Importantissimo è stato il suo gol a fine primo tempo che permesso ai granata di raddoppiare e portarsi a un sola lunghezza dai bergamaschi. Nel secondo tempo anche dal punto di vista difensivo ha fatto un paio di interventi determinanti su Zapata, che hanno permesso al Toro di restare attaccato alla partita.

BERGAMO, ITALY – FEBRUARY 06: Gleison Bremer of Torino FC celebrates after scores their side’s second goal during the Serie A match between Atalanta BC and Torino FC at Gewiss Stadium on February 06, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

RECORD DI GOL – Per quanto riguarda il difensore brasiliano c’è una statistica da aggiornare: Bremer, infatti, ha già eguagliato il suo record di gol in Serie A con la maglia granata, raggiungendo quota tre reti, le stesse dell’anno scorso (quando segnò anche due volte in Coppa Italia) ma con 10 partite in meno rispetto alla passata stagione. Insomma, c’è la possibilità di migliorarsi per un Bremer ha confermato ancora di poter essere un fattore importante anche in zona gol. Ha grande voglia di dimostrare il suo potenziale in campo ed è iconica in questo senso la sua foto dopo il gol in cui morde il pallone dopo aver segnato: ora Bremer dovrà dare continuità dopo questa ottima prestazione contro l’Atalanta. Alle porte c’è il Genoa, squadra che conosce bene le qualità di Bremer in area avversaria. Il brasiliano, infatti, ha segnato contro i rossoblù per due volte nella scorsa stagione, risultando decisivo in quelle che furono due fondamentali vittorie salvezza. Sabato sarebbe decisamente il momento giusto per ripetersi. Anche se, è chiaro, il compito primario di un difensore è quello di garantire solidità alla retroguardia. E il Torino, là dietro, ha bisogno di migliorare.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giancarlo - 2 settimane fa

    Dobbiamo convenire che disponiamo di una discreta difesa, ma nessuno eccelle. A parte, forse, Izzo e Bongiorno che è il più giovane e con maggiore prospettiva, Lyanco e Bremer hanno talvolta amnesie che ci costano una rete. Nkuolou non lo so più valutare, forse viviamo di bei ricorsi, ma considerando anche il suo stato contrattuale non lo vedrei come titolare fisso. Rodriguez? Buono sui calci da fermo, ma non è un fenomeno. Ci salveremo, questo è certo, ma la difesa dovrà essere ripensata con un centrale più affidabile; e questo era già cercato nel mercato di quest’estate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bastone e Carota - 2 settimane fa

    Nessuno che dica chiaro e tondo che la responsabilità del primo gol è di N’Koulou che rimane arretrato e tiene in gioco Ilicic?
    Perché fin qui si è parlato di colpe di Sirigu, di Bremer, ecc., ma l’unico che sbaglia in maniera evidente è N’Koulou e lo si vede benissimo nel replay con cui viene convalidato il primo gol dell’Atalanta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 2 settimane fa

      non butto la croce su nessuno dei tre,anche se tutti hanno colpe,però nell’occasione Bremer se lo perde ilicic,non credo volesse lasciarlo in fuorigioco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bastone e Carota - 2 settimane fa

        Di fatto Bremer e Murru erano più avanti e sarebbe stato fuorigioco se a sua volta N’Koulou si fosse allineato.
        Tra l’altro su Ilicic al momento del lancio c’era Murru che poi tracheggia vedendo arrivare Bremer di gran carriera.
        Non è Bremer che si perde l’atalantino, sono N’Koulou che lo tiene in gioco e Murru che lo lascia andare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 2 settimane fa

    La difesa è un problema. Cambiano gli interpreti ma immancabilmente gli avversari si presentano almeno 2/3 volte a tu per tu con il portiere. E’ chiaro che li abbiamo sopravvalutati. Con il catenaccio di Mazzarri erano super protetti anche se ciò non impedì a Sirigu di dover fare gli straordinari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Rysz - 2 settimane fa

    Anche se segna qualche gol per me dovrebbe andare sempre in panchina, come difensore è scarso, non sa marcare, sempre lontano dall’uomo, non anticipa mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 2 settimane fa

      ma cosa dici,non anticipa mai?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cuore granata 69 - 2 settimane fa

    A me Bremer piace…ragazzo serio che col lavoro è migliorato ed essendo giovane migliorerà ancora..qualche errore vero ma anche tanta voglia di non demordere…aggiungo sempre molto pericoloso sui piazzati a nostro favore..già lo scorso anno fece qualche gol..quest’anno già 3 gol che per un difensore non è poca cosa..giocatore su cui puntare!!Forza Gleison.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ilpalodiBeruatto - 2 settimane fa

    Scusatemi voi della redazione: avete detto che di fatto il primo gol è colpa sua, avete concluso che la situazione dietro deve essere migliorabile, ricordo che Zapata nel 2 tempo gli è sfuggito per sparare alto e avete messo 7 in pagella dicendo che era il miglior in campo? Mah! Ah dimenticavo, è colpa di Sirigu….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Greektoro - 2 settimane fa

    Our defence was just great in the second half,but in the first we had many gaps.I liked Izzo and Bremer.The third seat in defence is missing.N’Koulou,Buongiorno and Lyanco must fight to become owner.
    GREECE-ITALY
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rolandinho9 - 2 settimane fa

      Hi, nice to see people from a lovely country such us Greece is supporting our toro! You have reason, i think that behind mister Nicola should decide the three that he sees are more hungry any time because there is not a big technical gap between each of them 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Greektoro - 2 settimane fa

        I totally agree with you.
        GREECE-ITALY
        FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Gallochecanta - 2 settimane fa

    Titolari Bremer, Izzo e Buongiorno. Lyanco prima opzione.
    Nkoulou a spalar letame zitto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rolandinho9 - 2 settimane fa

      Quelli che vede in allenamento hanno più fame. Tanto sono tutti sullo stesso livello su per giù, o meglio esprimono un livello direttamente proporzionale al loro livello di grinta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy