Torino, contro la Fiorentina si apre il girone di ritorno: i tre punti pesano doppio

Verso il match / Per i granata continua la ricerca della prima vittoria stagionale all’Olimpico Grande Torino che manca da sei mesi

di Cecilia Mercatore

Archiviato il pareggio di Benevento, per il Torino è ora di voltare pagina. Venerdì alle 20:45 andrà in scena l’anticipo della 20^ giornata di campionato che vedrà impegnate la formazione di Davide Nicola e quella di Cesare Prandelli: due allenatori chiamati dai rispettivi club a campionato già in corso. Inizia il girone di ritorno, i punti iniziano a pesare doppio e l’obiettivo del Torino è non rinviare ulteriormente l’appuntamento con un successo che permetterebbe ai granata di rilanciarsi nella corsa salvezza e di ritrovare la vittoria casalinga, la prima in questo campionato di Serie A 2020/2021, ma anche la prima con il nuovo tecnico sulla panchina granata. Per far sì che ciò si verifichi, però, occorre ribaltare il risultato dell’andata: fu 1-0 al Franchi grazie al gol di Gaetano Castrovilli. Tutt’altro che impossibile dato che già nella scorsa gara contro il Benevento, la prima di Davide Nicola in veste di tecnico del Torino, è stato evidente il cambio di atteggiamento della squadra.

LEGGI ANCHE: Toro, 2 vittorie e 14 punti: si chiude uno tra i peggiori gironi di andata della storia

BENEVENTO, ITALY – JANUARY 22: Davide Nicola, Head coach of Torino reacts after the Serie A match between Benevento Calcio and Torino FC at Stadio Ciro Vigorito on January 22, 2021 in Benevento, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

CONDIZIONI FIORENTINA – La formazione di Cesare Prandelli arriva a Torino con alle spalle una vittoria per 2-1 al Franchi contro il Crotone di Giovanni Stroppa nel match della 19^ giornata di campionato. Seppur i risultati peggiori per la viola sono arrivati proprio fuori casa, il Torino dovrà prestare comunque attenzione. Questo perché la Fiorentina, anche se al momento occupa la dodicesima posizione in classifica con 21 punti – a +7 dal club granata – , non perderà sicuramente l’occasione di continuare la risalita in classifica per allontanarsi il più possibile dall’incubo della zona retrocessione. Stando ai risultati ottenuti dalla formazione viola nella prima parte di campionato, il Torino ha tutte le carte in regole per giocarsela nel miglior modo possibile. Infatti, nel girone d’andata la Fiorentina è riuscita a trovare una sola vittoria in trasferta, quella (clamorosa) contro la Juventus di Andrea Pirlo. Per il resto prevalgono di gran lunga le sconfitte, sei finora (Inter, Roma, Milan, Atalanta, Lazio, Napoli) e seguono i tre pareggi contro Spezia, Parma e Sassuolo. Al contrario, sono più favorevoli i risultati ottenuti in casa: quattro vittorie (Torino, Udinese, Cagliari e Crotone), tre pareggi (Genoa, Hellas Verona e Bologna) e due sconfitte (Sampdoria e Benevento). Insomma, contro una Viola che sta riprendendo fiducia ma che fuori casa quest’anno ha quasi sempre faticato il Torino dovrà trovare i tre punti, per dare credibilità al nuovo corso di Davide Nicola. 

LEGGI ANCHE: Le tre sentenze di Benevento-Torino 2-2: il Toro è vivo, Zaza può dire ancora la sua

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mik - 1 mese fa

    Una volta sono i 3 punti della svolta, poi i 3 punti fondamentali, poi ora quelli che valgono doppio nel girone di ritorno. A va??? Che pochezza in sti articoli e che titoli ovvi, tritri e ritriti.
    In ogni caso i punti valgono tanto che sia la prima o l’ultima di campionato perché a giugno non si fa distinzione e tutto fa brodo. Guardiamo solo il campionato scorso, proprio i punti fatti nel girone di andata invece son valsi non doppio ma triplo visto che poi ci hanno permesso di non retrocedere. Se fossero contati solo su quelli del girone di ritorno saremmo a braccetto col Lecce.
    Quanta aria fritta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granatanero59 - 1 mese fa

    È assolutamente Indispensabile vincere . Purtroppo nel passato più o meno recente quando bisogna fare risultato i nostri giocatori sembra che “si cag…o addosso” e questo per noi tifosi del Toro è come una coltellata. Speriamo che con Nicola questo non succeda più . Forza Nicola siamo tutti con te. Fai capire a queste “capre” di giocatori cosa significa GIOCARE PER IL TORO. Sempre e solo FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy