Torino, massima cautela per Djidji: salterà il doppio confronto col Soligorsk. Il punto

Torino, massima cautela per Djidji: salterà il doppio confronto col Soligorsk. Il punto

Focus On / Per il difensore la visita specialistica è stata positiva ma si dovrà ancora attendere per rivederlo pienamente a disposizione di Mazzarri

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto
Nkoulou

Il 26 aprile scorso Koffi Djidji veniva operato: meniscectomia laterale selettiva, per risolvere definitivamente un problema che si portava dietro addirittura dai tempi in cui arrivò al Torino. Quel ginocchio destro gli causava dolori da mesi, un trauma probabilmente rimediato ai tempi del Nantes non è mai stato assorbito completamente. All’inizio della scorsa primavera l’acuirsi del dolore. Prima si tentò con una terapia conservativa, poi si è capito che era necessario rimuovere la parte di menisco danneggiata.

LA VISITA – Più di tre mesi dopo, Djidji non è ancora tornato pienamente a disposizione di Mazzarri. E salterà probabilmente anche il doppio confronto contro lo Shakhtyor Soligorsk (8-15 agosto). In molti si chiedono i motivi di questo recupero così lungo e complicato. Accompagnato dai dottori granata, il difensore si è recato a Roma dal chirurgo che lo ha operato, prof. Giuliano Cerulli. Per chi si opera di menisco, le visite specialistiche periodiche sono routine. L’esito è stato positivo, nel senso che non ci sono intoppi e si potrà procedere con il piano di recupero stabilito inizialmente. Ma Mazzarri dovrà ancora attendere per riaverlo.

COL SOLIGORSK – L’input dello staff medico è infatti quello di procedere con la massima cautela per evitare ricadute: una volta tornato a disposizione, Djidji non dovrà più avere problemi di alcun tipo per tornare a far vedere le doti che hanno convinto il presidente Cairo a riscattarlo per 3.5 milioni lo scorso giugno. Nel frattempo, considerando che anche Lyanco è out per un problema muscolare, contro i bielorussi giovedì dovrebbe giocare nuovamente Gleison Bremer.

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pignal - 3 settimane fa

    Bonifazi non viene considerato perchè non è ancora in forma?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Andreas - 3 settimane fa

    Non c’è fretta x il Toro. Abbiamo un ottimo sostituto di cui sono contento possa giocarsi qualche chance

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 3 settimane fa

    Mi sembra chiaro che il problema non è un semplice menisco. Quello che non condivido è il tempo perso tra febbraio e maggio. Le terapie conservative su professionisti che devono spingere al massimo non le capisco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 settimane fa

      La risposta è nella tua considerazione. Chi spinge al massimo ha bisogno di tutte le componenti che la natura ci ha fornito. Se viene a mancare un elemento si crea un problema. Il ginocchio senza menisco è meno stabile, di sicuro. È per questo che la ricerca va in direzione di produzione menischi sintetici ed altri con cellule naturali coltivate. Si cerca sempre di preservare, se si riesce.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bertu62 - 3 settimane fa

      Ribadendo il concetto che le opinioni sono opinioni, le une come le altre, Ti espongo la mia in risposta alla Tua:
      non condivido il termine “perso perso” in quanto Djidji è stato cmq in grado di giocare fin quasi al termine del campionato risultando, spesso, uno dei migliori, consentendo così a Bremer di continuare nel Suo percorso interno alla squadra fino a che lo ha portato ad essere un Suo degno sostituto consentendo quindi a Lui di curarsi e guarire completamente, senza “forza” né sottoporsi a nuove terapie conservative e consentendo alla squadra di raggiungere punteggio e posizione in classifica finali…
      My Opinion… 🙂 ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. tric - 3 settimane fa

    Certo che se (facciamo scongiuri) si fa male ancora uno … non diamo via Bonifazi, per favore!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FORZA TORO - 3 settimane fa

    giusto non forzare il rientro,piuttosto Ola Aina le sue tre settimane di ferie le ha fatte,è ora che torni anche per rispetto di chi ne ha fatte di meno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

    Izzo N’Koulou Bremer + Singo e Bonifazi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

      A loro!!!
      Buongiorno privilegio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

        Buongiorno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Madama_granata - 3 settimane fa

      Concordo.
      Quello che non capisco è come mai si comprino giocatori non integri.
      L’articolo dice che è dai tempi del Nantes che questo ragazzo ha problemi a un menisco, e la situazione è poi peggiorata durante la permanenza al Toro.
      Prima di riscattarlo, non era il caso di fare qualche approfondimento in più?
      Tanti atleti, in tutti gli sport, vengono operati di meniscectomia, totale o parziale, ma, specie quando non sono coinvolti anche i legamenti, il recupero mi pare molto più breve.
      Siamo a tre mesi e mezzo di stop: qui dicono che tutto procede nei tempi prestabiliti, ma che Djidji in pratica non è ancora guarito.
      Cosa ne pensano i co-tifosi più esperti di me?
      Sono veramente “i tempi giusti”, o qualcosa non quadra?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

        Infiammazione cronica dovuta al mancato intervento tempestivo?
        Tempi più lunghi, ma guarirà.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 3 settimane fa

          Grazie!
          Ma allora i medici che ci stanno a fare?
          Loro, che dovrebbero conoscere i rischi della cronicizzazione della malattia, perché non sono intervenuti prima?
          Perché questo ragazzo non è stato fermato al momento giusto?
          Eppure gli uomini non mancavano!
          Moretti sopra tutti!
          Poi Bremer, rivelatosi un elemento capace,
          Bonifazi che era stato spedito in prestito x l’intera stagione, e Lyanco, recuperato e prestato pure lui a gennaio.
          Mi sembra, come sempre parlando solo da tifosa, che, ancora molto prima dell’inizio della stagione ufficiale, ci siano già un po’ troppi infortunati.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 3 settimane fa

        Buongiorno @Madama, il menisco  ricopre varie funzioni, tra cui: salvaguardare il ginocchio dagli effetti di movimenti impropri, assorbire gli urti e ammortizzare il peso a carico del ginocchio (sino al 70% !!). Se l’infiammazione persiste, visto che non si alimenta da sola, ci sarà una causa che va prima trovata e poi risolta, e non è semplicissimo. La crioterapia fa miracoli in tempi brevissimi per le infiammazioni. Il problema è stabilizzare il ginocchio ed il metodo migliore è aumentare la massa muscolare. Ci sono persone che vivono una vita col menisco rotto senza saperlo ed altri che si bloccano letteralmente. Siamo tutti diversi. Saluti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

          Granata@ come ti spieghi che nonostante il problema di Djidji Lyanco sia stato prestato quando era ormai pronto?
          C’è stata una sottovalutazione del problema di Djidji?
          Personalmente credo che la partita disastrisa di coppa Italia giocata da Lyanco contro la fiorentina abbia fatto prendere la decisione

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 3 settimane fa

          Ciao @Bacigalupo, i contratti, molto raramente si chiudono da sera a mattina. I tempi coincidenti non sono sintomo di sottovalutazione ma coincidenza. Si cerca sempre di conservare quello che la natura ci da perché, se viene a mancare un menisco, il ginocchio è meno protetto. Aggiungo che alla fine è sempre il giocatore a dire se ha male o no ed il medico va di conseguenza.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

            Grazie fratello!
            Ma di milanetto come capo osservatoresi sa qualcosa?

            Mi piace Non mi piace
          2. Granata - 3 settimane fa

            Dissi tempo fa che il progetto di Bava è ambizioso ma di difficile attuazione. Come fai a dire ad un osservatore, tu solo Italia, tu solo estero, tu solo primavera ? Se si risolve, arriva.

            Mi piace Non mi piace
        3. Madama_granata - 3 settimane fa

          Grazie

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy