Torino-Napoli, Mazzarri e Ancelotti: è duello tra i due allenatori più longevi della Serie A

Torino-Napoli, Mazzarri e Ancelotti: è duello tra i due allenatori più longevi della Serie A

Focus on / La sfida in panchina sarà tra due allenatori che si rispettano e temono a vicenda

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Quella tra Torino e Napoli non sarà la solita sfida di campionato contro una moderna grande del nostro calcio: oltre al valore che la gara ricopre per il campionato delle due squadre, alle quali il bottino pieno serve, Torino-Napoli sarà una sfida speciale anche per i tecnici, Walter Mazzarri e Carlo Ancelotti.

OTTIMO RAPPORTO – Tra i due, allenatori più longevi della Serie A ancora in attività, c’è un buon rapporto. E non è un mistero. Lo ha ribadito anche il tecnico granata in conferenza stampa, che ha parlato di stima e rispetto reciproci: “Non è che ci siamo mai frequentati, ma siamo i più longevi in Serie A, ci siamo affrontati tante volte, io ho avuto sempre massima stima e rispetto per lui, e quando ci siamo parlati – ha detto l’allenatore del Toro – c’è sempre stato comunanza di vedute e rispetto reciproco. Non ci vediamo tutti i giorni, ma c’è comunque un bel rapporto”. Un rapporto che sarà garanzia di una gara spettacolare oggi all’Olimpico Grande Torino, preparata nei minimi particolari sia dalla parte granata come da quella partenopea.

Mazzarri pre Torino-Napoli: “Il ricorso mi ha restituito giustizia. Falque? A gara in corso”

STATISTICHE – Mazzarri, poi, ha da invertire lo storico dei suoi confronti contro il tecnico nativo di Reggiolo. Nei precedenti 12 confronti in gare ufficiali tra i due, Ancelotti ha avuto la meglio sulle squadre allenate da Mazzarri 8 volte: 1 solo il pareggio e 3 le vittorie delle formazioni allenate dall’attuale tecnico del Toro. La gara di stasera sarà anche una buona occasione per perforare la difesa del Napoli allenato da Ancelotti: sono infatti solo 11 le reti messe a segno dalle squadre di Mazzarri contro quelle di Ancelotti, a fronte delle 26 segnate da queste ultime.

TATTICA – Il 4-4-2 canonico del Napoli di Ancelotti verrà modellato sulla base delle peculiarità del Torino, per cercare di mettere in difficoltà i granata dove sono più vulnerabili. Dal canto suo, Mazzarri potrebbe schierare un 3-4-2-1 con in campo Verdi, che il Napoli conosce bene, e che ha avuto modo di carpire lo scorso anno le strategie di Ancelotti. Questa pedina potrebbe essere un’arma in più a favore dei granata, che dovranno essere bravi a non concedere spazi ed a colpire sopratutto nella seconda frazione di gioco, quando il Napoli statisticamente si espone di più alle offensive degli avversari.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sempretoro - 2 settimane fa

    Il brurtto è che il nostro è pure il piu superato…ancellotti non lo so..ma se con un napoli cosi non vince una cazzo..pure lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy