Belotti perseguitato dai pali: il Torino gli chiede un ultimo sforzo a Ferrara

Focus On / Il capitano granata è il giocatore che ha colpito più legni in Serie A

di Luca Sardo

Sedici gol in campionato, ventidue in stagione e sette legni colpiti in Serie A. E’ questo il bottino del Gallo Belotti con il Torino nell’anno 2019/2020. Il capitano granata è il giocatore del campionato italiano ad aver colpito più legni: un primato davvero poco invidiabile. Secondo Lorenzo Insigne a quota sei, terzi con cinque legni colpiti Mertens, Milik, Cristiano Ronaldo, Petagna e Dzeko. Nonostante la sfortuna però, il numero 9 granata è riuscito fino a qui a segnare sedici gol in campionato: per il quinto campionato consecutivo ha raggiunto la doppia cifra nella classifica cannonieri di Serie A. Sempre osservando le statistiche, sono 92 i gol segnati da Andrea Belotti con la maglia granata, 79 in Serie A. Il Gallo ora è ad un solo gol di distanza da Gabetto, al quarto posto della classifica marcatori all-time del Torino.

LEGGI ANCHESerie A, la classifica aggiornata: l’Udinese batte la Juve e supera il Torino

AD UN PASSO DAL RECORD – Certo, i pali hanno tolto a Belotti la possibilità di siglare un record unico nella storia del Torino. Dopo aver segnato per sette partite consecutive contro Udinese, Cagliari, Lazio, Juventus, Brescia, Inter e Genoa ed aver superato Immobile e Rizzitelli nella classifica dei filotti realizzativi della storia del Torino, si è fermato sula palo della porta dello stadio Artemio Franchi a Firenze l’aggancio storico a Franco Ossola, che nel 1948 andò a segno per otto gare consecutivamente con la maglia granata. E la sfortuna del Gallo non si è fermata in Toscana: anche mercoledì sera l’attaccante lombardo ha colpito un’altra traversa nel match contro l’Hellas Verona. Insomma, un po’ di fortuna in più e Belotti avrebbe potuto arrivare a quota nove. Il Gallo tuttavia non può fermarsi a pensare ai rimpianti: alle porte c’è la determinante partita di Ferrara, che dovrà servire al Torino per conquistare definitivamente la salvezza. E le speranze di Longo passeranno, come sempre, soprattutto dai piedi di Belotti, che può e deve incrementare il proprio bottino di reti.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mp63 - 3 mesi fa

    Il gallo rimane sempre il nostro capitano. Non importa se ha preso troppi legni, si impegna sempre al massimo e da tutto per la squadra. Certo che se non avesse dei bradipi al suo fianco sarebbe un’altra cosa.
    Grazie gallo per tutto quello che hai fatto per il toro e per noi tifosi.
    Rimani al toro, il toro ha bisogno di un capitano e di un uomo come Te.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Roberto - 3 mesi fa

    Il gallo è uno dei pochi che dovrebbe restare… Ma se decidesse di andarsene tutti noi capiremmo…
    Lui merita di lottare per qualcosa di importante… E non per non retrocedere….. Prima salviamoci…. Poi…..
    Dai gallo punta I piedi e fatti fare una squadra dignitosa..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 mesi fa

    Con tutto lo schifo che c’è intorno al Toro quest’anno, se il prossimo campionato il Gallo indosserà ancora la maglia granata, allora sarà davvero degno di diventare uno dei nostri migliori idoli di sempre.
    Non ci deludere !
    Resta al Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy