Toro-Singo, l’accordo per il rinnovo è vicino: sarà granata fino al 2025

Calciomercato / È vicina alla conclusione la trattativa per il rinnovo di Singo

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

L’avevamo già anticipato su queste colonne, ora ci siamo. Il Torino e l’entourage di Wilfried Stephane Singo sono vicini ad un accordo per il rinnovo di contratto del difensore classe 2000. C’è l’accordo sia per l’adeguamento dell’ingaggio che del prolungamento tra il difensore ivoriano e il club granata che lo ha prelevato dal Denguele D’Odienne nel 2019. Singo ha rappresentato la sorpresa più grande di questo avvio di campionato e per questo, oltre che per l’interesse di diversi club italiani ed esteri, il ds Davide Vagnati ha intavolato i discorsi per il rinnovo con l’agente Maxime Nana.

LEGGI ANCHE: Il Torino vuol blindare Singo: trattativa in corso per il rinnovo

Dopo giorni di trattative, l’accordo è praticamente totale: il contratto con scadenza 2022 verrà prolungato sino al 2024 con un’opzione in favore del Toro per il rinnovo automatico fino al 2025. Oltre al prolungamento, anche lo stipendio (quello attuale è di 200.000 euro annui) verrà adeguato per premiare l’upgrade del giocatore, che da giovane promessa si sta trasformando in una piacevole sorpresa tra i grandi, ad alti livelli. Singo-Toro, ci siamo: i granata stanno per blindare uno tra i giovani più interessanti di questo inizio di Serie A.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gianluca - 2 settimane fa

    Solo a me appare evidente che Rodriguez è più forte di Vojvoda e più affidabile di Singo. Forse non ragiono da tifoso, però sarebbe il caso di dirle certe cose. Rodriguez deve giocare sempre, se sta bene. Al momento preferisco Singo a Vojvoda, ma entrambi mi danno da pensare in fase difensiva (meglio SIngo comuqnue). In avanti sono discreti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il Vittoria - 2 settimane fa

      Opinioni, che assolutamente rispetto.

      A mio parere Singo da molte garanzie anche in fase difensiva (Vojvoda è vero, un po’ meno, con quella sua tendenza a dribblare in zono poco ortodosse del campo…).

      Fosse per me con l’Inter tornerei a una difesa stile anni ’70, con marcature a uomo su Lautaro (Bremer) e Lukaku (Singo), con Lyanco schierato come libero.
      Credo che il duello Lukaku-Singo sarebbe spettacolare. Wilfried, secondo me, è uno dei pochi difensori in Italia, se non l’unico, che possa contrastare Lukaku dal punto di vista fisico. Spero non lo tengano in panchina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lucabenzoni7_8317634 - 2 settimane fa

    Cairo Vattene ….. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dr Bobetti - 2 settimane fa

    Considerando come Singo abbia solo bisogno di giocare per essere tra i migliori laterali a destra e considerando che Vojvoda è bravo ed ha fatto bene, valuterei se fossi Giampaolo la possibilità di spostare uno dei 2 a sinistra al posto di Rodriguez.
    Ventura fece così con D’Ambrosio e Darmian con profitto, mi piace pensare che sia possibile anche oggi in questo scenario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy