Serie A, gli allenatori più pagati: Giampaolo a metà classifica al pari di Gattuso

Focus on / Conte guida la classifica, il tecnico granata è nono e percepisce quanto l’allenatore del Napoli

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

Investimenti importanti e affari low cost, ecco quanto “costano” ai rispettivi club gli allenatori di Serie A. La classifica stilata da La Gazzetta dello Sport – che non include i tecnici che pur non allenando la squadra, restano ancora sotto contratto con la società – vede in testa Antonio Conte. Il tecnico del Torino Marco Giampaolo si piazza invece a metà di questa particolare classifica.

LEGGI ANCHE: Il Toro e l’effetto Covid sul mercato: alibi o freno concreto? E Cairo: “Avrei voluto fare di più”

TURIN, ITALY – SEPTEMBER 26: Torino FC head coach Marco Giampaolo
looks on during the Serie A match between Torino FC and Atalanta BC at Stadio Olimpico di Torino on September 26, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

GRANATA – Come detto, tra le mura del Toro, Marco Giampaolo percepisce 1,5 milioni. L’ingaggio del tecnico di Giulianova è inferiore ai 2 milioni di contratto che la società granata ha versato a Walter Mazzarri tra il 2018 e il 2020 ed è pari a quanto percepito da Sinisa Mihajlovic nelle due stagioni precedenti. Un contratto quindi non dei più onerosi, ma nemmeno dei più economici, che certamente spinge la società di Via Arcivescovado ad aspettarsi risultati soddisfacenti da parte dell’allenatore ex Sampdoria.

LEGGI ANCHE: Serie A, Torino ottavo nella classifica degli stipendi: c’è il sorpasso della Fiorentina

CLASSIFICA – Il tecnico più pagato è Antonio Conte, che è legato all’Inter sino al 2024 e percepisce un ingaggio netto da 12 milioni, nonostante il club nerazzurro debba ancora versare 4,5 milioni a Luciano Spalletti fino al 2021. Alle sue spalle, Paulo Fonseca, che dalla Roma percepisce un compenso decisamente più ridimensionato: sono 2,5 i milioni che il club capitolino versa all’allenatore portoghese. Sul terzo gradino sale Gian Piero Gasperini con 2,2 milioni a stagione che, visti i risultati, l’Atalanta può essere soddisfatta di investire. Alla pari sulla quarta piazza Simone Inzaghi, Sinisa Mihajlovic e Stefano Pioli con 2 milioni. L’ingaggio di Claudio Ranieri tocca 1,8 milioni, così come quello di Andrea Pirlo. La Juventus però, dovrà ancora versare a Maurizio Sarri i 5,5 milioni pattuiti sino al 2021.

BENEVENTO, ITALY – SEPTEMBER 30: Antonio Conte FC Internazionale coach during the Serie A match between Benevento Calcio and FC Internazionale at Stadio Ciro Vigorito on September 30, 2020 in Benevento, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Dietro al tecnico bianconero, si collocano alla pari Eusebio Di Francesco, Gennaro Gattuso e Marco Giampaolo: i tre tecnici percepiscono 1,5 milioni. Scendendo nella classifica, alle loro spalle si piazza Roberto De Zerbi con 1,1 milione, Filippo Inzaghi e Ivan Juric con 1. Il primo tecnico sotto il tetto del milione a stagione è Giuseppe Iachini, che dalla Fiorentina percepisce 900 mila euro l’anno. Il club viola ha però sotto contratto anche Vincenzo Montella, che fino al 2021 percepirà 1,5 milioni. Si regista un piccolo record invece in casa Genoa, il Grifone di Preziosi ha infatti tre allenatori: paga Rolando Maran 850 mila euro a stagione, ma contemporaneamnete ne versa 700 mila ad Andreazzoli e 600 mila a Nicola. Seguono Luca Gotti e Giovanni Stroppa, anche loro con 600 mila euro a stagione. Chiudono la classifica Luciano Liverani e Vincenzo Italiano, entrambi a 500 mila euro.

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tommydado - 2 settimane fa

    Questo la dice tutta sulla qualità del progetto pagare questa cifra un allenatore che non li vale per allestire una squadra investendo pochi soldi e male tenendo a libro paga molti giocatori scontenti e fuori dal progetto lasciado ruoli scoperti e adattando giocatori per avere una squadra che lotterà per non retrocedere…complimenti presidente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Carlino - 2 settimane fa

    Indipendentemente dalla squadra che allena. Pagare un allenatore un milione netto al mese mi pare amorale e scandaloso specie in questo momento dove tanti si trovano a faticare per sbarcare il lunario!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granataLondinese - 2 settimane fa

    Siamo disegnati dal grande Salvatore Dalla Bancarotta Cairo per la meta’ classifica.

    Meta’ classifica per ingaggi, meta’ classifica per stipendio all’allenatore, meta’ classifica per parco giocatori.

    I grandi presidenti fanno di piu’ con meno.

    Ripetita iuvant.

    Cairo sei un imprenditore medio, un presidente medio.

    Saiamo stanchi della mediocrita’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gallochecanta - 2 settimane fa

    Dopo Ventura tutti hanno preso di più e reso di meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

      Poche parole ma una sentenza inappellabile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ciccio Graziani - 2 settimane fa

    Non capisco come possa Mihajlovic guadagnare come Simone Inzaghi. La Lazio e’ in champions , la stagione scorsa ha vinto la Coppa Italia. Mihajlovic e’ al Bologna e sempre medio bassa classifica. Mistero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 2 settimane fa

      Miha per qualche strano motivo e’ sempre stato pagato molto, sara’ che e’ partito dallo stipendio di giocatore?!

      Me lo sono sempre chiesto pure io.. Poi per carita’ sta facendo bene a Bologna con quello che ha

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. christian85 - 2 settimane fa

    ciao fabrizio,
    giustissima la tua osservazione, ma mi permetterei di dire anche che è assurdo pagare un ingaggio del genere ad un allenatore che è capace di usare solo un determinato modo o utilizzare lo stesso schema.
    Un allenatore deve essere capace anche di saper cambiare con le risorse che si ha a disposizione.

    Scommetto tutto quello che vuoi che un Gasperini saprebbe traslare un paracarro come Djidji in un attaccante da 15 gol.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 2 settimane fa

      Ciao Christian,
      Concordo con quello che sostieni. Neanche a me Giampaolo fa impazzire. Tanto non dura molto visto che se si perdono ancora un paio di partite il notro beneamato presidente gli dara’ il benservito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granataLondinese - 2 settimane fa

      Sacchi con un modulo non vinse tutto? 442 e basta?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Héctor Belascoarán - 2 settimane fa

        Infatti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. oscarfc - 2 settimane fa

        Sacchi aveva Baresi, Maldini, Gullit, Van Basten, Rijkard e posso continuare.
        Altro che moduli e schemi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Tommydado - 2 settimane fa

        Si certo con tutti gli allenatori che c’erano confrontarlo con l’allenatore migliore a livello mondiale del calcio moderno
        …perché no ci sta

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. christian85 - 2 settimane fa

          Va bene, togliamo Gasperini, parliamo di Gattuso allora !
          Ha preso in mano un Napoli allo sbando e ha fatto vinto una Coppa, gli ha ridato un’anima.
          O se non va bene lui, parliamo di Ranieri (ha vinto un campionato inglese con una squadra dove il loro attaccante era un muratore e che ha salvato una Sampdoria condannata in B) Parliamo di S.Inzaghi (deve allenare una squadra che deve stare sempre tra le prime sei. E sono già 5 anni che sta allenando la Lazio.
          Parliamo magari di Peppe Iachini! Avete qualcosa da dire anche su loro ?

          Tutti questi sicuramente hanno il loro modo di giocare e il loro modulo prediletto, ma sanno adattarsi a situazioni di emergenza.

          Io, al momento, non posso criticare Giampaolo perchè non sarebbe corretto dare un giudizio a un mister che non ha ottenuto espressamente ciò richiesto, ma se ti devi fossilizzare solo su quel modulo e capisci che le condizioni non ci sono state, trovi un’alternativa.

          Se è un maestro, allora avrà molte cose da insegnare, al contrari di WM, che tutti criticavate per il suo NON gioco.
          I giocatori forti il Toro li ha, da Sirigu, Izzo, N’Koulou, Rodriguez, Linetty, Baselli, Belotti, Verdi e Zaza. Li sapesse usare. Il compito è suo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Tommydado - 2 settimane fa

            Sono d’accordo sui giocatori che per me sono anche troppi, forse un po’ male assortiti ,ma pultroppo nel calcio come sai non c’è solo la capacità di un allenatore a cambiare modulo a far funzionare una squadra , ma concorrono tanti fattori tra i quali lo spogliatoio che è un fattore determinante, la conoscenza dell’ambiente, ecc…già per questo io non ho condiviso il cambio di allenatore per me longo avrebbe potuto aprire veramente un ciclo. Se stiamo a guardare i risultati tranne iachini che hai nominato che considero al livello di giampi inzaghi e ranieri sono allenatori affermati che hanno già fatto qualcosa di importante nella loro carriera al contrario di giampi….poi magari mi smentirà, lo spero… ma il mio pensiero adesso è questo

            Mi piace Non mi piace
    3. Héctor Belascoarán - 2 settimane fa

      Gasperini ha un modulo, solo uno… ed è per questo che oggi lo ammiriamo, se si fosse adattato ai giocatori oggi sarebbe uno dei tanti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. oscarfc - 2 settimane fa

      Manca la controprova dubito alquanto che all’Atalanta avrebbero messo sotto contratto Djidji.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fabrizio - 2 settimane fa

    altro esempio di soldi buttati dal cassonetto. E’ inutile strapagare un allenatore se poi non gli dai gli uomini giusti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. mah... - 2 settimane fa

    Ho l’impressione che Liverani e Italiano siano da un po’ sotto osservazione da parte della Cairese…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy