Benevento-Torino, la gara del cuore di capitan Glik. E Falque vuole farsi vedere

Doppi ex / Anche Pasquale Schiattarella ha indossato la maglia granata

di Andrea Calderoni

Chi sono gli ex di Benevento-Torino presenti nelle attuali rose dei campani e dei piemontesi? Non sono molti, solamente tre, ma soprattutto due hanno un peso specifico non indifferente. L’altro, invece, lega il proprio nome al Torino solamente per i trascorsi nelle giovanili. Stiamo parlando di Pasquale Schiattarella, 33enne di Mugnano di Napoli, oggi punto di riferimento del Benevento. Schiattarella non ha mai esordito con la Prima Squadra del Torino, ma vestì la maglia della Primavera granata agli inizi dell’epoca Cairo. Erano, infatti, i primi anni di Serie A del patron granata dopo la promozione ottenuta nel giugno 2006. Schiattarella non trovò spazio nell’ultima giornata del campionato 2006/2007 quando fu portato in panchina nella sconfitta per 3 a 0 contro l’Inter. Tra l’altro non dovrebbe esserci venerdì a causa del Covid. Per il Torino potrebbe essere un bene considerato che il primo gol in carriera in Serie B Schiattarella lo realizzò proprio ai granata con una conclusione da metà campo nel lontano 2009 quando giocava per l’Ancona.

BERGAMO, ITALY – APRIL 04: Kamil Glik of Torino celebrates after scoring the second goal during the Serie A match between Atalanta BC and Torino FC at Stadio Atleti Azzurri d’Italia on April 4, 2015 in Bergamo, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

GLIK – Se parli oggi di Benevento, nella mente dei tifosi del Torino un nome spicca su tutti gli altri per i suoi gloriosi trascorsi con la maglia granata. E’ quello di Kamil Glik, il capitano del Torino per diverse stagioni. Dal 2011 al 2016 ha indossato la casacca del Torino, togliendosi straordinarie soddisfazioni, come l’esperienza in Europa League. Uno dei perni della gestione Ventura, uno dei simboli della prima metà dello scorso decennio per tutto il mondo Torino. Eletto capitano dal popolo granata dopo un derby finito anzitempo, ha letto più volte al colle di Superga il nome degli Invincibili incarnando sul campo il tremendismo granata. Per il polacco, da agosto in forze al Benevento di Filippo Inzaghi, 171 apparizioni in granata caratterizzate da 13 gol.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino, a centrocampo piace Lerager. Ma la pista Kurtic è sempre viva

BENEVENTO, ITALY – DECEMBER 15: Iago Falque of Benevento Calcio vies with Wesley Hoedt of SS Lazio during the Serie A match between Benevento Calcio and SS Lazio at Stadio Ciro Vigorito on December 15, 2020 in Benevento, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

FALQUE – L’altro uomo copertina di Benevento-Torino sarà Iago Falque, che gioca in prestito nei campani ma è ancora di proprietà dei granata. Gli infortuni hanno minato il suo percorso sotto la Mole, tanto che nelle ultime stagioni si è dovuto accasare in prestito dapprima al Genoa e ora al Benevento, dove ha festeggiato recentemente il suo primo gol al quinto tentativo. Falque è del Torino dall’estate 2016, ma non gioca una gara ufficiale con la maglia granata dalla Serie A 2019/2020 e precisamente dal 30 ottobre 2019 contro la Lazio. Da quel momento la sfortuna si è accanita su di lui e la sua carriera ha subito più di un inciampo. Nemmeno al Genoa nella seconda metà dello scorso campionato ha lasciato il segno, tanto che non è stato riscattato. Marco Giampaolo, insieme alla società granata, ha deciso di non puntare su di lui in estate e dunque ecco spiegato il suo secondo prestito in pochi mesi. Anche al Benevento, tuttavia, gli infortuni non lo stanno risparmiando. Sono, infatti, stati già due da settembre ad oggi.

LEGGI ANCHE: Torino, nuovo look per Singo: ma il ciuffetto sulla nuca resta

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gm - 1 mese fa

    E riprendere Falque

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Junior - 1 mese fa

    Kamil è andato al Benevento per 500mila €. Dico non potevamo riprenderlo? Con lui varie rimonte sarebbero state evitate essendo un ottimo centrale e ancora perno della difesa nazionale polacca, è un difensore propenso al gol e avrebbe fatto uomo spogliatoio. Mah! I misteri della gestione Toro….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy