Torino, non solo regista: tutti i ruoli ricoperti in carriera da Mandragora

Focus on / Da interno di un centrocampo a quattro al ruolo di mezz’ala: tutti i ruoli ricoperti negli ultimi anni da Rolando Mandragora, reinventato regista da Gotti

di Redazione Toro News

Il Torino è finalmente pronto ad abbracciare un nuovo centrocampista. Si tratta di Rolando Mandragora, vicino a trasferirsi in granata con la formula del prestito di 18 mesi con obbligo di riscatto. A meno di 24 ore dal gong che metterà fine alla finestra del mercato di riparazione, il responsabile dell’area tecnica Davide Vagnati avrebbe compiuto l’affondo decisivo per assicurarsi le prestazioni sportive del centrocampista di proprietà della Juventus, già allenato da mister Davide Nicola nelle due parentesi sulle panchine di Crotone (stagione 2017-2018) e Udinese (stagione 2018-2019).

BERGAMO, ITALY – APRIL 29: Rolando Mandragora (R) and Kevin Lasagna of Udinese Calcio gesture during the Serie A match between Atalanta BC and Udinese at Stadio Atleti Azzurri d’Italia on April 29, 2019 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

MANDRAGORA – Ma, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è stato l’attuale tecnico del Torino a lanciare Mandragora nel ruolo di regista. Nel suo unico anno a Crotone e nella successiva stagione disputata tra le fila dell’Udinese, infatti, il centrocampista classe 1997 veniva schierato prevalentemente da Nicola come interno di un centrocampo a quattro (a Crotone, in un classico 4-4-2) e come mezz’ala destra di un 3-5-2 nelle quindici apparizioni del tecnico granata sulla panchina friulana nel 2018-2019.

BOLOGNA, ITALY – JUNE 19: Rolando Mandragora of Italy in action during the 2019 UEFA U-21 Group A match between Italy and Poland at Renato Dall’Ara Stadium on June 19, 2019 in Bologna, (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

REGISTA – Se negli ultimi anni Mandragora ha ricoperto il ruolo di regista davanti alla difesa lo si deve dunque a Luca Gotti, attuale tecnico dell’Udinese, che tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 lo ha “reinventato” metodista in un centrocampo a tre o a cinque. Questo il ruolo che dovrebbe ipoteticamente ricoprire anche in granata il centrocampista classe ’97, alla ricerca da mesi di un giocatore in grado di interpretare il ruolo di metodista al posto di un Rincon in difficoltà. Gli unici dubbi a questo punto sono legati alle condizioni fisiche di Mandragora, da poco rientrato da un lungo infortunio dovuto alla rottura del legamento crociato del ginocchio.

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. suoladicane - 4 settimane fa

    come al solito si scommette, senza soldi, e senza rete…..
    direi che la B quest’anno alla cairese non la leva nessuno, tanto meno i due nuovi arrivati
    CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alex70 - 4 settimane fa

    Speriamo non risulti positivo al Covid pure lui…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata doc 50 - 4 settimane fa

    ed ora, dopo la mandragora, aspettiamo il ging-seng !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Benzorogranata - 4 settimane fa

    Se arriva e se si mette a posto fisicamente è veramente un gran colpo, nazionale dall under 17 ed ankora in grado di crescere ….. ottimo e con il recupero del Bas salto di livello sikuro …..FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 4 settimane fa

      l’aspetto che ovviamente più preoccupante e senza dubbio questo,sicuramente per i risultati sportivi,ma anche finanziariamente per le casse del club fra 18 mesi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 4 settimane fa

      Con i se e con i ma si fa poca strada

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Roberto - 4 settimane fa

    Speriamo che i commenti, per lo più positivi, che leggo su mandragora si rivelino tali, ma personalmente lo giudico una mezza tacca, spero mi faccia ricredere…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. CUORE GRANATA 44 - 4 settimane fa

    Unico dubbio legato alla condizione fisica del giocatore reduce da….Direi piuttosto un punto interrogativo grande come una casa!Non discuto la qualità del giocatore,però …Però stiamo sempre a dirci che la Società non sà programmare invece questa volta il Patron si è “portato avanti con il lavoro” già per la prossima stagione.Dove? Vedremo e se fosse B non penso proprio che Lui e Sanabria di rimarrebbero.Direi operazioni fatte tanto così per…Se aggiungiamo l’eventuale Rugani..con ingaggio da top player il quadro si completa.Urbano con il cappello in mano stà ricevendo,senza pudore,degli aiutini dai soci in affari ai quali forse non conviene per ora “farlo affondare.Si parla di spogliatoio ma un Rugani,verosimilmente comparsa,con ingaggio decisamente più elevato rispetto al Capitano ed altri non credo che…. .Più che “par condicio” direi “bar condicio”…Urbano come Te non c’è nessuno,Tu sei l’unico al mondo.Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Per me sono 2 operazioni senza senso. Rugani serve per togliersi dal cazzo nkoulou, ma allora perché non lo ha venduto a settembre? E mandragora è una scommessa . Il Toro ha bisogno di certezze non di scommesse, soprattutto ora

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 4 settimane fa

        ddavide69,
        chiedo scusa ma.. se lasciamo stare Baselli ( unico centrocampista superstite del Torino da Ventura in poi ), gli altri a disposizione sono certezze ?

        MEITE’ grazie a Dio se n’è andato

        RINCON è una certezza ?
        LUKIC discontinuo è una certezza ?
        GOJAK è una certezza ?
        LINETTY è una certezza ?
        SEGRE è una certezza ?

        Ma grazie a Dio finalmente arriva IL centrocampista e non UN centrocampista a caso per fare numero..
        Certo, arriva da un bruttissimo infortunio come Baselli, ma gestiti bene e il Toro si salva, l’anno prossimo si può finalmente partire da un buon centrcampo di livello.. quello che in 3 anni ancora non avevano capito !!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 settimane fa

    Mandragora in regia, Baselli mezzala, Rincon che torna a fare il mastino in mezzo, e Lukic/Linetty.
    Non un centrocampo fenomenale ma un bel passo avanti.
    Aspettando sempre il Verdi che fu e il Sanabria che sarà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. vertigo.19777 - 4 settimane fa

    Mandragora Baselli titolari fissi…poi Lukic e Segre…per me Rincon tecnicamente vale come una melanzana ad un grigliata di carne

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 4 settimane fa

      non è vero Rincon messo a fare quello che è capace cioè ad interdire e randellare quando occorre fa ancora il suo,ovviamente come dico sempre i fenomeni giocano in altre squadre

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 4 settimane fa

      Vediamo prima quanto ha recuperato dall infortunio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Garnet Bull - 4 settimane fa

    Credo possa interpretare bene il ruolo grazie appunto alle doti da mezzala, perché come abbiamo già detto il regista nel gioco di Giampaolo è diverso dal regista del gioco di Nicola, e come sto ripetendo da giorni, Mandragora è un enorme passo avanti rispetto Rincon, sotto ogni punto di vista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 settimane fa

      Fosse anche solo per far tornare a giocare rincon nel suo ruolo! Si è dato addosso ad un giocatore che si è dovuto sacrificare più di tutti, mettendosi pure a rischio di brutte figure

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Garnet Bull - 4 settimane fa

        E con il ritorno di baselli a pieno organico, dovremmo in teoria arrivare finalmente ad avere un buon centrocampo, nulla di incredibile ma almeno buono, o almeno così dovrebbe essere sulla carta

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toroperduto - 4 settimane fa

          Scusate,
          Ma penserete mica che giocherà con baselli rincon mandragora

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy